NEWS

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

Pubblicato 06 giugno 2019

La Haval H2 è una suv dalle dimensioni compatte con un motore 1.5 benzina/Gpl da 140 CV. Prezzi a partire da 17.900 euro.

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

PUNTA AL PRIMATO - La Great Wall è uno dei primi gruppi automobilistici in Cina, dove l’anno scorso ha consegnato 1.053.039 milioni di automobili, comprese quelle con il marchio Haval specializzato in suv di qualità superiore rispetto alla Great Wall. La Haval ha obiettivi ambiziosi, perché stima di vendere 2 milioni di auto l’anno entro il 2023 e punta a diventare il primo costruttore al mondo di suv, tanto da aver previsto l’arrivo di venti nuovi modelli, compreso un suv elettrico alimentato a idrogeno. Ora il rampante marchio Haval sbarca in Italia grazie alla società bresciana Eurasia Motor Company, la stessa che importa da anni anche le Great Wall.

PUNTA SUL PREZZO - La prima Haval ad arrivare in Italia è la H2, una suv che punta molto sul favorevole prezzo d’acquisto: è lunga 433 cm, pochi cm in meno di Jeep Compass e Nissan Qasqhai, ma il suo prezzo è di 17.900 per l’allestimento Easy e 19.900 euro per quello Premium. La Haval H2 non ha gli aiuti alla guida delle rivali più blasonate, ma compresi nel prezzo ci sono sei airbag, i sensori di distanza, il regolatore di velocità, il climatizzatore, la connettività bluetooth, il volante e il pomello del cambio in pelle e le ruote di 18”, mentre la H2 Premium ha di serie anche i sedili in pelle regolabili elettricamente, il “clima” bizona, lo stereo con presa usb, il tetto apribile elettrico e lo schermo di 8” nella consolle (costa 480 euro per la H2 Easy). Si pagano a parte la vernice metallizzata e lo schermo di 9”.

BENZINA E GPL - Il motore della Haval H2 è un 4 cilindri aspirato a benzina di 1.5 litri con 140 CV di potenza con doppia alimentazione benzina/Gpl; l’impianto è compreso nel prezzo di entrambi gli allestimenti. Il cambio è manuale a 6 marce, la trazione anteriore. L’aspetto della suv cinese è all’insegna della sobrietà, ma non mancano alcuni dettagli originali: la grande mascherina cromata dà una certa personalità all’anteriore, dove spiccano anche le luci diurne a led, (di serie) mentre l’emblema nel montante posteriore del tetto è ispirato ad alcune suv europee. La Haval offre una garanzia di 3 anni o 100.000 km sui nuovi modelli acquistati presso le proprie concessionarie.

Haval H2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
10
12
21
68
VOTO MEDIO
2,1
2.07143
126




Aggiungi un commento
Ritratto di fabrifabri
7 settembre 2019 - 22:21
a vedere il loro sito, il motore è turbo, in effetti un aspirato difficilmente caccerebbe fuori 190 nm con un millecinque
Ritratto di Cosworth141090
7 giugno 2019 - 00:03
Sembra una delle auto presenti nei videogiochi ai quali non sono stati concessi i diritti. E non mi si dica che tale abominio è giustificato dal prezzo: Dacia ha prodotti decisamente migliori sotto tutti i punti di vista.
Ritratto di Biondi stefano
7 giugno 2019 - 00:17
Penso che non avranno mercato e che fra due anni al massimo spariscono
Ritratto di Giuliopedrali
7 giugno 2019 - 18:02
E' semplicemente un auto superata importata da un importatore (parallelo diciamo) Eurasia di Bolzano, Non sono le Haval ufficiali cinesi di oggi, con quelle l'industria europea chiude baracca e burattini in quattro e quattrotto... Non sono io che lo dico.
Ritratto di Marco_Tst-97
8 giugno 2019 - 16:10
No mica, sono soltanto una serie di "esperti" che si fermano ai dati di vendita che tali auto hanno in determinati e selezionatissimi Paesi, in cui cose come la meccanica, lo stile (quello vero) e lo status dell'auto non conta o nulla. Arrivassero qui in Europa farebbero il botto sì... in picchiata, però!
Ritratto di Giuliopedrali
8 giugno 2019 - 18:54
Marco_Tst-97 hai visto le altre Haval quelle "moderne" anche se di discutibile gusto cinese e le altre SUV moderne cinesi con uno stile molto più raffinato ed italiano delle nostre ultime auto, e parliamo ancora di auto tradizionali, se guardiamo i SUV elettrici meglio non guardare neanche, sembrano astronavi rispetto alle nostre: Enovate Me7 o Roewe Marvel X per esempio. Le nostre pur costando di più (a giusto elettriche manco ci sono) sembrano un bel usatino messe vicino...
Ritratto di Marco_Tst-97
8 giugno 2019 - 20:36
Ma non sono astronavi, sono automobili. Quindi design bocciato, perché non rispecchia la tipologia di mezzo.
Ritratto di Giuliopedrali
9 giugno 2019 - 09:07
Appunto le confronti alle nostre e le nostre ti sembrano un usatino.
Ritratto di Marco_Tst-97
9 giugno 2019 - 09:28
No, sembrano automobili, pratiche, dal design classico rivisitato, semplice e piacevole, senza dover stupire con inutili effetti speciali (schermi da 24", linee spezzate gratuite, senza senso, o fari che di funzionale non hanno quasi nulla).
Ritratto di Giuliopedrali
9 giugno 2019 - 11:43
Le nostre stanno cominciando a sembrare vecchie e appariranno così col passaggio all'elettrico. La linea classica (da poco forse) è proprio una caratteristica cinese, visto che sono disegnate quasi sempre a Torino.
Pagine