Consumi da utilitaria per la Fisker Karma: 28,5 km con un litro

Il Marchio californiano ha diffuso oggi i dati sulla sua ibrida di lusso, la Karma. Con percorrenze di 28,5 km con un litro la berlina americana dichiara consumi da utilitaria. Riuscirà a fare breccia nel cuore degli sportivi?

CONSUMI DA UTILITARIA - La Fisker ha diffuso oggi i dati sul consumo e le emissioni della Karma, la berlina ibrida sportiva del neonato Marchio californiano che dovrebbe arrivare sul mercato italiano nella prima metà del 2010. Secondo quanto diffuso dalla Casa, questa berlina di 498 cm percorre 28,5 km con un litro di benzina emettendo 83 g/km di CO2.


Sopra, la linea filante della Fisker Karma.


DA 0 A 100 IN 5,8 SECONDI
- Questi valori acquistano maggior significato una volta ricordate le caratteristiche della Karma: una berlina ibrida dalla linea molto sportiva che monta due motori elettrici per un totale di 403 cavalli e un 2 litri turbo di derivazione General Motors da 260 CV.

La Karma è una ibrida del tipo "range extender", un termine inglese che indica quelle vetture in cui il motore termico serve solo da generatore per ricaricare le batterie del motore elettrico. In questo modo il motore termico, che lavora a un regime di giri costante, consuma e inquina il meno possibile, garantendo buone prestazioni in termini di autonomia. 

Con tutta questa potenza a disposizione la Karma tocca i 100 chilometri orari in 7 secondi in modalità elettrica (la Casa lo chiama Stealth Mode) che diventano 5,8 quando i motori elettrici lavorano insieme a quello termico (Sport Mode). Per questioni di consumo la Karma raggiunge una velocità massima autolimitata di 200 km/h.


La Karma (in alto) sembra più una coupé che una berlina.

SI RICARICA ANCHE DALLA PRESA - Questa ibrida può essere ricaricata anche attraverso la normale presa di corrente oltre che dal motore termico che fornisce anche energia ai due elettrici. In questo modo, secondo il Costruttore californiano, rifornire la Karma costa 0,02 euro al chilometro in modalità solo elettrica e 0,05 quando subentra anche il motore termico.


L'abitacolo (in alto) è caratterizzato da un grande schermo a cristalli liquidi attraverso cui si possono controllare diverse funzioni della Karma.

 

AVRÀ SUCCESSO? - Considerando i dati dichiarati dalla Casa e i costi di esercizio, che vanno comunque verificati, la Karma - che arriverà in Italia a un prezzo vicino ai 100.000 euro (94.500 euro per la EcoBase, 102.300 euro per la EcoSport e 115.000 euro per la EcoChic) - ha tutti gli ingredienti per diventare una delle auto più "chiacchierate" del 2010. Il problema è che sul nostro mercato questo tipo di auto, legate a marchi poco conosciuti, rischiano di essere solo delle belle meteore con uno scarso successo commerciale. Voi cosa ne pensate?


Sopra, la Fisker Karma che abbiamo fotografato al Concorso d'eleganza di Pebble Beach, in California, non lontano dalla sede del Costruttore americano.



Leggi l'articolo su alVolante.it