NEWS

Honda Civic: la 1.6 i-DTEC ora ha l’automatico a 9 rapporti

26 luglio 2018

Il sempre più richiesto l’abbinamento motore diesel e cambio automatico è ora disponibile anche per la Honda Civic.

Honda Civic: la 1.6 i-DTEC ora ha l’automatico a 9 rapporti

GAMMA COMPLETA - A qualche mese dal lancio della versione diesel, la Honda ne ha arricchito l’offerta inserendo in gamma anche l’abbinamento con cambio automatico a 9 rapporti. Si tratta di una prima assoluta perché non c’era mai stata una Honda Civic diesel con cambio automatico. Il motore è il 4 cilindri 1.6 i-DTEC da 120 CV a 4.000 giri con coppia massima di 300 Nm a 2.000 giri, e abbinato alla trasmissione a 9 rapporti consente una marcia molto fluida facendo segnare consumi contenuti. Il valore medio dichiarato dalla casa è di 24,4 km/l. Valori che si accompagnano alle basse emissioni di CO2: 108 g/km per la versione a 4 porte e 109 g/km per quella a 5 porte.

GRANDE FLUIDITÀ DI MARCIA - Il principio è semplice: con l’ampia disponibilità di rapporti è possibile viaggiare sempre con il motore al corretto numero di giri, senza sprechi e avendo così a disposizione il massimo della fluidità, dalla partenza sino a quando si può e si vuole viaggiare veloci. Per la Honda Civic 1.6 i-DTEC automatica sono dichiarati un’accelerazione 0-100 km/h in 11 secondi e una velocità massima di 200 km/h. 

“SALTA” LE MARCE - Caratteristica tecnica particolare della trasmissione automatica della Honda Civic 1.6 i-DTEC è quella di avere la capacità di “saltare” le marce a seconda della guida. Esemplificando, si può dire che il cambio della Civic 1.6 i-DTEC può passare dalla 9ª marcia alla 5ª o dalla 7ª alla 4ª, se si richiede alla vettura una robusta ripresa. Di rilievo sono comunque anche le caratteristiche del propulsore, con pistoni d’acciaio fucinato in grado di ridurre il raffreddamento e lavorazione delle superfici che abbattono la frizione tra pistoni e cilindri. Quanto al turbocompressore è governato elettronicamente con una logica che elimina quasi completamente il ritardo alla risposta.

A 4 E 5 PORTE - La Honda Civic 1.6 i-DTEC è prodotta in due stabilimenti. La versione a cinque porte esce da quelli di Swindon, in Gran Bretagna; la Civic a quattro porte è assemblata in Turchia. L’abbinamento del diesel con il automatico è disponibile per entrambe le versioni della Honda Civic, a quattro e cinque porte, in tutti gli allestimenti in listino.

Honda Civic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
134
83
69
47
68
VOTO MEDIO
3,4
3.418955
401
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
26 luglio 2018 - 18:39
Non saprei rispondere alla tua domanda ma so che quando la Williams, nei primi anni 90 in cui era il top team da battere, ha provato e studiato a lungo il CVT sulle sue F1 fu prontamente bloccata dal regolamento perché l'efficacia di tale cambio in uscita dalle curve o per i sorpassi era tale che, se le avessero permesso di adottare quella trasmissione il gap con i rivali sarebbe diventato incolmabile e certamente ai piloti in un GP di F1 il cui unico obiettivo è vincere, del cosiddetto "effetto scooterone" non avrebbe potuto fregargli meno, nel momento in cui ti lasci tutti nel retrovisore di certo non stai li a pensare al piacere di guida.
Ritratto di money82
26 luglio 2018 - 20:23
1
I giapponesi preferiscono il cvt perchè è molto meno "rognoso" rispetto ai parenti a convertitore o a doppia frizione. Almeno avevo letto questo qualche anno fa. Ha i suoi pro e i suoi contro, io mi ci trovo bene. Dirti perchè non c'è sui diesel non saprei, mi verrebbe da dirti che in asia i diesel sono pochi.
Ritratto di Alfiere
26 luglio 2018 - 22:11
1
Praticamente è più solido anche di un manuale, questo è il punto.
Ritratto di Onofrio Gelmini
26 luglio 2018 - 22:35
1
Se cerchi un cambio automatico solido ti consiglio di provare il fantastico dsg7, magari abbinato all'incredibile 1.8 tsi. A livello di prestazioni non ce n'è proprio per nessuno, così come per quel che riguarda il consumo di olio e la rottura del cambio (su 5 volte, 5 volte si rompe). Ottime anche le percorrenze medie (si parla di 20 litri d'olio ogni 5 km).
Ritratto di ELAN
27 luglio 2018 - 09:13
1
Quindi il convertitore di coppia Mazda è rognoso? In cosa?
Ritratto di Highway_Or_Vag
27 luglio 2018 - 09:51
Paragonare il convertitore di coppia Mazda al DSG7 vag è come paragonare una scatoletta di sardine ad una pregiatissima spigola.
Ritratto di ELAN
27 luglio 2018 - 10:20
1
Guidati entrambi, il convertitore è meno brusco e più dolce... ovviamente meno veloce ma non di molto. C'è chi dice sia più affidabile in uso gravoso come le ripartenze in salita. TU piuttosto, dalla protervia che mostri... mi ricordi quelli che fanno gli intenditori di vini e non ne capiscono una mazza, quelli a cui puoi rifilare il Tavernello dentro una bottiglia di Sassicaia e fargliela pagare 150 euro.
Ritratto di Highway_Or_Vag
27 luglio 2018 - 11:29
Tu invece mi ricordi quella plebaglia che vorrebbe ammiccare a tanto, ma purtroppo più di tanto non può fare, quindi scredita a prescindere. Un po' come la volpe, che non arrivando all'uva dice che è acerba. Il Dsg7 nei passaggi di marcia ci ha insegnato di essere in grado di tenere testa ai ridicoli cambi con il convertitore di ore...
Ritratto di Highway_Or_Fca
27 luglio 2018 - 11:54
Con la mia Stilo 1.9 jtdm 80HP svernicio tutti i vostri cartorci DSG vag nazitedeski1
Ritratto di ELAN
27 luglio 2018 - 12:01
1
Non c'è bisogno di screditare, se guardiamo l'affidabilità c'è da stare molto attenti. Poi magari tu sei uno di quei pirlozzi dal profilo fake che guida una Polo con 60cv e crede di avere una RS3 perchè ha il DSG. Tutto è possibile.
Pagine