NEWS

La Ford Mustang Mach-E GT arriva in Italia

Pubblicato 27 settembre 2021

La versione sportiva della Mach-E due motori elettrici per complessivi 487 CV, con uno scatto da 0 a 100 in 3,7 s. In consegna a fine 2021 a 74.500 euro.

La Ford Mustang Mach-E GT arriva in Italia

SCATTO BRUCIANTE - La Ford Mustang Mach-E GT è la versione più sportiva della crossover elettrica elettrica. Si va ad affiancare alle varianti già presenti a listino, e può contare su due motori (uno all’anteriore e uno al posteriore) alimentati da una batteria da 88 kWh. La potenza complessiva è di 487 CV con 860 Nm di coppia; lo scatto da 0 a 100 è di 3,7 secondi. La maggiore potenza è accompagnata da una particolare cura alla ciclistica, che può contare su sospensioni adattive MagneRide e un impianto frenante maggiorato della Brembo. Esteticamente la si riconosce per cerchi in lega di 20 pollici e per le tinte della carrozzeria in Cyber Orange o Grabber Blue.

RICARICA VELOCE - L’autonomia dichiarata per la Ford Mustang Mach-E GT è di 500 km, ed è possibile “fare il pieno” utilizzando colonnine veloci fino a una potenza massima di 150 kW, che consente di ripristinare 97 km di percorrenza con 10 minuti di ricarica (per passare dal 10 all’80% sono necessari 45 minuti).

CONSEGNE A FINE 2021 - I tocchi sportivi sono visibili anche all’interno dove sono presenti i sedili Ford Performance. Spicca il display da 15,5 pollici da dove è possibile controllare il sistema multimediale Sync 4. La Mach-E GT dispone anche del sistema audio premium B&O con 10 altoparlanti, del meccanismo di azionamento del portellone tramite movimento del piede e del tetto panoramico (optional). La Ford Mustang Mach-E GT è ordinabile a un prezzo di 74.500 euro. Le consegne partiranno entro la fine del 2021.

Ford Mustang Mach-E
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
81
34
23
46
VOTO MEDIO
3,9
3.91057
369




Aggiungi un commento
Ritratto di Oxygenerator
27 settembre 2021 - 21:16
@ nafto. Lei parla con persone strane. Se considerano pari l’impegno economico tra Sandero 20.000€ e questa 70.000€ le mando il mio indirizzo, e me li mandi come pazienti privati, così magari vado in pensione prima……
Ritratto di nafto
28 settembre 2021 - 07:28
Per tutti quelli che mi hanno obiettato la previsione. Ovvio che il mio commento messo in testa alla lista ha frenato molto tale tendenza almeno per questa volta, che era esattamente quanto volevo per non leggere la solita sfilza. Ma se vedi poi più avanti fra i commenti, ce lo trovi chi dice che prima tutti avversi ma appena passeremo all’elettrico ognuno di noi abbandoneremo le critiche alle bev e racconteremo soddisfatti del piacere di fare accelerazioni con la nostra auto elettrica, facendo riferimento alle prestazioni di questa Mustang elettrica da 75 mila euro. Ma dimenticando, come si voleva dimostrare nel mio precedente, che oggi con la stessa cifra di una Panda al massimo come elettrica prendi, se ti gira bene con la rottamazione altrimenti nemmeno quella, una Spring. Cioè a parità di spesa se non peggio spendendo la maggior parte delle persone, la massa e non pochi possidenti, invece di fare nel primo caso 0-100 in 15 secondi nel secondo lo faranno in 20, 5 secondi peggio. Alla faccia dell’accelerazione di cui tutti goderemo quando avremo un’elettrica. A meno che, esattamente come profetizzavo, se non pensando che oggi compriamo soprattutto Panda e Sandero e domani le stesse persone con la stessa identica disponibilità economica compreremo Mach-E e Tesla Y, ovviamente le top di gamma che quelle basso gamma da 0-100 in 6 secondi farebbero troppo auto termica moscia
Ritratto di Oxygenerator
28 settembre 2021 - 09:23
@nafto Intanto siamo all’inizio per ciò che riguarda l’elettrico low cost. Deve poi ricordarsi che la Panda è una seg A e costa dai 14.000 ai 19.700 €. La dacia è una seg B elettrica e costa 20.000€. Deve inoltre considerare che per l’utilizzo sui 100km la differenza di spesa è di 7,40€ per la Panda e di 3,30/3,70 € per la dacia se ricarica da casa di 6,30 € se ricarica dalle colonnine. Se si compra un’elettrica, la ricarica alle colonnine deve essere occasionale, la si deve ricaricare a casa, il più delle volte. Col metano spenderebbe 4,30€, col gpl 6,70€, col gasolio 6,09 e benza seg B 9,12, sempre x 100km. Consideri che mi sono tenuto più basso rispetto ai consumi dichiarati, quindi la stima è per difetto. Tra Panda, costo al km di 0,074 e Spring costo al km 0,033 o 0,037 se moltiplica x 100.000 avrà una differenza di spesa viva, di 4.100 € a favore della dacia, pur essendo più grande e più comoda, perchè è una seg B. Quindi in ogni caso sarebbe vantaggiosa anche se di segmento superiore. Poi continuando con i conti della serva,
Ritratto di Oxygenerator
28 settembre 2021 - 10:01
Diciamo che fa una media di 15.000 km annui, quindi tra 6/7 anni, secondo lei quale sarà il valore residuo delle due auto, considerando che l’elettrico è in espansione e il termico in recessione? Sarà più facile vendere una panda 1200 a benzina o un’elettrica, nel 2029 ? Io credo la seconda. Per non parlare poi delle piccole differenze date dalle leggi in favore della mobilità elettrica, tipo che non si paga il bollo per 5 anni, ad esempio, ( quindi a 135€ per il bollo della Panda, risparmia altre 700 €, ), che l’assicurazione costa la metà, di un’auto equivalente a benzina o gasolio. Che non si pagano gli ingressi in area B o C a milano. Che non si pagano i parcheggi (2.00 € all’ora ) e che si è liberi di parcheggiare ovunque vi siano delle strisce, gialle, bianche o blu, non fa differenza. Se mette tutto insieme, agevolazioni e costi minori, in 6/7 anni e 100.000km con una seg B più grande lei risparmia almeno 7.000 € fra tutto. 4100 di rifornimento, 700 di bollo, 2000 di assicurazione, stando bassi e sopratutto senza rotture per muoversi, blocchi del traffico, aree chiuse. Tenendo poi conto che il valore residuo dell’auto elettrica sarà più alto rispetto alla Panda, per via del mercato elettrico in espansione io direi che in totale in 7 anni spende 8/9.000 € in meno. Se avessi pochi soldi da dpdndere, io scrglierei senza dubbio la spring. Prima regola del denaro, quando se ne ha poco, è non buttarlo. Considerando anche il costo della wall box da 500 a 1500 €, comunque risparmia con la dacia e in più, cerca di far del bene al pianeta. In totale con la Panda spenderebbe in 7 anni 23.000€ e con la Spring in totale 23/23.500 €, ma con un’auto di segmento superiore, più comoda e con un valore residuo più alto per rimpiazzarla. Questo senza comprare la dacia con gli incentivi. Se la prende con gli incentivi, non c’è proprio paragone, perchè con la spring avrebbe speso in 7 anni 13/13.500 € per l’auto e per fare 100.000km.
Ritratto di Oxygenerator
28 settembre 2021 - 10:16
Senza inoltre considerare la differenza con i finanziamenti, se non compra l’auto in contanti, dove Fiat offre un TAEG di 8,74% e un TAN di 6,85% e Dacia un TAEG 8,40% e un TAN di 5,25%
Ritratto di Volpe bianca
27 settembre 2021 - 12:40
Meglio blu che questo colore "zucca". Sembra piuttosto ingombrante quello schermo, se il passeggero sale di fretta rischia con una ginocchiata di rompere tutto. Per oltre 74k di prezzo....
Ritratto di RubenC
27 settembre 2021 - 12:50
1
Io una volta ho sbattuto il ginocchio contro lo schermo della Model 3... La macchina stava benone, ma non è stata una bellissima esperienza per me :))
Ritratto di Volpe bianca
27 settembre 2021 - 13:07
Eh immagino... :)) se capitasse di romperlo mediamente quanto verrebbe a costare?
Ritratto di RubenC
27 settembre 2021 - 15:35
1
E' quasi impossibile romperlo. Cioè, devi prendere un martello o che ne so io...
Ritratto di RubenC
27 settembre 2021 - 15:36
1
Comunque non ho idea di quanto costi.
Pagine