NEWS

In Germania le stazioni di servizio dovranno avere la ricarica per le elettriche

Pubblicato 06 giugno 2020

Il provvedimento del Governo contribuirà alla diffusione delle auto elettriche.

In Germania le stazioni di servizio dovranno avere la ricarica per le elettriche

SI FARÀ PER LEGGE - La Germania sta preparando il terreno per diventare leader dei veicoli a batteria. Al fine di consentire la ripresa del settore dell’auto, che ha dovuto affrontare la crisi causata dalla pandemia, il Governo tedesco ha infatti previsto fino a 9.000 euro di incentivo per l’acquisto di auto elettriche e ibride entro una soglia di costo di 40.000 euro (qui per saperne di più).

ANSIA DA AUTONOMIA - Congiuntamente a questa misura, e al fine di garantire una diffusione con criterio dell’auto elettrica, il governo tedesco ha dichiarato che obbligherà tutte le stazioni di servizio a installare colonnine di ricarica al fine di consentire anche ai possessori di auto a batteria di “fare il pieno”. Questa misura dovrebbe contribuire a scongiurare l’ansia da autonomia, che spesso ha contribuito in maniera determinante a tenere lontani i più scettici. I legislatori inoltre pensano che possa essere un’occasione per incrementare la quota di mercato delle EV e delle ibride, che lo scorso anno era rispettivamente pari all’1,8 e al 6,6%.

MASSA CRITICA - Secondo la BDEW, l'associazione tedesca per l'industria dell'energia e dell'acqua, a marzo 2020 la Germania disponeva di 27.730 stazioni di ricarica per le auto elettriche. Sempre secondo l’associazione, al fine di far diventare le elettriche di massa, sono necessarie almeno 70.000 stazioni di ricarica, di cui 7.000 di tipo rapido.



Aggiungi un commento
Ritratto di treassi
7 giugno 2020 - 16:26
Be' forse non fai revisioni... in 30 minuti controllo emissioni, freni e luci tutto all'acqua di rose... se poi le emissioni non sono a norma un bell'additivo, tieni acceso il motore 10 minuti, qualche bella sgasata e la revisione è OK... Ma non lo vedi cosa esce dallo scappamento di un diesel di 5/6 anni???
Ritratto di marcoluga
7 giugno 2020 - 17:17
In effetti da noi la revisione è piuttosto seria, basta anche solo avere i fari non ben regolati o il motore lavato male e devi ritornare dopo aver fatto sistemare tutto.
Ritratto di Giuliopedrali
7 giugno 2020 - 19:03
Si va bè intanto guardati e senti il puzzo di tante BMW ventenni o più vecchie di cittadini dell'est, poi a me non sembra che nella revisione controllino più di tanto i gas.
Ritratto di Mc9
8 giugno 2020 - 07:16
Ovvio che il diesel inquina poco se manutentato, esistono i tagliandi apposta. Non a caso esistono diesel+ e additivi vari, e sono pronto a scommettere quello che vuoi che fra 5 anni il mio 2.0 diesel non butterà fuori nemmeno un filo di fumo perché il tagliando lo faccio ogni 15k km e uso solo diesel di qualità. Pure l'euro 6d temp inquina come un falò a caarbonella se a 60k km non gli cambi i filtri
Ritratto di Giuliopedrali
8 giugno 2020 - 09:15
E allora appunto siamo pieni e stra pieni di diesel Euro sotto zero di automobilisti abusivi che non pagano neppure bollo e assicurazione se è per quello e sono in giro dalla mattina alla sera. E pensi che questi diesel 2020 (2020 e diesel nella stessa riga...) Euro D temp e stra temp poi da usati fra 5 o 10 anni in mano a chi vadano, solo a direttori d'orchestra o filosofi della Rive gauche... Io ho fatto la revisione e tagliando della mia VW del 2012 a benza spendendo quasi uno stipendio, pensi che questi lo facciano, ma dai...
Ritratto di Mc9
8 giugno 2020 - 18:06
Quindi, siccome il 60% di chi ha il diesel non lo tiene performante, io sono costretto a ripiegare su un benzina (15 km/l quando va bene e scarsa ripresa) o sul l'elettrico (300 km di autonomia reali e budget sa 40/50k €)? Ottimo
Ritratto di Challenger RT
9 giugno 2020 - 01:41
Esatto! Il problema è proprio questo. Quasi tutti gli acquirenti ed utilizzatori di auto e furgoni diesel lo fanno perché vogliono risparmiare (e solo per la vecchia questione italiana della scandalosa detassazione del gasolio rispetto alla benzina). Quindi per massimizzare il risparmio se ne fregano di cambiare i costosi filtri e di usare il gasolio premium più pulito e costoso. Alcuni tolgono addirittura il FAP e modificano le centraline. Poi ci sono i più idioti di tutti che cercano le prestazioni modificando un diesel e inquinando in modo spaventoso invece di comprarsi una vera sportiva a benzina, magari V8, che in confronto ha emissioni da ibrida!
Ritratto di Challenger RT
9 giugno 2020 - 01:31
Concordo pienamente con Giuliopedrali e Treassi. Personalmente è dagli anni '90 che sconsiglio i motori diesel, responsabili oltre che dell'inquinamento anche dell'attuale situazione di smarrimento ed incertezza in campo automotive e del generale clima di paura e d'odio che si è venuto a creare nei confronti dell'automobile.
Ritratto di ste74
6 giugno 2020 - 20:57
E poi vediamo quanto salgono le tariffe di ricarica, ora 0.25-0.3€ al kWh, facilissimo che diventino 1 o 1.50€
Ritratto di Strige
6 giugno 2020 - 22:29
Ti metti i pannelli solari e non paghi nulla. Se hanno i pannelli solari qui a Londra che il sole lo vedono ogni morte di tre papi, non vedo perché in italia non si possa fare. In più, più il prezzo sale, più velocemente recuperi i soldi dei pannelli. Easy
Pagine