NEWS

Maserati: gli aggiornamenti della gamma 2019

23 luglio 2018

Le versioni 2019 di Ghibli, Quattroporte e Levante hanno nuovi fari, un selettore del cambio rivisto e inedite personalizzazioni.

Maserati: gli aggiornamenti della gamma 2019

PER VEDERE MEGLIO - L'arrivo dei fari anteriori a led è la novità principale delle Maserati Ghibli, Quattroporte e Levante in versione 2019, aggiornate in alcuni particolari interni e disponibili con equipaggiamenti finora non previsti. Fra questi ci sono le luci anteriori a matrice di led (optional), che accendono i singoli diodi luminosi in maniera selettiva e creano un fascio di luce che non abbaglia chi guida in senso opposto. Per l'esterno arrivano nuovi colori con 3 strati di vernice, cerchi in lega ridisegnati da 19” a 22” e nel caso della Maserati Levante anche paraurti ridisegnati, più eleganti sulla versione GranLusso e più grintosi sulla sportiveggiante GranSport. Questi due allestimenti si aggiungono alla Levante “base”, meno costosa e con una dotazione meno ricca: sulla GranLusso ci sono ad esempio i rivestimenti interni in seta, i sensori di prossimità anteriori e posteriori e il navigatore satellitare, mentre sulla GranSport non mancano le ruote di 20”, i sedili e il volante sportivi e le rifiniture interne in legno lucido.


Nella foto in alto la Levante, qui sopra la Ghibli.

SI MANOVRA MEGLIO - Su tutte e tre le Maserati è previsto un nuovo selettore del cambio automatico a 8 marce, ridisegnato secondo la casa modenese per essere più funzionale nella modalità di guida manuale (per cambiare le marce bisogna spostare la leva in avanti o indietro) e per inserire la funzione parcheggio: basta premere il nuovo pulsante P, che non fa “scappar via” l'auto quando si parcheggia in pendenza senza aver azionato il freno di stazionamento. Sulle versioni 2019 cambia inoltre il sistema multimediale Maserati Touch Control Plus: è sempre basato sullo schermo a sfioramento di 8,4”, ma la grafica appare più moderna e intuitiva. Gli stilisti hanno rinnovato inoltre alcuni pulsanti per la regolazione del “clima”, come la regolazione del flusso d’aria per la zona guidatore e quella del passeggero, rivista al fine di essere meglio personalizzabile dai passeggeri. A richiesta debuttano inoltre gli esclusivi rivestimenti in pelle Pieno Fiore, ordinabili in tre colori, con cuciture in tinta sui sedili e cucitura doppia sui pannelli porta.

I V8 SULLA LEVANTE - Su tutte le Maserati Levante 2019 è compreso nel prezzo il sistema IVC, che sfrutta sensori di bordo per interpretare lo stile di guida e adeguare preventivamente la risposta di freni e motori. L'IVC scongiura così perdite di aderenza, stando alla casa del Tridente, e lo fa in modo più regolare e meno invasivo rispetto al controllo di stabilità Esp. Con l'aggiornamento debutta sulla suv il motore biturbo V8 3.9, proposto nelle varianti da 550 CV sulla Levante GTS e da 590 CV sulla rabbiosa Levante Trofeo. Queste ultime però non sono ancora ordinabili, a differenza delle Levante a benzina V6 3.0 da 350 CV e 430 CV e diesel V6 3.0 da 250 CV e 275 CV.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
23 luglio 2018 - 16:08
Vero, le Maserati sono più auto da guidare e sfoggiare quindi per privati e cerimonie, mentre le flotte sono più pragmatiche e sono le flotte a far numero. Ma a parte questo è anche la rete vendita molto scarsa, le concessionarie Maserati si trovano solo presso le grandi città e spesso affiliate a Ferrari. Un medio imprenditore difficilmente cambia provincia per spendere un 60mila euro di berlina e in una concessionaria Ferrari, preferisce andare dal rivenditore Mercedes in paese, il che è anche paradossale che un marchio estero sia più capillare in Italia, figuriamoci altrove. E poi ci starebbe una Ghibli Trofeo col motore della omonima Levante. Si sa che in molti paesi comprano direttamente le top di gamma.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 17:30
60.000€ ... Magari!!
Ritratto di dottorstrange
24 luglio 2018 - 13:31
Quello è il costo della Ghibli, suppergiù. Informati.
Ritratto di Giuliopedrali
24 luglio 2018 - 18:27
Si con le sedie che hai in cucina i fari presi dai neon del corridoio e il Tom Tom... Ma credi che se ne sia mai venduta una in versione base... Io ho davvero preso un Maggiolino nuovo 6 anni fa base, senza optional a parte gli specchi retraibili, be diciamo che l'Alfa 33 del 1993 che avevo forse era più equipaggiata...
Ritratto di Ercole1994
23 luglio 2018 - 17:28
Il problema, non sono né le finiture, e né le poche auto in listino. Le prime, sono di puro artigianato, a volte anche superiori alle "colleghe" tedesche. Il problema, è che il marchio Maserati, è sempre stato di nicchia, quindi, come dicono gli altri, tra un paio d'anni, la situazione potrebbe migliorare ancora di più.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 18:56
Non esattamente le finiture, magari la sostanza, alcuni ADAS o optional veramente fantascientifici che (pagando...) Audi, BMW, M-B e Lexus offrono a profusione su auto dai 5 metri in su, e anzi sono in po' la ragione di acquisto per queste ammiraglie. Una cosa è uno che spende 20.000€ per un auto e limitarsi negli optional pur di prendere quel dato modello, un altra è non avere limiti di budget come di solito è per quei pochi fortunati...
Ritratto di Ercole1994
23 luglio 2018 - 19:08
Si, questo si. Le ammiraglie, sono sempre le prime a portare nuove tecnologie in sé, che poi si espandono nei segmenti inferiori. In questo, è maestra Audi, che porta con sé ad esempio la guida autonoma di livello 3 nella A8. Le Maserati, sono più guida, lusso artigianale e estetica mozzafiato (Levante compresa ihmo).
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 21:05
Purtroppo la Levante è in parte un errore nel senso che era infinitamente meglio debuttare dell'Eldorado delle SUV direttamente con un crossover più compatto e dinamico. Quello più piccolo che dovrebbero produrre tra poco...
Ritratto di Ercole1994
23 luglio 2018 - 22:13
Sono fiducioso sul suv segmento D. Io, trovo la linea del Levante, squisitamente imponente ed elegante, e dal vivo, queste sensazioni sono ancora più accentuate. Quindi, non ho particolari dubbi sul prossimo suv. Piuttosto, va trapiantato immediatamente il 3.8 V8 sulla Ghibli, magari prevedendo uno step da 610/620 cv, in modo da cominciare a insediare il segmento E delle berline superpompate, con un prodotto italico di pari livello.
Ritratto di Giuliopedrali
24 luglio 2018 - 08:36
Invece la Levante già parecchio in ribasso, ha una linea pesante che non ha aiutato. Bisognava assolutamente debuttare con un modello molto più "leggero" dinamico.
Pagine