NEWS

Arriva sulla Giulietta il cambio doppia frizione TCT

30 giugno 2011

Costa 1.700 euro e viene offerto in abbinamento al 1.4 turbo a benzina o al 2.0 turbodiesel da 170 CV. Secondo l'Alfa, il cambio TCT permette di migliorare prestazioni e consumi.

FINALMENTE DISPONIBILE - Dopo essere stato annunciato al Salone di Parigi del 2010 (guarda qui il video), il cambio robotizzato a doppia frizione TCT, è adesso finalmente disponibile anche per l'Alfa Romeo Giulietta. Lo si può richiedere in abbinamento al motore a benzina 1.4 turbo MultiAir da 170 CV e al turbodiesel 2.0 JTDm-2 da 170 CV. I prezzi variano dai 24.550 euro della Giulietta 1.4 turbo MultiAir in allestimento Progression ai 30.750 euro della Giulietta 2.0 JTDm-2 Exclusive.

alfa_romeo_giulietta_cambio_automatico_tct.jpg

CALANO I CONSUMI - Secondo l'Alfa Romeo, la Giulietta 1.4 turbo MultiAir con cambio TCT offre migliori prestazioni e consumi inferiori rispetto alla versione con cambio manuale a sei marce: la velocità massima è sempre di 218 km/h, ma accelerazione da 0 a 100 km/h viene coperta in 7,7 secondi (un decimo in meno), la percorrenza media passa da 17,2 a 19,2 chilometri con un litro e le emissioni di CO2 scendono da 134 a 121 g/km. Un rendimento migliore viene dichiarato anche per la Giulietta 2.0 JTDm-2: da 0 a 100 km/h in 7,9 secondo contro 8, 22,2 km/l anziché 21,3 e 119 g/km al posto di 124. La velocità massima, invece, resta invariata: 218 km/h.

ANCHE SULLA MITO - Ricordiamo che l'altra vettura del gruppo Fiat ad utilizzare al momento il cambio TCT è la più piccola l'Alfa Romeo MiTo: lo si può richiedere in abbinamento al motore 1.4 Turbo MultiAir da 135 CV (leggi qui la prova).

> I prezzi aggiornati dela Giulietta

> La prova della Giulietta 1.4 Turbo MultiAir

Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
522
263
165
150
208
VOTO MEDIO
3,6
3.566515
1308


Aggiungi un commento
Ritratto di omnia
1 luglio 2011 - 15:57
commento mi tirerò dietro le ira di tanta gente, ne sono consapevole, ma non posso farne a meno. Mi è capitato pochi giorni fa' di entrare in una conc. Alfa Romeo per chiedere un preventivo con un amico intenzionato ad acquistare una 159 SW. In bella mostra c'era una Giulietta rossa fiammante in versione Super. Come non farsi tentare nel darle una occhiata. Sedutomi dentro ho cominciato a scrutare un pò quà e un pò là e devo proprio dirlo....è costruita di merd.a!Materiali e assemblaggio fanno pena per quello che costa. "rivestimento cielo della Punto, fascia centrale plancia che scricchiola al solo pensiero, plastiche pannelli porta e parte bassa cruscotto che si riga solo a guardarla, regolazione sedili scomodissima e (ma questo è soggettivo) seduta corta e dura. Marchionne vuole andare via? E vada pure a cag..are, tanto come la scritto nell'editoriale di AlVolante la Fiat si comporta come la Renault con la Dacia. Solo che nel giornale viene riportato come un fatto positivo, a me invece, risulta come una porc...ata incredibile. Noi compiamo e loro dettano leggi.
Ritratto di mustang89
1 luglio 2011 - 17:18
guarda, la giulietta e la punto evo le abbiamo entrambe in famiglia. sono gran belle auto per le loro rispettive categorie, non scricchiolano, sono ben fatte e costano meno della concorrenza (da listino magari no ma quasi tutti i concessionari fanno grandi sconti). comunque la giulietta super la vendono solo in germania.
Ritratto di omnia
1 luglio 2011 - 18:27
che la super la vendano solo in Germania non ne dubito, ma il venditore a me l'ha spacciata come tale, indicandomi addirittura le differenze rispetto alla versione "normale". Per quanto riguarda il prezzo, invece devo metterti al corrente che anche gli altri concessionari fanno sconti "sostanziosi", non solo Fiat. Per quanto riguarda invece le critiche mosse sulla qualità, mi dispiace ma dopo aver toccato con mano, e visto la differenza rimango della mia opinione, cioè siamo ancora distanti dalle dirette concorrenti. Grazie per la pacifica conversazione, mi aspettavo più astio sopratutto da chi è possessore di tale auto :D
Ritratto di fogliato giancarlo
4 luglio 2011 - 01:22
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di omnia
4 luglio 2011 - 09:15
..per la saggezza, ma non vorrei ergermi a quello che non sono, semplicemente ho avuto modo di vederla e toccarla con mano e rendermi conto delle differenze con la migliore concorrenza non solo tedesca. Chiunque abbia l'obbiettività di un amante di automobili dovrebbe saper giudicare in maniera imparziale. Bella è bella, ma per diventare leader di un segmento devi avere anche le altre carte in regola, sopratutto quando ti proponi a prezzi non proprio per tutti. Saluti
Ritratto di mustang89
4 luglio 2011 - 11:53
non c'è bisogno di ringraziarmi per i toni pacifici, penso sia dovuto. preciso che la punto l'ho presa a giugno con il 26% di sconto. gli altri non fanno sconti simili, almeno nella mia zona, e comunque giusto ieri ho potuto confrontarla con la 207 di un amico. lasciami dire che in quanto a precisione di montaggi, qualità dei materiali, motore, consumi, stabilità e facilità di guida vince la punto. la 207 aveva pure le guarnizioni delle portiere storte nonostante fosse quasi nuova, figurati. per quanto riguarda la giulietta, scusami, ma a cosa ti riferisci esattamente? cioè, una bmw l'ho avuta, era più curata nei piccoli dettagli, ma le plastiche diventavano appiccicose con gli anni e il sole, scricchiolava sulle buche a volte e aveva piccoli difetti come tutte le auto. ciò nonostante ne ho un bel ricordo, anche se preferisco il made in italy perchè ne sono più soddisfatto.
Ritratto di omnia
5 luglio 2011 - 07:57
..riguarda la Punto, penso tu abbia ragione e che meriti un giudizio lusinghiero, sopratutto per il salto di qualità fatto rispetto al passato. Per la Giulietta invece ti dico le cose che ho notato e che proprio non ho digerito. Pannelli porte in plastica rigida, moquette nella parte bassa davanti il passeggero sfilata (vicino il battitacco portiera anteriore), fascia argentata lungo la plancia dei comandi dall'aspetto economico, che scricchiola al tatto e che tende a graffiarsi facilmente, come parte delle plastiche inferiori, cielo in moquette sottile e sagomata in maniera approssimativa (lungo la fascia del parabrezza si sente al tocco un taglio irregolare che con il tempo e il calore può portare al discatto dalla carrozzeria). I sedili li trovo corti e troppo duri (ma come detto in precedenza è soggettivo) oltre che scomodi nella regolazione. Il cruscotto nonostante le numerose prove fatte per trovare la giusta posizione, viene coperto nella visuale dalla corona del volante. Non discuto invece le doti dinamiche, che credo invece siano ottime. Ma il mio commento sia chiaro, non vuol essere una critica "felice", ne sono dispiaciuto, perchè come te credo nel made in Italy e vorrei che il prodotto Italiano sia al Top della migliore concorrenza, ma per riuscirci è necessario anche un obiettivo senso critico, utile a risvegliare le coscienze dei nostri produttori per spingerli a fare ciò che sanno anche fare. E concludo con la rete di vendita. Nella concessionaria dove sono stato, per avere un preventivo ho dovuto pregarli, di sconto mi hanno abbozzato un 7% e avrebbero dovuto telefonarmi il giorno dopo per informarmi sulla disponibilità di una macchina nel colore da me preferito, ma sono ormai passati 20 giorni e ancora aspetto di avere notizie (ma anche questo è soggettivo). p.s. felice di scambiare opinioni ed esperienze con persone intelligenti come te :) Lo dico perchè spesso leggo su questi forum di gente che s'infervora immotivatamente se non la pensi come loro.
Ritratto di mustang89
5 luglio 2011 - 19:17
sono felice di discutere in maniera civile e intelligente con qualcuno. d'altronde, se così non fosse, cosa ci distinguerebbe dai parlamentari? :-) comunque si, hai ragione su quasi tutto per quanto riguarda i difetti della giulietta, però a mio avviso sono insignificanti, giudico un'auto più che altro per la comodità, il piacere di guida, l'affidabilità e il design. sostanzialmente, a mio parere, resta un'ottima auto. per quanto riguarda la rete di vendita non posso che darti ragione, ALCUNI, non tutti per fortuna, sono sgarbati e arroganti, come se ti facessero un favore a venderti l'auto. in definitiva, la giulietta è un buon prodotto, che può, per certi versi, confrontarsi con serie 1 e a3, ma deve ancora migliorare.
Ritratto di Mika83
1 luglio 2011 - 17:41
PRESTO! brucia i vestiti! e l'amico....no per quello si cade nel penale...beh intanto i vestiti! Cos'ha che non va la renault e la dacia? cosa mi sono perso? Le dacia sono renault vecchie ricarrozzate (male) e vendute a prezzi poco più bassi, però se uno non ha pretese ha sempre una macchinina collaudata..
Ritratto di omnia
1 luglio 2011 - 18:32
Il mio amico non sarà contento di sapere che dovrò bruciare lui e tutti i vestiti..compreso i miei! Non ti sei perso niente, perchè se non mi fossi spiegato bene entrambi i marchi Renault e Dacia non hanno nulla che non va bene. Mi riferivo semplicemente al concetto, che la Renault (casa madre) ha dirottato i suoi vecchi progetti sul marchio Dacia per contenere i costi, e questa operazione mi sembra venga fatta dalla Fiat, ma all'inverso ovvero prendere i progetti Chrysler e tirarci fuori le Fiat ad un prezzo minore. Non che ci sia nulla di male ma da un marchio che acquista mi sarei aspettato una operazione inversa. Il punto è che sempre di più mi convinco che la Fiat è morta e che tutto quanto ci viene proposto è solo un lungo funerale di un glorioso marchio.
Pagine