Per Alfa Romeo Giulia e Stelvio un allestimento in stile F1

25 febbraio 2019

Le Quadrifoglio da 510 CV hanno i colori delle monoposto di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, oltre a dettagli in fibra di carbonio.

Per Alfa Romeo Giulia e Stelvio un allestimento in stile F1

"PROFUMO" DI CORSE - L’Alfa Romeo mostra le prime novità per il Salone dell’auto di Ginevra 2019. Il costruttore ha realizzato la serie speciale Alfa Romeo Racing per le Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio, un allestimento in edizione limitata che si ispira alle monoposto della scuderia Alfa Romeo Racing di Formula 1. Le due auto hanno la livrea bianca e rossa delle monoposto, oltre a dettagli sportivi come i sedili con guscio in fibra di carbonio e cuciture rosse, i cerchi in lega ad effetto brunito di 19” (di 20” per la Stelvio), i dischi freno in materiale composito e lo scarico sportivo in titanio della Akrapovic, che fa “cantare” meglio il motore V6 2.9 da 510 CV. Sono di serie per le Giulia e Stelvio Alfa Romeo Racing anche il dettaglio in fibra di carbonio nel pomello del cambio, il volante rivestito in pelle e Alcantara (anch’esso con un dettaglio in fibra di carbonio) e lo stemma all’interno con il logo del team. Per la Giulia Quadrifoglio è in fibra di carbonio anche il tetto.

LE ALTRE SIAMO NOI - Al Salone di Ginevra ci saranno anche le Alfa Romeo Giulia Ti e Alfa Romeo Stelvio Ti (foto qui sopra) con il propulsore turbo a benzina da 280 CV abbinato al cambio automatico a 8 rapporti e alla trazione integrale Q4. Non mancherà anche l’Alfa Romeo Giulietta in versione 2019 (qui per saperne di più), invariata nell’aspetto ma con la novità dell’allestimento Executive, con la mascherina, i gusci degli specchi, le maniglie e l’inserto nel fascione posteriore ad effetto satinato. Sono compresi nel prezzo lo schermo nella plancia di 6,5”, i cerchi di 18” e il tetto panoramico, oltre all’accensione automatica di fari e “tergi”, i sensori di prossimità e gli specchi ripiegabili elettricamente. Con il 2019 arrivano per la Giulietta anche il colore verde Visconti e gli interni in pelle color cioccolato.

Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
477
128
59
37
82
VOTO MEDIO
4,1
4.12516
783


Aggiungi un commento
Ritratto di flavio84
26 febbraio 2019 - 10:39
Ma chi ci girerebbe cosi conciate??ottime auto, magari avranno un valore collezionistico un giorno, ma sembrano le tamarrate anni 90 dove si appiccicava di tutto su ogni tipo di auto!
Ritratto di Giovanni Rana
26 febbraio 2019 - 10:51
Ma una Stelvio ribassata con le sospensioni della Giulia no si poteva fare , veloce veloce a costo quasi zero, per sostituire la Giulietta?
Ritratto di Rikolas
26 febbraio 2019 - 11:14
Un Suv lo puoi ribassare quanto vuoi ma sempre un bidone rimane, è una categoria che non si confà alla sportività, dobbiamo mettercelo bene in testa. Che sia la moda del momento è fuori discussione, ma bisogna sapere di cosa stiamo parlando, è un genere di vettura importata dall'america tanti anni fa nata con ben altri obbiettivi, adatti tra l'altro alle strade enormi del continente americano, ma che ben poco hanno a che vedere con le tipiche strade italiane, notoriamente strette e spesso all'interno di centri storici angusti. Per di più il loro peso eccessivo ne penalizza fortemente le prestazioni, dunque dovremmo forse rivedere questa categoria per quello che è realmente, non per quello che vorremmo che fosse. Non correte dietro al marketing, lasciate perdere le mode, se cercate una sportiva vera, indirizzatevi esclusivamente su coupè e spider, e soprattutto analizzate il rapporto peso/potenza che è importantissimo.
Ritratto di Giovanni Rana
26 febbraio 2019 - 12:46
Nel caso concreto, questo SUFVV parte da una berlina molto sportiva anche più di tante coupe con un rapporto peso/potenza buonissimo. Dunque...
Ritratto di RS
26 febbraio 2019 - 11:15
1
Sì e quanto viene a costare? 30k per una segmento C base? E chi la compra?
Ritratto di Giovanni Rana
26 febbraio 2019 - 12:43
Quanto costa una A3?
Ritratto di RS
26 febbraio 2019 - 13:59
1
Diciamo che parte dai 23/24k in versione base
Ritratto di Giovanni Rana
26 febbraio 2019 - 15:18
E la Q3 32k come la Stelvio. Considerando che Stelvio è nel segmento Q5 dunque molto economica. Allora perche motivo non si potrebbe fare una Giulietta berlina dai 24k come per A3 vs Q3? Probabbilmente perche preferiscono farla base Renegade molto meno impegnativa. Ma di sicuro ne uscira un auto non al livello del marchio e inoltre perdono tempo e il tempo sono soldi.
Ritratto di RS
26 febbraio 2019 - 17:13
1
Anche qui possiamo dire che il prezzo della Stelvio è un po' superiore a quello dell'Audi Q3 (giustamente) ma comunque non così distante. Questo perché Audi mette prezzi "premium" anche sui modelli medio-piccoli, anche se in realtà di premium hanno poco (ad esempio l'Audi A1 e A3 versioni povere sono paragonabili alle generaliste). Alfa Romeo sta provando a rilanciarsi come marchio (fin'ora non con buoni risultati) e per farlo deve aumentare la gamma presentando nuovi modelli nel giro di poco tempo e creando un'immagine di casa affidabile, con contenuti di qualità e con una tecnologia meccanica, elettronica paragonabile alla triade tedesca. Se proponessero una Giulietta come da te descritta allora potrebbe essere una soluzione adeguata, a patto che sia la prima di una lunga serie di modelli di qualità reale e percepita. Se la devono fare "tanto per fare" meglio lasciar perdere. Per carità meglio un Renegade ricarrozzato rispetto a una vettura di 10 anni sta-riciclata di versioni speciali all'infinito ma ne uscirebbe, come dici tu, un prodotto non in linea con l'ambizione del marchio.
Ritratto di napolmen4
26 febbraio 2019 - 11:08
Belle la nuova livrea
Pagine