NEWS

Con la GV70 la gamma della Genesis si completa

Pubblicato 29 ottobre 2020

Svelata la seconda suv della Genesis, il marchio premium della Hyundai. La GV70 è una rivale di Audi Q5 e BMW X3 e sarà disponibile dall'inizio del 2021 anche in alcuni mercati europei.

Con la GV70 la gamma della Genesis si completa

E SONO CINQUE - Nel 2016, la Hyundai fondava il suo marchio di prestigio, la Genesis, e lanciava il guanto della sfida alle blasonate case tedesche. Ora, la casa coreana è arrivata ad offrire una gamma di vetture all’altezza delle rivali: dopo le berline G70, G80 e l’ammiraglia G90, e dopo la suv GV80, oggi viene annunciata la Genesis GV70, una suv di medie dimensioni rivale di Audi Q5, BMW X3 e Mercedes GLC. Questo modello, che sarà in vendita all’inizio del 2021, segna anche il debutto della marca in Europa, a partire da alcuni mercati tra cui la Germania.

NON PASSA INOSSERVATA - Osservando lo stile della Genesis GV70 si ritrovano alcuni tratti distintivi della marca, come la mascherina a forma di scudo, ampia come vuole la moda del momento, ed i sottili fari a led a sviluppo orizzontale, disposti su due livelli. Nella vista laterale le scalfature rendono la fiancata più dinamica: una parte dal retrovisore e arriva fino al fanale, l’altra è posta sotto all’originale terzo finestrino, incastonato fra i due montanti. Infine il tetto, che digrada fortemente verso la coda così da far apparire la vettura più snella.

DUE VERSIONI - La Genesis GV70 è offerta in due versioni: quella standard, che nelle foto ha la carrozzeria di colore viola, e la Sport, dal look più grintoso per effetto degli specifici fascioni (quello anteriore ha aperture maggiorate), delle ruote di 21”, delle parti esterne di colore nero e degli scarichi ad hoc, sempre incastonati nel paraurti ma di forma rotonda (nella versione standard sono a sviluppo orizzontale). 

TANTA PELLE, POCHI COMANDI - All’interno, la Genesis GV70 unisce lusso e pulizia stilistica. Da una parte ci sono estesi rivestimenti in pelle, presenti anche nella fascia centrale della plancia, nel tunnel e nei pannelli delle portiere che elevano l’impressione di qualità dell’abitacolo. Dall’altra, i comandi fisici sono raccolti al centro della plancia e occupano una minima parte della stessa, anziché esserne parte integrante; in più, la GV70 ha alcuni tasti nel tunnel e uno schermo tattile nella parte alta della plancia. Le differenze fra le versioni standard e Sport sono presenti anche all’interno: la standard ha il volante a due razze e colori più tenuti, la Sport è dotata del volante a tre razze e ha tessuti anche di colore rosso.

BENZINA E DIESEL - La Genesis non ha annunciato di quali motori sarà equipaggiata la GV70, ma dovrebbero essere i medesimi della G70, cioè i turbo benzina 4 cilindri 2.0 e il 6 cilindri a V 3.3 più turbo diesel 4 cilindri 2.2. La trazione è posteriore o integrale. 





Aggiungi un commento
Ritratto di Kranio71
29 ottobre 2020 - 15:06
Non che questa la consideri sta gran bellezza, ma in quanto a carri funebri, le tedesche (Mercedes in primis) non le batte nessuno.
Ritratto di neuropoli
30 ottobre 2020 - 06:14
Mercedes è regina dei carri funebri.
Ritratto di littlesea
29 ottobre 2020 - 15:34
1
Nella foto principale, pare spudoratamente una copia della Mazda CX30! Finita la fantasia dei coreani?
Ritratto di Meandro78
30 ottobre 2020 - 06:03
Vero. Ma questi 45 anni fa, all'apice del secondo periodo costruttivo di auto italiano iniziavano a fabbricare la prima scatoletta di fiammiferi rugginosa. Ora sono una potenza e l'Italia è sparita.
Ritratto di littlesea
30 ottobre 2020 - 07:28
1
Eh ma...se non ritrovano a stretto giro un'identità stilistica, in un niente ci ripiombano nel limbo.
Ritratto di AutoIzio
29 ottobre 2020 - 17:24
un'altra porta morti koreana...
Ritratto di alex_rm
29 ottobre 2020 - 17:33
Orrenda
Ritratto di Giuliopedrali
29 ottobre 2020 - 17:52
A me sembra piuttosto riuscita anche se non originale perchè il muso è molto GV80 (la sorella più grande) e la coda ha qualcosa di Mercedes però sarebbe carina se non esistesse già la GV80 quella si molto molto riuscita.
Ritratto di FERRARI F1
29 ottobre 2020 - 18:19
Questi koreani sono veramente ambiziosi, chissa se riusciranno a spodestare la triade tedesca. In altri mercati lo hanno già fatto o comunque gli hanno rubato delle quote di vendita ma in europa la vedo dura, considerando i flop di Cadillac, Infiniti, Lexus.
Ritratto di Flynn
29 ottobre 2020 - 20:31
6
Piuttosto che quel volante un manubrio dell’Ape
Pagine