NEWS

Ford Mustang Mach 1: per la prima volta in Europa

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 19 ottobre 2020

La serie limitata Mach 1 arriverà dal 2021 anche in Europa, con migliorie per assetto, aerodinamica e motore, finalizzate alla guida sportiva.

Ford Mustang Mach 1: per la prima volta in Europa

NOME STORICO - La Mach 1 è una storica versione speciale della Ford Mustang, dal piglio sportivo e utilizzata come base per la Mustang da corsa. Introdotta in America nel 1969, non è mai arrivata ufficialmente in Europa. Almeno fino ad ora: la casa americana ha annunciato che la Mustang Mach 1 sarà offerta dal 2021 anche nel Vecchio Continente, seppure in serie limitata. 

SGUARDO AL PASSATO - Esteticamente, la Ford Mustang Mach 1 si riconosce per la mascherina nera lucida con griglia a nido d’ape, impreziosita da due elementi tondi, che ricordano i fari della Mach 1 del 1969. Anche gli inserti neri, nel cofano e nelle fiancate, richiamano l’antenata. In più, questa serie speciale ha aperture maggiorate nella parte bassa del fascione, lo spoiler anteriore più pronunciato e bandelle laterali più estese, oltre a un diffusore posteriore simile a quello di cui è dotata la versione Shelby GT500. Inoltre, sono specifici per la Mustang Mach 1 anche lo spoiler posteriore e le ruote di 19”, più larghe di 0,5” rispetto a quelle di cui è dotata la Mustang GT. 

SCHIACCIATA AL SUOLO - Le novità all’esterno non hanno il solo scopo di rendere più dinamico il look della Ford Mustang Mach 1, ma servono anche a migliorare l’aerodinamica: la downforce, ovvero la forza che l’aria esercita spingendo l’auto verso il suolo, aumenta del 22% rispetto alla Mustang GT, a tutto vantaggio dell’aderenza alle velocità più sostenute. Inoltre, grazie alle nuove appendici aerodinamiche, migliora anche il raffreddamento di motore e impianto frenante. Quest’ultimo ha una risposta più pronta, concepita per soddisfare chi guida in pista.

ASSETTO DA PISTA - La Ford Mustang Mach 1 è dotata di specifiche tarature per le sospensioni, studiate per migliorare il comportamento dinamico nella guida al limite: ci sono nuovi telaietti, derivati da quelli per la Shelby GT500, e le sospensioni elettroniche MagneRide hanno regolazioni specifiche. Gli ammortizzatori, le molle, le barre anti-rollio e il servosterzo elettrico sono stati tutti ottimizzati nell’ottica della guida sportiva. La Mach 1 ha il differenziale a slittamento limitato, che migliora la trazione nelle curve più strette.

CAMBIA IL CAMBIO - Il motore della Ford Mustang Mach 1 è il noto benzina V8 5.0 aspirato tutto in alluminio: derivato da quello con 450 CV della Mustang GT, ma ha condotti dell’aria maggiorati, nuovi iniettori e una specifica taratura per la centralina, oltre ad un rinnovato sistema per il raffreddamento dell’olio motore. Grazie a queste modifiche, offre 460 CV di potenza, 529 Nm di coppia e allunga fino a 7.500 giri. Si abbina al cambio automatico a 10 marce, debitamente modificato rispetto a quello di cui è dotata la Mustang GT, oppure al manuale a 6 rapporti, fornito dalla Tremec.

Ford Mustang Fastback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
335
84
49
36
42
VOTO MEDIO
4,2
4.16117
546




Aggiungi un commento
Ritratto di erresseste
20 ottobre 2020 - 11:37
La versione elettrica è un suv sportivo che porta lo stesso nome
Ritratto di Oxygenerator
20 ottobre 2020 - 12:49
@ erresseste Ah grazie per l’info.
Ritratto di Miti
20 ottobre 2020 - 12:05
1
Che non venderà in Italia sapete voi quanto importa alla Ford ? Ma fatemi un piacere.
Ritratto di Oxygenerator
20 ottobre 2020 - 12:53
@ Miti Ah be certamente. Alla ford di certo non interessa. Poi il mercato europeo e quello italiano sono molto diversi. Germania, francia, spagna, territorialmente sono molto più grandi di noi, da loro magari funziona.
Ritratto di Miti
20 ottobre 2020 - 12:59
1
Oxy credimi. Sono per i cambiamenti. Sani. Ma queste auto sono delle icone. Personalmente mai guidato una Camaro o una Mustang. Almeno per momento. Di sicuro sto perdendo io. Come vita automobilistica Non la Ford.
Ritratto di Challenger RT
20 ottobre 2020 - 23:44
Ho guidato rispettivamente una Camaro moderna per 2000 km, due Mustang moderne per un totale di 11.500 km e due Challenger moderne per 13.000 km (per adesso) e devo dire che sono state le esperienze di guida migliori della mia vita, migliori di quelle avute su due Ferrari e al pari forse della guida di alcune auto d'epoca sportive!
Ritratto di Miti
21 ottobre 2020 - 00:20
1
Sarebbe molto interessante di leggere tutto questo nella rubrica delle prove. Ti sarei molto grato. Ovviamente se non te chiedo troppo. Saluti.
Ritratto di Challenger RT
21 ottobre 2020 - 00:47
Vero, non ho mai scritto una prova di nessuna di queste americane né di altre auto che ho guidato principalmente per questioni di tempo e perché se non ricordo male altri lo avevano già fatto. Le foto le ho sotto mano e se avrò un po' di tempo cercherò a scriverne almeno una.
Ritratto di Miti
21 ottobre 2020 - 14:47
1
Inutile vantarsi di tutta sta strada in una hot rod purosangue se non la condividi un po'. Almeno dai a Giuliopedrali un po' di filo da torcere. Già pensare a Route 66 in una Camaro , magari un ZL1 ...
Ritratto di Challenger RT
22 ottobre 2020 - 00:40
Hai indovinato Route 66 ma la Camaro era una SS...
Pagine