NEWS

Maserati: gli aggiornamenti della gamma 2019

23 luglio 2018

Le versioni 2019 di Ghibli, Quattroporte e Levante hanno nuovi fari, un selettore del cambio rivisto e inedite personalizzazioni.

Maserati: gli aggiornamenti della gamma 2019

PER VEDERE MEGLIO - L'arrivo dei fari anteriori a led è la novità principale delle Maserati Ghibli, Quattroporte e Levante in versione 2019, aggiornate in alcuni particolari interni e disponibili con equipaggiamenti finora non previsti. Fra questi ci sono le luci anteriori a matrice di led (optional), che accendono i singoli diodi luminosi in maniera selettiva e creano un fascio di luce che non abbaglia chi guida in senso opposto. Per l'esterno arrivano nuovi colori con 3 strati di vernice, cerchi in lega ridisegnati da 19” a 22” e nel caso della Maserati Levante anche paraurti ridisegnati, più eleganti sulla versione GranLusso e più grintosi sulla sportiveggiante GranSport. Questi due allestimenti si aggiungono alla Levante “base”, meno costosa e con una dotazione meno ricca: sulla GranLusso ci sono ad esempio i rivestimenti interni in seta, i sensori di prossimità anteriori e posteriori e il navigatore satellitare, mentre sulla GranSport non mancano le ruote di 20”, i sedili e il volante sportivi e le rifiniture interne in legno lucido.


Nella foto in alto la Levante, qui sopra la Ghibli.

SI MANOVRA MEGLIO - Su tutte e tre le Maserati è previsto un nuovo selettore del cambio automatico a 8 marce, ridisegnato secondo la casa modenese per essere più funzionale nella modalità di guida manuale (per cambiare le marce bisogna spostare la leva in avanti o indietro) e per inserire la funzione parcheggio: basta premere il nuovo pulsante P, che non fa “scappar via” l'auto quando si parcheggia in pendenza senza aver azionato il freno di stazionamento. Sulle versioni 2019 cambia inoltre il sistema multimediale Maserati Touch Control Plus: è sempre basato sullo schermo a sfioramento di 8,4”, ma la grafica appare più moderna e intuitiva. Gli stilisti hanno rinnovato inoltre alcuni pulsanti per la regolazione del “clima”, come la regolazione del flusso d’aria per la zona guidatore e quella del passeggero, rivista al fine di essere meglio personalizzabile dai passeggeri. A richiesta debuttano inoltre gli esclusivi rivestimenti in pelle Pieno Fiore, ordinabili in tre colori, con cuciture in tinta sui sedili e cucitura doppia sui pannelli porta.

I V8 SULLA LEVANTE - Su tutte le Maserati Levante 2019 è compreso nel prezzo il sistema IVC, che sfrutta sensori di bordo per interpretare lo stile di guida e adeguare preventivamente la risposta di freni e motori. L'IVC scongiura così perdite di aderenza, stando alla casa del Tridente, e lo fa in modo più regolare e meno invasivo rispetto al controllo di stabilità Esp. Con l'aggiornamento debutta sulla suv il motore biturbo V8 3.9, proposto nelle varianti da 550 CV sulla Levante GTS e da 590 CV sulla rabbiosa Levante Trofeo. Queste ultime però non sono ancora ordinabili, a differenza delle Levante a benzina V6 3.0 da 350 CV e 430 CV e diesel V6 3.0 da 250 CV e 275 CV.



Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
23 luglio 2018 - 13:33
6
Anche una Maserati Ghibli GTS con il 3.9 V8 BiTurbo da 590 cv ci starebbe tantissimo e colmerebbe una importante mancanza che c'è ora sul listino.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 13:48
Purtroppo data la bellezza di queste Maserati bisogna dire che il successo non esaltante può essere solo il risultato di una non eccelsa qualità costruttiva percepita dai potenziali utenti che scendendo magari da una Mercedes o una Lexus...
Ritratto di BOSSHOGG
23 luglio 2018 - 14:25
3
Secondo me sono più un insieme di fattori... In primis la poca voglia di cambiare degli acquirenti, la percezione qualitativa del marchio ( più associato a fiat che a ferrari, per intenderci ) le limitazioni di optionals rispetto alla concorrenza, e cmq, non puoi pretendere di fare il colpaccio con una/ due macchine. Ci vuole tempo. Fosse per me, maserati tutta la vita. È il classico marchio ricco di fascino e storia che vorrei potermi permettere
Ritratto di Roomy79
23 luglio 2018 - 22:23
1
Certo che se la levante fosse stata proposta anche in versione ibrida, avrebbe avuto un’altro appeal in mercati come gli usa e la cina, dove un marchio cosi avrebbe grandi margini di sviluppo. Inoltre la GT e un auto del 2007 che costa 117.000 €...ghibli e 4 porte hanno subito dei semplici restyling, ma sono progetti vecchi. A me la Levante esteticamente piace da matti, ma questa fascia di clientela e molto esigente e la concorrenza e molto più veloce e rapida nel proporre novità. Qui FCA (non cito per rispetto l’ex ceo esperto di finanza ma non di motori) avrebbe dovuto guardare avanti su elettrico e ibrido anziché insistere dicendo che il futuro era a gasolio pure sulle super car fino a 2 anni fa
Ritratto di Rav
24 luglio 2018 - 00:30
3
Beh la quattroporte attuale è uscita nel 2013 e ristilizzata tre anni dopo. Tra l'altro ora con contenuti tecnologici finalmente all'altezza della concorrenza. Stessa cosa Ghibli dal 2014. In fin dei conti è quello che fanno i tedeschi. Certo se si guardano certe chicche che saranno in dotazione ad una bassa percentuale di modelli tedeschi venduti, le Maserati latitano. Però ripagano con tutt'altra verve. Il vero "problema" semmai è che per convincere uno che sta seduto da 15 anni su delle Classe S a scendere e salire su una Quattroporte ci vuole un po'. Perchè in fin dei conti sono solo 5 anni che Maserati è passata dalla piccola alla grande serie mentre gli altri l'hanno sempre fatto. Io tra una Ghibli e una Classe E andrei sulla prima senza pensarci, ma anche perchè la passione me la fa preferire. Se non fossi appassionato e magari avessi avuto tutte le E in leasing dal 2000...
Ritratto di Roomy79
24 luglio 2018 - 08:21
1
Anch’io salirei subito su una Maserati rispetto a Mercedes e Bmw, però manca ancora qualcosa. Speriamo che manley (che invece di auto ne mastica da una vita) riesca a dare quel tocco in più sul segmento lusso.
Ritratto di gjgg
23 luglio 2018 - 14:25
1
La risposta penso vada trovata, ci si può provare, nella non sicuramente voluta ma in effetti incompletezza e relativa discrepanza della tua stessa considerazione. --- In verità qui in Europa Lexus (GS, penso sia l'antagonista) vende praticamente metà che Maserati Ghibli (nonostante la Jappo costi anche decisamente meno). Adottando la logica della tua precedente considerazione: può essere sia tanto eccelsa la qualità dell'Italiana che (nonostante la già lodevole qualità della Giapponese) si preferisca spenderci decisamente di più?
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 15:33
Sembra una discrepanza ma dai chi comprerebbe mai una Lexus al posto di una Maserati. La Maserati è davvero bellissima entusiasmante e fascinosa da possedere, quindi è la Maserati che vende poco, parlo soprattutto degli USA dove davvero Lexus è un bestseller. Tra l'altro per caso ho appena consultato Carsalebase e Maserati purtroppo in Europa (tra l'altro) ha perso il 22% del mercato nella prima metà del 2018.
Ritratto di ziobell0
23 luglio 2018 - 14:51
Maserati ha bisogno di tempo per poter essere considerata al livello delle tedesche più blasonate: servono nuovi modelli, costanza negli aggiornamenti e soluzioni tecnologiche al top. Per ricostruirsi un nome e un'immagine possono volerci decenni.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 15:36
In realtà semplicemente: finiture, affidabilità e contenuti tecnologici non sono del tutto all'altezza, o almeno non sono all'altezza di una clientela businessman o flotte aziendali ma solo per il privato che vuole una bella auto. (Avete idea dei contenuti di una BMW serie7 o Mercedes S, per quanto "fredde" a confronto).
Pagine