NEWS

Ford Fiesta: rivoluzione nello stile degli interni

15 marzo 2017

A Milano la Ford ha presentato la nuova generazione della Fiesta, progettata per rendere più gradevole e coinvolgente l’esperienza di viaggio.

Ford Fiesta: rivoluzione nello stile degli interni

UN'EREDITÀ DIFFICILE - Forte di un successo mondiale che dura ormai da più di 40 anni (dal 1976 ne sono state vendute più di 17 milioni di unità), la settima generazione della Ford Fiesta è stata completamente rinnovata (pur nella continuità del design degli esterni), e per la prima volta viene proposta in cinque varianti (base, “rialzata” Active, dall’aspetto più aggressivo ST Line, sportiva ST ed elegante Vignale) e con diversi livelli di personalizzazione. Ma ciò che la distingue maggiormente dalla vecchia generazione è l’abitacolo, che mostra un cambiamento radicale nello stile e nella qualità costruttiva. 

È PIÙ ELEGANTE - Per far toccare con mano la rivoluzione compiuta nella realizzazione dell’abitacolo, la Ford ha allestito nel centro di Milano uno spazio (la Ford Social Home, in via Gonzaga 7, presso lo showroom Bou-Tek) in cui è possibile vedere la nuova Ford Fiesta e sedersi al posto guida o provare la comodità della poltrona del passeggero e del divano. Un abitacolo che appare subito accogliente, luminoso ma, soprattutto realizzato con maggiore cura che in passato, con materiali di buona qualità nei rivestimenti della plancia e dei sedili, un grande schermo di 8” tipo tablet in posizione rialzata e una consolle ordinata, quasi essenziale, decisamente meno vistosa e invadente rispetto a quella della vecchia generazione.

ATTENZIONE AL CLIENTE - Del resto, prima ancora di prendere in mano la matita, un team di designer e di psicologi ha lavorato al progetto, trascorrendo centinaia di ore ad analizzare le abitudini relative all’esperienza di bordo e al modo in cui le persone interagiscono con la propria automobile, utilizzando strumenti tra i quali un avanzato software di tracciatura dello sguardo, oltre alla più tradizionale raccolta delle indicazioni fornite dai clienti. L’obiettivo era quello di capire come gli utenti vivono la macchina quotidianamente, cercando gli spunti utili per disegnare un abitacolo che non fosse solo confortevole, ma anche rispondente alle esigenze di interattività e di interazione con l’esterno. “Nel vivere gli interni di un’auto”, ha detto Amko Leenarts, capo del design degli interni della Ford, “fin dal primo momento si creano delle connessioni che attivano i diversi sensi, grazie all’odore, al tatto e al rumore. I designer devono capire l’importanza di queste sensazioni e influenzarle in senso positivo”.

SEMPRE CONNESSI - Così, gli interni della Ford Fiesta (nelle foto quelli della versione Vignale) sono stati ideati partendo dall’esperienza che si vive a bordo e ispirandosi al modo in cui i passeggeri interagiscono con gli smartphone e i tablet. E i vari livelli di personalizzazione rispondono all’esigenza di dare un carattere individuale alla macchina, riflettendo le inclinazioni e le preferenze degli utilizzatori dell’auto (per esempio, si possono scegliere gli elementi decorativi della consolle, le finiture delle maniglie e dello specchietto retrovisore). A guidare la ricerca dei designer è stata anche l’esigenza di rendere ergonomico l’abitacolo, procedendo a un’importante riduzione dei tasti della consolle (uno dei difetti della passata generazione della Fiesta), attraverso le funzionalità offerte dallo schermo a sfioramento a centro plancia, in posizione rialzata, per non distogliere lo sguardo dalla strada mentre si guida. 

Ford Fiesta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
122
99
55
42
51
VOTO MEDIO
3,5
3.539295
369




Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
15 marzo 2017 - 18:22
Mah, difficile capirne la qualità da un'immagine simile. A Ginevra spero di farmene un'idea. In ogni caso per quanto concerne la semplice linea, trovo quella degli interni poco gradevole, sempre troppo pasticciata e giocattolo, anche se un esperienza dal vivo potrebbe ribaltare le cose... I miei gusti in fatto di linearità e "seriosità" dell'abitacolo (per intenderci qualcosa come quelli della Leon) mi spingono a dissociarmi da linee troppo cheap. Come paiono queste. Gli esterni ancora, li trovo davvero davvero troppo femminili, che per una vettura che era forte di grandi vendite penso siano un danno serio. D'altra parte c'è da dire che con questo restyling fuori l'auto è diventata completamente anonima. Potrebbe averla fatta qualunque marchio generalista, di Ford e di Fiesta ha davvero ben poco. Piatta come non so cosa, non trasmette nulla, e sicuramente nulla di positivo. Per me un enorme smacco come erede.
Ritratto di autolog
15 marzo 2017 - 19:42
Se vabbe se era una polo ti sprecavi di complimenti....sei sempre piu ridicolo
Ritratto di autolog
15 marzo 2017 - 19:43
Mi riferisco a G Mario ovviamente (il buon vecchio Wesker, presumo)
Ritratto di Boys
15 marzo 2017 - 22:23
1
Mi scusi l'intromissione ma si vede da lontano che non è una BANALE polo e si vede per fortuna e come dice Lei ognuno ha il diritto di esprimere i propri gusti.....ma sarebbe bello avere anche orizzonti più ampi che non una sola singola marca, saluti
Ritratto di Boys
16 marzo 2017 - 21:32
1
A prescindere dalla Sua risposta.....i fatti e tutte le risposte che Lei da un po a tutti sono solo pro Vw... quindi non sono io che devo allargare gli orizzonti come le ho consigliato: per me qualsiasi marca va sempre rispettata se propone auto innovative nel design e Vw non lo è, interni fatti bene e come materiali la Vw. è indiscutibile al contrario del design interno e poi motoristicamente parlando ... e Vw... raramente arriva prima ad innovazioni......tanto per citare la marca che Lei difende sempre a spron battuto a prescindere...e mi parla di orizzonti.....saluti
Ritratto di Boys
17 marzo 2017 - 21:05
1
quindi cosa? Sig. Mario ..anch'io simpatizzo per Audi, Mercedes e Bmw sono auto cosiddette premium anche se io non condivido..la parola premium.... visto le finiture interne delle auto di bassa gamma tipo Bmw serie1 tuttavia guardo altrove dove le proposte nuove in fattore di design esterno-interno qualità costruttiva interna la fanno da padrone che so: Mazda? Peugeot 308-3008? ...mi fermo qui e NON sono inferiori alla Vw ovviamente del settore che io ho indicato...... ecco perchè dico ...allarghiamo gli orizzonti....senza offesa ovviamente ma solo guardiamoci in giro che forse oggi c'è ben altro che non i soliti tedeschi....solo quello..saluti...
Ritratto di Alfiere
15 marzo 2017 - 22:08
Capacità di analisi che neanche in CSI...ora da una foto il display sembra posticcio ricoverati
Ritratto di Alfiere
15 marzo 2017 - 22:26
Sai mario, quando si esprime un idea in pubblico, non è che si può esimersi dal ricevere le giuste critiche. Se non le gradisci, tieni le tue boiate per te.
Ritratto di Alfiere
15 marzo 2017 - 22:32
Cosa fai, giochi a specchio riflesso? Hai 4 anni che non ce la fai a non essere l'ultimo a parlare? Io non ho espresso alcuna idea, e qualora volessi farlo lo farò come ho sempre fatto, accettando le critiche e ponderando su quanto di mia competenza.
Ritratto di Alfiere
15 marzo 2017 - 23:32
Ancora! Immagino che a una certa eta i meccanismi di un forum pubblico non si comprendano bene. Quando scrivi su un forum non equivale a parlare tra amici al baretto, ma a urlare in pubblica piazza. Non farti mistero se qualcuno dalla stessa piazza ti risponde.
Pagine