Anche il Ford Ranger ha il suo Raptor

Dotato di un motore da 213 CV, il Ford Ranger Raptor per il mercato europeo ha un look grintoso ispirato al fratello maggiore F-150.

TUTTA GRINTA - Il reparto della Ford che si occupa delle vetture ad alte prestazioni (la Ford Performance) non “firma” soltanto le grintose berline Fiesta ST e Focus RS, ma anche il pick-up F-150 e lo trasforma nell’F-150 Raptor da 450 CV. Lo stesso trattamento sarà riservato fra pochi mesi al più compatto pick-up Ford Ranger, già in vendita, ma atteso in Europa da metà 2019 nella versione sportiva Raptor, che al pari del più lungo e costoso F-150 Raptor (non venduto in Europa, qui per saperne di più) riceverà un motore dalla potenza elevata, migliorie all'assetto e una serie di aggiornamenti per la carrozzeria, che lo faranno diventare più grintoso e in linea con lo spirito di questa versione, un mezzo da lavoro alto da terra (per “districarsi” meglio in fuoristrada) e con un grosso cassone posteriore.

ASSETTO RIVISTO - L'unico motore previsto sul Ford Ranger Raptor europeo è un turbodiesel a 4 cilindri di 2.2 litri, simile a quello già disponibile sulle versioni più “tranquille”. In questo caso però i turbo sono due e la potenza raggiunge i 213 CV, mentre la coppia sale a 500 Nm. Le prestazioni non saranno entusiasmati come per l’F-150 Raptor, dotato di un motore V6 a benzina, ma i tecnici della Ford Performance hanno lavorato sull'assetto per regalare al Ford Ranger Raptor un comportamento su strada in grado di far divertire chi vuole togliersi qualche soddisfazione lontano dall'asfalto: ci sono specifici pneumatici tassellati, ammortizzatori rinforzati e nuovi braccetti di controllo per le sospensioni. I dischi freno sono ventilati, mentre le nuove protezioni sotto il motore lo riparano da sassolini e pietre sporgenti.

LOOK DA DURO - Lo stile della Ford Ranger Raptor cambia grazie a particolari di stampo sportivo, come la tipica colorazione blu Ford Performance (un classico per tutte le Ford ad alte prestazioni), la griglia anteriore maggiorata, nuovi codolini laterali e archi passaruota ridisegnati, in grado di far fronte all'escursione maggiorata delle sospensioni. All'interno sono presenti cuciture a contrasto e finiture bicolore. La Ford Ranger è dotata inoltre del sistema Terrain Management, che permette al guidatore di selezionare una delle sei modalità di guida e variare così la risposta di motore, cambio (automatico a 10 marce) e trazione integrale: ci sono quelle per le rocce, la sabbia, per la guida veloce e la neve.



Leggi l'articolo su alVolante.it