NEWS

Le Ford S-Max e Galaxy diventano ibride

Pubblicato 10 febbraio 2021

Le Ford S-Max e Galaxy sono spinte dal sistema ibrido basato sul 4 cilindri 2.5 a ciclo Atkinson accoppiato a un motore elettrico. La potenza complessiva è di 190 CV.

Le Ford S-Max e Galaxy diventano ibride

UN IBRIDO COLLAUDATO - Nonostante un mercato che vede sempre più la presenza di suv e crossover la Ford aggiorna le due monovolume S-Max e Galaxy, annunciandone le versioni ibride. Le Ford S-Max e Ford Galaxy sono spinte dal medesimo sistema full hybrid della Kuga, basato su un 4 cilindri 2.5 con funzionamento a ciclo Atkinson, accoppiato a un motore elettrico con batteria agli ioni di litio da 1,1 kWh. In questo caso l’accumulatore, che è posizionato sotto il vano del bagagliaio posteriore, non si ricarica esternamente, bensì nei rallentamenti e nelle frenate. 

POTENZA E CONSUMI - Il sistema ibrido delle Ford S-Max e Galaxy può contare su complessivi 190 CV ed è accoppiato a una trasmissione automatica del tipo Cvt. Questi i dati dichiarati dalla casa in termini di consumi ed emissioni: 15,6 km/l per entrambe le vetture, con emissioni di CO2 misurate nel ciclo Wltp di 147 g/km per la S-Max e 149 g/km per la Galaxy, valori che secondo la casa sono inferiori al 10% rispetto alle varianti a gasolio.

5 O 7 POSTI - Essendo auto per viaggiare, lo spazio all’interno è abbondante. La nuova Ford S-Max Hybrid, offerta in configurazione a cinque o a sette posti, può trainare rimorchi con massa fino a 1.750 kg (1.560 kg nel caso della variante a sette posti) e ha un bagagliaio con una capacità di carico pari a 285 litri con i sette posti in uso e raggiunge (2.200 litri abbattendo tutti i sedili).

LA DOTAZIONE - La Ford S-Max Hybrid ha una dotazione di serie con sistema multimediale con schermo da 10 pollici, funzione Ev Coach, che indica al conducente il tipo di propulsione utilizzata, il modem integrato FordPass Connect che fornisce Wi-Fi a un massimo di 10 dispositivi, aggiornamenti in tempo reale del traffico, oltre alla possibilità della interconnessione da remoto con lo smartphone che, tra le altre cose, consente di aprire e chiudere le portiere. Essendo vetture pensate per i lunghi viaggi è stata data massima priorità al comfort; i sedili anteriori sono regolabili a 18 vie e sono certificati Agr (organizzazione per la salute della colonna vertebrale, Aktion Gesunder Rücken). Inoltre, nella Ford S-Max Vignale (nome usato dalla casa americana per gli allestimenti più ricchi), i sedili del conducente e del passeggero anteriore possono essere riscaldati e raffreddati, sono regolabili a 10 vie e dotati di funzione massaggiante.

Ford S-Max
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
48
62
27
19
29
VOTO MEDIO
3,4
3.43784
185




Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
10 febbraio 2021 - 21:41
1
Di furgone hanno poco, sono auto comodissime. Ma ahime, bisogna avere il muso del raptor o non conti nulla.
Ritratto di Pintun
10 febbraio 2021 - 23:41
Mille volte meglio dei suv per spazio e praticità. Sui consumi considerando la stazza quasi 16 km/L non sarebbero neanche male, ma questi mezzi non diesel non hanno molto senso, anche perché non sono proprio auto da città
Ritratto di Challenger RT
11 febbraio 2021 - 02:31
Non diesel hanno più senso che diesel! Ricordo ancora quando più di 10 anni fa un mio vicino di casa, che voleva acquistare una S-Max nuova (Auto dell'anno 2007), mi chiese qual'era la motorizzazione migliore, Il 2.0 benzina risposi! E ancora oggi mi ringrazia sia perché non ha avuto alcun problema a differenza di quelli che hanno scelto la versione a gasolio, sia perché può ancora circolare senza limitazioni.
Ritratto di Pintun
11 febbraio 2021 - 10:04
Penso non esista una scelta giusta in assoluto, magari per il tuo vicino il benzina era veramente la migliore è hai saputo consigliarlo bene, ma suppongo non sia uno che fa 30000 km annui perché temo l'avrebbe cambiata dopo sei mesi dall'acquisto, considerando anche i consumi dei benzina di quegli anni.
Ritratto di Cosworth141090
12 febbraio 2021 - 08:52
"A differenza di quelli che hanno scelto la versione gasolio non ha avuto problemi". Parlando di una Ford di 10 anni fa sono abbastanza sicuro che ai stia facendo riferimento ai Diesel della famiglia Duratorq (2.0 TDCi nel caso specifico da te citato per il tuo amico). Posso chiedere a cosa ti riferisci quando parli di problemi? Al di là della mia esperienza personale (2 auto con tale motorizzazione, una Fiesta 1.4 TDCI ed una KUGA 2.0 TDCI ancora all'attivo con più di 250.000 km e mai un problema) mi risulta che tale famiglia di motori sia nota per longevità ed affidabilità, forse con costi di gestione leggermente alti. Ma problematiche ricorrenti non me ne risultano (e scorrendo nei vari forum di appassionati Ford il feedback è lo stesso, con auto che sovente passano i 300.000 km solo con manutenzione regolare di casa madre, come faccio io). Grazie per la risposta.
Ritratto di mp3000
22 febbraio 2021 - 11:50
se ci fai 5000 km all'anno, in pianura, sono d'accordo che benzina sia la scelta migliore. Il diesel su kilometraggi inferiori ha costi di gestione piuttosto alti. A livello di affidabilità l'unico problema "serio" è stato sul cambi powershift che seppur bello, ha avuto tante magagne (io l'ho avuto e qualche problemino lo ha dato anche a me). Per il resto il motore TDCI è molto longevo e consuma davvero il giusto. A me la nuova hybrid incuriosisce, perchè abitando a Milano mi darebbe la possibilità di stare al sicuro da eventuali limitazioni e aver lo stesso un costo di esercizio e potenza paragonabile al diesel. Andrò a vederla sicuramente.
Ritratto di Andre_a
11 febbraio 2021 - 07:31
9
Non sono contrario al diesel a prescindere, ma in questo caso non ha senso: hai gli stessi cavalli del motore diesel più potente, consumi più bassi, e solo 15 litri di bagagliaio in meno. Certo, bisogna vedere il prezzo di listino. E non sono d'accordo neanche col fatto che non siano auto da città: se hai 4 figli e vivi in città che fai, compri una citycar e ne porti due per volta?
Ritratto di Pintun
11 febbraio 2021 - 10:18
Si certo, esclusa la 500 L Wagon che credo sia l' unica sette posti compatta, ma ha il Multijet e se vivi in città non è l'ideale, le altre hanno queste dimensioni. In ogni caso queste non nascono come cittadine. Come motori è comunque un bene che ci sia più possibilità di scelta, perché appunto per chi per necessità deve usarla molto in città questo ibrido sembra un buon motore, mentre per altri potrebbe essere ancora migliore il diesel, specialmente per chi deve fare molta autostrada.
Ritratto di Road Runner Superbird
10 febbraio 2021 - 21:05
Un sostanziale aggiornamento a due vetture in via di dimissione. Questo significa sfruttare a fondo un progetto e tenere vivo l'interesse dei clienti fidelizzati. In generale due monovolume personali e sportiveggianti che, nonostante la tipologia di auto, sono un bel vedere.
Ritratto di Claus90
10 febbraio 2021 - 21:09
Mi vien da ridere a leggere bel vedere.
Pagine