NEWS

Guidare a 17 anni? Da aprile si potrà

28 dicembre 2011

È necessario avere già la patente A e frequentare prima un corso di pratica di almeno 10 lezioni presso una scuola guida. Al fianco del 17enne ci dovrà essere sempre un adulto con patente B da almeno 10 anni.

DALLA PRIMAVERA 2012 - Dal prossimo 22 aprile entrerà in vigore il decreto ministeriale attuativo che permette a chi ha compiuto 17 anni di mettersi al volante di un'auto per fare pratica prima che gli venga rilasciato il classico foglio rosa, ottenibile al raggiungimento della maggiore età: si tratta di una delle novità del nuovo Codice della Strada, entrato in vigore lo scorso inverno. Come previsto ai commi apportati all'articolo 115 del Codice, i vincoli per poter guidare già a 17 anni non sono pochi. Vediamoli insieme.

I CRITERI PER GUIDARE - Potranno mettersi alla guida solo i ragazzi già in possesso della patente A (quella per le moto) e che hanno frequentato un corso pratico di non meno 10 ore presso una scuola guida. Al loro fianco ci dovrà essere sempre un adulto, regolarmente in possesso della patente B da almeno 10 anni, e la vettura dovrà essere riconoscibile grazie a un contrassegno riportante la scritta “GA” (guidatore accompagnato). Le auto che potranno guidare i 17enni devono rispondere ai criteri imposti per quelle dei neopatentati: potenza massima 70 kW e un rapporto potenza/peso di non oltre 55 kW/t (qui la lista delle auto). 

COME OTTENERE IL PERMESSO -  Per poter guidare a 17 anni, va richiesto uno specifico permesso alla Motorizzazione Civile, che rilascia una ricevuta da presentare a una scuola guida per iscriversi al corso pratico. Quest'ultimo, dovrà essere di non meno 10 lezioni, dalla durata massima di 2 ore al giorno ciascuna. Al termine del corso, la scuola guida rilascerà un attestato di frequenza da presentare alla Motorizzazione per ottenere l'autorizzazione a guidare accompagnati da un adulto: si potranno indicare fino a 3 nominativi (con patente B da 10 anni), che potranno essere sostituiti nel corso dell'anno, previa comunicazione alla Motorizzazione. 





Aggiungi un commento
Ritratto di SaverioS
3 gennaio 2012 - 11:17
Per spillare soldi agli Italiani con la complicità della voglia dell'adolescente di fare lo "sborone" prima possibile...... ( ci siamo passati tutti... ). La solita c*a*z*z*a*t*a all'Italiana tutta complicazioni, soldi tirati fuori prima, e completamente inutile dal punto di vista di praticità per la famiglia ( in quanto deve essere accompagnato per un anno da un adulto, e dove e il vantaggio ?? ) poi rimane la limitazione dei kw, che restringe ulteriormente il parco auto acquistabili ( rigorosamente di 2° mano ) pagate a caro prezzo...... risultato? complicazioni, complicazioni, estremo disagio. Negli Stati Uniti ( che a differenza di noi Italiani sono considerati più c*o*g*l*i*o*n*i !!! in ambiente automobilistico...... ) esiste da parecchio più tempo la possibilità di dotarsi di patente a 16 anni GUIDANDO DA SOLI!!! SENZA LIMITAZIONE DI CILINDRATA O KW O altre diavolerie...... Quì in Italia oramai si assiste da tempo ( 7/8 anni circa ) di TERRORISMO MEDIATICO applicato appunto dai media ( telegiornali,notiziari,giornali ) riguardo appunto agli incidenti, ( sempre più numerosi??? ) per guida in stato di ebrezza o alterata da stupefacenti, sembra che siamo diventati ( a differenza appunto degli Americani che non dimentichiamoci essere di origine Anglosassone molto più bevitori di noi.. ) dei ubriachi incalliti, e quindi noi 60. milioni di abitanti dobbiamo essere repressi con delle leggi assurde rispetto a loro 250. milioni di abitanti che sicuramente avranno certamente molti più ubriachi al volante di noi.....
Ritratto di supermax63
3 gennaio 2012 - 12:12
Sono profondamente contrario all'abbassamento dell'età bisognerebbe al contrario migliorare ed essere più severi sulla teoria,la pratica ed inculcare le basi dell'educazione stradale
Pagine