NEWS

La Hertz chiede l'amministrazione controllata

Pubblicato 23 maggio 2020

Fallite le trattative con i creditori per rinegoziare l’enorme debito, il colosso americano dell’autonoleggio si appella al Chapter 11.

La Hertz chiede l'amministrazione controllata

DEBITO TROPPO ALTO - A causa delle restrizioni per la pandemia di coronavirus, i viaggi (per lavoro o di piacere) sono diminuiti drasticamente in tutto il mondo e molte aziende del settore hanno visto azzerarsi il giro d’affari. Una vera e propria “mazzata” per quelle già in crisi. Ne è un esempio la Hertz, colosso statunitense delle auto a noleggio, il cui enorme indebitamento (sfiora i 19 miliardi di dollari) è diventato insostenibile, tanto da portare l’amministratore delegato Paul Stone a far partire la procedura di amministrazione controllata negli Stati Uniti e in Canada (il famoso Chapter 11), dove l’azienda potrà continuare ad operare senza che i suoi beni vengano liquidati. L’amministrazione controllata non vale per le divisioni in Europa, Australia e Nuova Zelanda. 

TAGLI AL PERSONALE - La gravità della situazione era diventata evidente il 22 aprile, quando la Hertz non riuscì a pagare il leasing di alcuni fra i veicoli che possiede (sono 667.000 in tutto il mondo), pochi giorni dopo aver licenziato 10.000 persone in Nord America. Il 22 aprile i creditori le accordarono 30 giorni di tempo per elaborare un nuovo piano di rientro economico, ma Stone non ha potuto fare altro che optare per il Chapter 11 di protezione dai creditori.





Aggiungi un commento
Ritratto di oyto
24 maggio 2020 - 14:18
Ah, ok... ora ho capito il perché Herz è in queste condizioni... se fanno lavorare uno come supermax
Ritratto di supermax63
29 maggio 2020 - 01:08
Pasquale Ametrano, mi raccomando mai un commento intelligente. Per la cronaca ho lavorato in Hertz a Linate dal 1986 al 1989. Era l'Agenzia Hertz più produttiva in Italia, ma era anche tutto un altro mondo
Ritratto di Boys
24 maggio 2020 - 14:18
1
supermax63 io sono dispiaciuto per i dipendenti non certamente per le società gestite da finanziarie che con i loro AD speculano a più non posso su eventuali aiuti statali che poi sono le nostre tasse.
Ritratto di supermax63
29 maggio 2020 - 01:10
A me dispiace per i dipendenti ma anche per la Società per una pura e semplice questione affettiva in quanto Hertz ha rappresentato il mio primo posto di lavoro ed è stata un'ottima esperienza.
Ritratto di Ale94
24 maggio 2020 - 19:26
Amministrazione controllata vuol dire che i creditori stanno facendo leva sui debiti e siamo praticamente al fallimento della compagnia non parlatemi del virus perchè a una situazione simile si arriva dopo anni di problemi di gestione aziendale.
Ritratto di Hypercar_
25 maggio 2020 - 08:46
esatto, il lockdown è solo stato il colpo di grazia
Ritratto di Ale94
25 maggio 2020 - 09:29
Esatto, fosse stata in buona salute bastava un prestito e si recuperava.
Ritratto di supermax63
2 giugno 2020 - 21:40
Hertz farà ricorso al Chapter 11
Ritratto di marian123
24 maggio 2020 - 21:21
Nel frattempo che grandi aziende sono in difficoltà e addirittura rischiano il fallimento, i cinesi vanno a gonfie vele. Bisogna indagare fino in fondo e se dovessero avere qualche colpa devono rimanere in braghe di tela.
Ritratto di Giuliopedrali
25 maggio 2020 - 07:44
Avranno anche tutte le colpe ma anche una economia vera, non del prendi e scappa come qua.
Pagine