NEWS

Germania: la svolta “green” da 100 miliardi

Pubblicato 23 settembre 2019

Varato un pacchetto di misure per ridurre le emissioni di CO2 del 55% entro il 2030: si punta molto sulle auto elettriche.

Germania: la svolta “green” da 100 miliardi

INCENTIVI PER LE ELETTRICHE - Il governo di Angela Merkel (nella foto), al fine di raggiungere gli obiettivi in tema ambientale, ha varato un pacchetto di misure da 54 miliardi entro il 2023 e 100 entro il 2030, il cui obiettivo è quello di ridurre le emissioni di CO2 del 55% rispetto a quelle attuali. Fanno parte di questi provvedimenti i maggiori incentivi per le auto elettriche sotto i 40.000 euro (incrementati a partire dal 2023), che dovrebbero aiutare il paese a raggiungere l’obiettivo di 6 milioni di vetture elettriche ed ibride che la cancelliera Merkel ha fissato per il 2030 (attualmente quelle circolanti sono circa 480.000).

PIÙ COSTOSE DA UTILIZZARE -  Congiuntamente le vetture con motore a scoppio diventeranno più costose da utilizzare, con maggiori tasse per quelle più inquinanti; saranno inoltre incrementati i prezzi della benzina e del gasolio (il piano tedesco farà aumentare di poco più di 1 euro il costo per un pieno, aumento che nel 2026 raggiungerà 4-6 euro).

ANCHE ALTRI SETTORI - Gli altri provvedimenti del provvedimento includono maggiori tasse per i voli arei e minori per i biglietti ferroviari. L'operatore ferroviario statale Deutsche Bahn riceverà un extra di 1 miliardo di euro all'anno di capitale per costruire l'infrastruttura ferroviaria e sviluppare il trasporto pubblico del paese. In campo edilizio il governo a partire dal 2026 offrirà sovvenzioni e sgravi fiscali per l'installazione di nuove caldaie (quelle a olio combustibile saranno vietate), finestre e interventi di isolamento. Secondo il Governo tedesco l’attuazione di questo piano non aumenterà il debito del paese.





Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
23 settembre 2019 - 18:00
2
Amico Fritz, non hai risposto a nulla perché hai parlato di Germania, deficit e altri termini solo per elargire conoscenze economiche da liceo quando non ho minimamente accennato di Germania e deficit.
Ritratto di Porsche
23 settembre 2019 - 18:07
Bello de casa tu hai dei problemi cognitivi molto gravi. Hai detto che i comunisti hanno terreno facile, e che la UE è come la Urss. Ti ho esattamente smentito con i numeri (Germania da manuale economico) e non capisci. Prova a studiare prima di blaterare al vento.
Ritratto di Fr4ncesco
23 settembre 2019 - 19:10
2
Io parlo di stili di vita imposti dallo Stato, illiberali e tipicamente sovietici e tu te ne esci con uno stracazzo di deficit tedesco. Cosa caspiterina c'entra?
Ritratto di Porsche
23 settembre 2019 - 21:40
Tu non hai capito, ovviamente. Paesi che vanno in avanzo di bilancio e che non fanno debiti, sono paesi LIBERI !!! Esattamente l'opposto dei sistemi oppressivo comunisti e statalisti. Sveglia
Ritratto di marcoluga
23 settembre 2019 - 22:43
1
Talmente liberi da essere entrati in questa Eurocrazia senza nemmeno aver potuto votare. Talmente liberi da essere forzati a passare all’elettrico facendo finta di non sapere che le lacune di approvvigionamento energetico green vengono compensate bruciando allegramente il carbone. I tedeschi purtroppo hanno nel DNA la risposta Jawohl ai comandi impartiti dalle autorità.
Ritratto di Porsche
23 settembre 2019 - 22:55
Guarda che si vota ogni 5 anni per il parlamento europeo. Fuma meno roba populista.
Ritratto di marcoluga
24 settembre 2019 - 12:40
1
La tua risposta è da perfetto arrogante. L'entrata della Germania nell'unione europea non è passata per votazione popolare, se parli con i tedeschi ti diranno che avessero potuto farlo NON ci sarebbero entrati. Per tua info io non fumo nemmeno le sigarette, hai proprio perso un'occasione per dimostrare intelligenza e stile. Io non fumo nemmeno le sigarette.
Ritratto di Porsche
24 settembre 2019 - 13:29
i tedeschi hanno perfettamente ragione, con gente come gli italiani c'è da avvelenarsi. Pensano solo a votare dei sottosviluppati come i leghisti comunisti.
Ritratto di Blueyes
23 settembre 2019 - 16:13
1
Chissà i tedeschi, quelli veri, come la prenderanno. Il prossimo passo sarà abolire l'invereconda assenza di limiti sulle autobahn per sostituirlo con eco-green-chic 110km/h. Sai le risate.
Ritratto di Dr.Torque
23 settembre 2019 - 16:50
Beh, mi sarei stupito se il governo tedesco ed i maggiori produttori di auto di quel paese avessero seguito politiche diverse. Mi pare evidente che gli indirizzi politici e quelli industriali siano stati concordati a tavolino ben in anticipo rispetto a tali dichiarazioni. Non c'è nulla di male: si chiama strategia di programmazione. Ciò che il sistema paese Italia non è capace di fare.
Pagine