Great Wall Voleex: vuole dimenticare le origini cinesi

2 dicembre 2010

Ha un aspetto molto personale e promette finiture superiori a quelle delle altre cinesi. Arriverà nella tarda primavera con due motori a benzina, 1.3 da 92 CV e 1.5 da 103 CV, con alimentazione anche a “gas”. Prezzi da meno di 10.000 euro.

Great Wall Voleex: vuole dimenticare le origini cinesi

TANTE RIVALI - Cinese nel prezzo ma non nella qualità. Questo vuole essere la Voleex, la nuova utilitaria della Great Wall che sarà in vendita anche in Italia dalla tarda primavera 2011. Lunga 381 cm e larga 170, la Voleex segnerà il debutto del costruttore cinese nella difficile categoria delle utilitirie, dove la Fiat Grande Punto, la Ford Fiesta e la Volkswagen Polo la fanno da padrone.

great_wall_voleex_2010_12_17.jpg

PUNTA SULL'IMMAGINE - Per convincere i possibili acquirenti la Voleex punterà su un prezzo competitivo, tre i 9.000 e 10.000 euro, e finiture che, assicurano alla Great Wall, saranno superiori a quelle che ci hanno abituato i costruttori cinesi. Di una cosa siamo certi: la Voleex non passerà inosservata. Se nella fiancata e nella coda ricorda la Toyota Yaris, il frontale è quantomeno originale con la grossa mascherina con listelli cromati a forma di “V”.

DOTAZIONE COMPLETA - La Voleex ha una dotazione di sicurezza completa: di serie l'Esp e gli airbag frontali, laterali e per la testa e non mancano il servosterzo elettrico e il climatizzatore. L'abitacolo, secondo la casa, si annuncia sfruttabile: omologato per 5 passeggeri ha i sedili posteriori ribaltabili separatamente che possono scorrere in avanti di 16 centimetri, ampliando il volume del bagagliaio fino a 1.100 litri.
 

great_wall_voleex_2010_12_18.jpg

 
MOTORI ANCHE A “GAS”
- La Great Wall Voleex sarà in vendita con due motori a benzina, realizzati direttamente dal costruttore cinese nell'impianto di Baoging, alle porte di Pechino. In grado di rispettare la normativa Euro 5, come imposto a tutti i nuovi modelli, sono un 1.3 da 92 CV e un 1.5 da 104 CV abbinati a un cambio manuale a cinque marce o automatico a variazione continua di rapporto (optional). In Italia saranno disponibili anche nelle versioni Ecodual a doppia alimentazione benzina/Gpl.

 

Great Wall Voleex C20R
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
6
17
13
18
VOTO MEDIO
2,5
2.483335
60


Aggiungi un commento
Ritratto di jamp83
6 dicembre 2010 - 13:43
1
la pessima fama la Fiat se la merita, ti porto un esempio...i miei genitori sulla loro punto giusto un mese fa hanno avuto un problema ai sensori di coppia del servosterzo...prova a fare una ricerca su google e vedrai che è un difetto comune a tutti i modelli di Fiat da almeno 10 anni ad oggi e che hanno avuto e stanno avendo migliaia di persone... cosa comporta questo malfunzionamento: mentre i miei camminavano si è bloccato completamente lo sterzo e solo per fortuna non è successo qualcosa di grave a loro (e alle migliaia di persone che hanno avuto lo stesso problema) Una casa seria avrebbe fatto un richiamo (anche a garanzia scaduta) invece non ha fatto uscire niente ed ecco che la gente rischia sulla propria pelle e paga anche 400 euro quando succede questo problema (Massimo69 ti auguro di non averlo sulla tua Bravo) per quanto riguarda il discorso dei materiali diversi sono sicurissimo che le altre case non lo fanno perchè puntano molto sulla qualità per tutti, per quanto riguarda la Fiat ho parlato su dati di fatto non su invenzioni (se poi ne vuoi sapere più di chi le monta allora è un altro discorso) p.s. inviterei AlVolante a fare "un'inchiesta" sui sensori di coppia del servosterzo delle Fiat, ne uscirebbero delle belle
Ritratto di MASSIMO69
8 dicembre 2010 - 08:02
Della mia bravo dopo quasi 12 anni e una cateba di km molti dei quali su svariati tornanti, problemi zero! Non ho mai sentito di un problema simile alla punto ma ci credo, tanto per quel che mi riguarda la punto non mi è mai piaciuta. Sulle plastiche mi dispiace puoi dire quello che vuoi ma è solo una fantasia non dico sia stata inventata da te ma probabilmente hai capito male. Con i problemi economici in corso nesssuna casa automobilistica crea 2 diversi stampi per 2 diverse produzioni!
Ritratto di salvogreco
5 dicembre 2010 - 15:39
i giapponesi , i coreani e i cinesi per arrivare prima allo scopo copiano, a volte bene altre male, ma l'importante è arrivare quando arrivano ci superano e ci staccano in tutto, hanno risparmiato anni di ricerche e collaudi. Se cio' lo faremmo pure noi in quei campi in cui qualcuno fa meglio di noi riusciremmo a stare meglio.
Ritratto di giacco09
5 dicembre 2010 - 19:10
ma se è la copia dela yaris in brutto
Ritratto di jamp83
6 dicembre 2010 - 15:39
1
se vuoi mi faccio mandare la fattura dai miei e te la rigiro così non hai dubbi comunque penso che non sia così difficile essere tra quelli che l'hanno avuto visto che sono davvero migliaia di casi, e siccome hai parlato ti richiamo ti sarei grato se puoi mandarmi qualche link che parla di questo richiamo perchè quando i miei l'hanno chiesto alla concessionaria gli hanno risposto che non c'era stato nessun richiamo a riguardo e hanno dovuto pagare 400 euro, quindi in tal caso ci sarebbe da fare una piccola richiesta di risarcimento di questi 400 euro
Ritratto di jamp83
6 dicembre 2010 - 16:58
1
come te nemmeno io metto la mia mail sul sito...comunque il richiamo è sulla Grande Punto mentre i miei hanno la Punto, e lo stesso problema lo hanno avuto anche sulle Panda e sulle Stilo...devo vedere sull'ultimo sito che mi hai dato se c'è qualcosa che riguarda la Punto
Ritratto di jamp83
6 dicembre 2010 - 19:01
1
ti ringrazio ma non è così vecchia, è la Punto che producevano prima della Grande Punto ;-)
Ritratto di CinquinoMatto
24 febbraio 2011 - 15:32
a me sinceramente non piace... frontale mastodontico, laterale e posteriore fotocopiato alla Yaris.. cosa c'è di nuovo?
Ritratto di enterprais
2 aprile 2011 - 08:30
ha quanto pare aver fatto i cnesi,17 milioni di auto nel 2010 è servito a qualcosa,la voleex e bella niente da dire,promette bene.adesso prove su strada e vediamo .
Pagine