NEWS

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

Pubblicato 06 giugno 2019

La Haval H2 è una suv dalle dimensioni compatte con un motore 1.5 benzina/Gpl da 140 CV. Prezzi a partire da 17.900 euro.

Arriva in Italia la suv cinese Haval H2

PUNTA AL PRIMATO - La Great Wall è uno dei primi gruppi automobilistici in Cina, dove l’anno scorso ha consegnato 1.053.039 milioni di automobili, comprese quelle con il marchio Haval specializzato in suv di qualità superiore rispetto alla Great Wall. La Haval ha obiettivi ambiziosi, perché stima di vendere 2 milioni di auto l’anno entro il 2023 e punta a diventare il primo costruttore al mondo di suv, tanto da aver previsto l’arrivo di venti nuovi modelli, compreso un suv elettrico alimentato a idrogeno. Ora il rampante marchio Haval sbarca in Italia grazie alla società bresciana Eurasia Motor Company, la stessa che importa da anni anche le Great Wall.

PUNTA SUL PREZZO - La prima Haval ad arrivare in Italia è la H2, una suv che punta molto sul favorevole prezzo d’acquisto: è lunga 433 cm, pochi cm in meno di Jeep Compass e Nissan Qasqhai, ma il suo prezzo è di 17.900 per l’allestimento Easy e 19.900 euro per quello Premium. La Haval H2 non ha gli aiuti alla guida delle rivali più blasonate, ma compresi nel prezzo ci sono sei airbag, i sensori di distanza, il regolatore di velocità, il climatizzatore, la connettività bluetooth, il volante e il pomello del cambio in pelle e le ruote di 18”, mentre la H2 Premium ha di serie anche i sedili in pelle regolabili elettricamente, il “clima” bizona, lo stereo con presa usb, il tetto apribile elettrico e lo schermo di 8” nella consolle (costa 480 euro per la H2 Easy). Si pagano a parte la vernice metallizzata e lo schermo di 9”.

BENZINA E GPL - Il motore della Haval H2 è un 4 cilindri aspirato a benzina di 1.5 litri con 140 CV di potenza con doppia alimentazione benzina/Gpl; l’impianto è compreso nel prezzo di entrambi gli allestimenti. Il cambio è manuale a 6 marce, la trazione anteriore. L’aspetto della suv cinese è all’insegna della sobrietà, ma non mancano alcuni dettagli originali: la grande mascherina cromata dà una certa personalità all’anteriore, dove spiccano anche le luci diurne a led, (di serie) mentre l’emblema nel montante posteriore del tetto è ispirato ad alcune suv europee. La Haval offre una garanzia di 3 anni o 100.000 km sui nuovi modelli acquistati presso le proprie concessionarie.

Haval H2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
10
12
21
68
VOTO MEDIO
2,1
2.07143
126




Aggiungi un commento
Ritratto di remor
9 giugno 2019 - 11:07
A me comunque parrebbe strano che arrivassero e sfondassero nel nostro mercato. In cina stessa il marchio più venduto è, se non erro, VW. La stessa Haval vende lì poco più di Audi.
Ritratto di Giuliopedrali
9 giugno 2019 - 11:41
Guarda i numeri VW si è il primo costruttore in Cina ma Geely è il terzo e Haval è spesso l'auto più venduta in Cina, che poi è l'H6 corrispondente a una Q5 o una Stelvio se vuoi... Mica una Panda come da noi.
Ritratto di maxstilo
7 giugno 2019 - 05:56
REDAZIONE: i numeri di vendita sono errati. Un milione di milioni sono in pratica un bilione, le case che hanno venduto di più nel 2018 arrivano a poco più di 10 milioni di veicoli, la great wall ha venduto poco più di un milione, quindi và bene 1.053.039 vetture o 1,053 milioni di vetture.
Ritratto di remor
7 giugno 2019 - 07:19
L'aspetto è da auto sobria ma direi equilibrata -altrove ci sono anche foto del posteriore- un po' alla tedesca generalista. I dati letti non più di tanto danno un'idea chiara e completa ad esempio non si capirebbe lo 'stereo con presa usb" solo in secondo allestimento quando di base ha il bluetooth. Altrove si parla poi di motore 1.6 turbobenzina. Già annotato da altri l'improbabile milioni di milioni di auto vendute. Tornando all'auto, sarebbe indicativo sapere in verità quanto verrebbe qui l'auto prezzo chiavi in mano, e curiosità a quanto la vendono in madrepatria.
Ritratto di Giuliopedrali
7 giugno 2019 - 18:04
In patria a volte è la marca più venduta, e in Cina si vendono quasi 30 milioni di auto l'anno... In Cina il prezzo può essere anche di 9.500-12.000 Euro per auto del genere, molto piccole e superate per i cinesi.
Ritratto di remor
9 giugno 2019 - 11:12
Ho visto la classifica del 2018, e se non ho frainteso il marchio più venduto in cina è VW con oltre 3 mln di veicoli. Haval, vado a memoria, meno di 800 mila. Audi, per dire, più di 600 mila. Sul prezzo invece non sapevo ma avrei supposto a random un 13 mila. Ecco, se venduto a 9.500-12.000 anche qui allora sì potrebbe iniziare a farsi temere dagli altri costruttori, e la gente penso ne comprerebbe.
Ritratto di Giuliopedrali
9 giugno 2019 - 11:49
In realtà anche con una linea leggermente superata (del resto è un C SUV e lì trovami dei capolavori...) se uno guarda alla lista davvero infinita di accessori di serie, c'è anche ciò che non penseresti manco su auto che costano il doppio, tutto sommato 18/20.000 Euro ci può stare. La cosa brutta è che se Haval importasse le vere Haval (H6, H6C, H7, F7 ecc) quelle moderne, anche a prezzi molto più alti di questa modesta H2, non ce ne sarebbe per nessuno.
Ritratto di remor
9 giugno 2019 - 12:18
Assolutamente. Nel momento in cui in madrepatria viene quella cifra allora per sfondare altrove, differenti iva a parte, non ti ci potrai allontanare. Ti faccio un esempio che mi capirai, ammettiamo che vogliono portare la Ypsilon in Cina e piazzarla in offerta all'equivalente 16 mila euro, chi mai là se la comprerebbe sapendo che da noi la offrono anche a meno di 10 mila, e poi fra l'altro lì in Cina magari si prendono una Polo eventualmente costruita in loco all'equivalente di 13 mila euro?
Ritratto di Giuliopedrali
10 giugno 2019 - 16:17
E' esattamente come parlare del prezzo della Mustang, qui è importata ufficialmente eppure costa praticamente il doppio che in USA, però è sempre il V8 più conveniente che esista, oltre che un mito relativamente economico, inoltre in USA costa meno ma sono versioni davvero basiche, qui è un auto completa.
Ritratto di HomerSimpson
7 giugno 2019 - 09:21
Un volante alla macchina, 0 stelle nei crash test euroncap.
Pagine