NEWS

Fiat: il "vero" rilancio parte dal 2012

25 gennaio 2011

Dopo l'arrivo della crossover Freemont, nel 2012 sarà la volta della nuova Panda e di un'inedita monovolume. E dal 2013 anche delle nuove Punto, Bravo e una piccola citycar.

SI VOLTA PAGINA - Lasciatasi alle spalle un anno pesante come il 2010, che ha visto ridursi le vendite in Italia e in Europa, alla Fiat guardano fiduciosi al futuro. Il 2011 dovrebbe essere un anno ancora interlocutorio, sia per la lenta ripresa dalla crisi economica, sia per una gamma modelli che verrà ridimensionata per il “pensionamento”  di Croma, Multipla, Ulysse, Seicento e Punto Classic, ma il 2012 sarà l'anno del rilancio. Ad annunciarlo è Andrea Formica (nella foto in alto), amministratore delegato di Fiat Automobiles e responsabile delle vendite di tutti i marchi del gruppo torinese, attraverso un'intervista al quotidiano la Repubblica.

Fiat freemont
La crossover Freemont: sarà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra di marzo.


PANDA E MONOVOLUME NEL 2012 - Nel 2011 l'unica novità targata Fiat sarà la nuova crossover Freemont che, come ribadisce Formica "ci consentirà di competere anche in un settore, per altro in grande crescita, dove eravamo assenti". La svolta dovrebbe avvenire nel 2012: Andrea Formica conferma che il prossimo anno arriverà sul mercato la nuova generazione della Panda (qui per saperne di più) e l'inedita monovolume conosciuta con la sigla di progetto L0. Incalzato dal gionalista de la Repubblica sulla L0 Formica afferma: "Nel futuro non è escluso un ritorno della Multipla. O almeno a un concetto del genere. Nel 2012 arriverà un modello che al momento si chiama L0 che potrebbe anche rappresentare un'evoluzione molto moderna di quella tipologia di prodotto".

fiat_panda_render_2011_01_mod_.jpg
La nostra ricostruzione grafica della prossima Fiat Panda attesa sul mercato nel 2012.


PUNTO E BRAVO NEL 2013
- Confermato dall'ad di Fiat Automobiles l'arrivo delle eredi della Punto, della Bravo e di una inedita una citycar, un modello più piccolo della Panda del quale si parla da molto tempo come concorrente della Toyota iQ. A proposito dell'erede della Bravo, Formica, lascia intendere che non sarà un veicolo tradizionale, come già aveva anticipato Sergio Marchionne (qui per saperne di più): "Dobbiamo pensare anche ad uscire da queste divisioni tradizionali dei veicoli. Esistono infatti dei trend globali che trascendono queste caratteristiche. Il downsizing, per esempio, sta cambiando la segmentazione tradizionale. Così come le forme. Basti pensare al successo della Qashqai di Nissan che non appartiene a nessun segmento e che è stata capace di attrarre clienti di ogni genere e con esigenze diverse".



Aggiungi un commento
Ritratto di PFCGBS
26 gennaio 2011 - 02:54
Mossa molto discutibile cercare di entrare in quel segmento senza avere qualche altro modello di supporto, è come mandarla in mezzo ad un mare di squali (nissan, bmw, land rover, audi etc). Sarebbe stato molto meglio affiancare (ed accelerare) il progetto di rinnovamento della gamma alfa (vedi GT) e fare una bella cura alla brera-spyder.
Ritratto di Dragon 88
25 gennaio 2011 - 19:02
La nuova Panda probabilmente venderà tanto, come alte sono le vendite del modello attuale. Bisognerà vedere anche come saranno le nuove Punto e Bravo, sperando in prezzi più economici e con una linea più concorrenziale, perché se saranno simili a quelle attuali, allora la Fiat non ha capito niente...
Ritratto di wiliams
25 gennaio 2011 - 19:28
Quanti commenti stupidi che leggo,mi riferisco a quelli che continuano a criticare il G.FIAT,mi fate veramente pena,anche perchè verrete smentiti con i fatti.Cosa ve ne frega a voi se il rilancio avverrà nel 2012 invece che nel 2011,tanto a voi non andrà mai bene niente di quello che faranno,per voi anche i futuri nuovi modelli faranno sempre schifo.Ma che ne sapete voi di come si può rilanciare una casa automobilistica,vuoi vedere che MARCHIONNE e i "suoi" non capiscono un tubo?Mentre voi si che siete geniali............hahahahahahahaha.Siate più umili ragazzi,lasciate che in FIAT lavorino e poi si potranno fare le conclusioni,loro sanno molto bene quello che devono fare.Saluti.
Ritratto di Maik147
25 gennaio 2011 - 19:42
é vero c'è la crisi le auto si vendono poco e il mercato va a rilento ma quello Fiat va a rlento già da un pò mentre altre marche che ci hanno saputo fare meglio di Fiat non stanno a guardare ne ad aspettare il rilancio del mercato perchè i pochi che ora comprano auto si guardano bene dal comprare un auto Fiat e questi clienti persi non sarà facile riprenderli!!Anche loro hanno capito che molte auto ora fanno pena o siamo scoperti su moltissimi segmenti del mercato!!perchè allora non rilanciare subito??lo fanno tante altre case che in questo momento come Fiat non stanno vendendo molto!!Tipo ad esempio Ford che vicina al fallimento ha capito che per vendere bisogna innovare ma il prima possibile!!E se la Fiat è indietro sui modelli la colpa è solo loro!!Io sono uno che spera vivamente che la Fiat risorga e ritorni a fare le auto migliori al mondo!!Cosi come si faceva negli anni 70 dove la VW guardava la Fiat come qualcosa di inarrivabile!!Ora siamo indietro e perdere ancora tempo non mi sembra la decisione giusta!!E poi perchè con la Chrysler l'unica cosa importante è RINOOVARE alla svelta mentre con Fiat è aspettare??D'altronde le persone non sono sempre le stesse??o serviva un accordo con lo stato Americano che spinga all'uscita di nuovi modelli altrimenti fanno saltare l'accordo!!spero che la Fiat si rilanci ma dovranno stare molto attenti a quello che fanno!
Ritratto di audi94
25 gennaio 2011 - 20:19
1
a me fate pena voi che credete anco in babbo natale... per il fatto 2011-2012 trovo solo ridicolo che continuino a far slittare la fatidica data di rilancio (ma che hanno paura??)... a me personalmente vanno bene tt le automobili, ma evidentemente chiamare automobili queste confezioni di tonno con le ruote è troppo offensivo per tutto il settore... per quanto riguarda l'operato di marchionne, non dico che io riuscirei a fare di +, ma, anzi, dico che anche un neonato che gioca ancora col pongo saprebbe fare meglio... io lascerei anche lavorari i capoccioni fiat, ma a quanto pare non stanno lavorando nel senso stretto della parola... saluti a te caro wiliams..
Ritratto di gg76
25 gennaio 2011 - 20:37
sinceramente deve interessare a TUTTI se il rilancio inizia nel 2011 anzichè nel 2012 visto che la LORO CASSAINTEGRAZIONE la pagano gli italiani..
Ritratto di gg76
25 gennaio 2011 - 20:42
la verita' è che ancora non sanno che pesci prendere x rilanciare il marchio.... sempre che ne abbiano voglia di farlo!
Ritratto di money82
25 gennaio 2011 - 21:54
1
forse è meglio così ragazzi, abbiamo ancora tutto il 2011 per prendere in giro i fiattofili, adesso gli facciamo pena, del resto, come criticare un marchio che ha chiuso il 2010 con un -20% e per il 2011 prevede la sola uscita della freemont...non sia mai che l' amministrazione marchionne venga definita pessima, lui è il salvatore del gruppo fiat ahahahaha caro marchionne, va bene che hai lanciato la 500 ma non si può pensare di vivere in eterno alle spalle di un unico modello...
Ritratto di wiliams
25 gennaio 2011 - 22:08
Come sei paranoico.Vedrai......................
Ritratto di fiatpunto
25 gennaio 2011 - 22:37
Ma mi faccia il piacere Dott. Marchionne!
Pagine