Ford Fiesta 2017: avviata la produzione

La settima generazione della Ford Fiesta arriverà a giugno con sei allestimenti e sei motori. 

UNA OGNI 68 SECONDI - L'impianto tedesco di Colonia è stato aggiornato per ospitare la produzione della nuova Ford Fiesta, cominciata mercoledì 17 maggio (foto qui sopra) in vista del prossimo arrivo nelle concessionarie, che dovrebbe avvenire nel nostro Paese a giugno 2017. L'azienda ha investito per l'occasione 293 milioni di euro e migliorato l'efficienza dello stabilimento, in maniera da “sfornare” un nuovo esemplare ogni 68 secondi. L'impianto è stato inaugurato nel 1931, occupa circa 4.100 dipendenti e si prepara così ad accogliere una vettura di grande successo, giunta alla settima edizione, che nel 2011 aveva raggiunto il primo milione di unità costruite 33 mesi dopo il lancio.


La gamma della nuova Fiesta è composta, sin da subito, da diverse versioni. Da sinistra, la Active, la ST-Line, la Vignale e la Titanium.

FINO A 200 CV - La nuova Ford Fiesta misura in lunghezza 404 cm ed è stata rinnovata pochi mesi fa a livello di stile, tecnica e motori, con l'obiettivo di rispondere alle utilitarie più moderne, a partire dalle Citroën C3, Kia Rio e Nissan Micra. Da giugno si potrà ordinare in sei allestimenti: quello più economico si chiama Plus, il Titanium punta sulla tecnologia, il Vignale mette l'accento sull'eleganza, l'Active ha dettagli esterni in stile crossover, l'ST-Line restituisce una maggiore sensazione di sportività e l'ST è l'unico disponibile con il nuovo motore a benzina a 3 cilindri 1.5 turbo da 200 CV. Le versioni Active e ST saranno disponibili nel primo trimestre del 2018. Gli altri motori previsti sono il 3 cilindri 1.0 da 100, 125 e 140 CV e il 4 cilindri diesel 1.5 da 85 o 120 CV. 



Leggi l'articolo su alVolante.it