NEWS

Nuova Honda Civic: siamo saliti a bordo

16 settembre 2016

Abbiamo visto da vicino la decima generazione della Honda Civic, che sarà in vendita con motori a benzina da marzo 2017.

Nuova Honda Civic: siamo saliti a bordo

VOLTA PAGINA - La nuova Honda Civic in arrivo nel 2017 segna un taglio netto con il passato: il singolare aspetto del modello precedente ha lasciato il posto a linee fluide, più aggressive che armoniose (nelle foto la versione con il pacchetto sportivo completo di spoiler, minigonne e doppio terminale di scarico). Dal vivo la vettura è slanciata e si distingue per il piglio sportivo e il frontale basso (con vistose prese d’aria ai lati del paraurti). Resta il tipico dettaglio del lunotto diviso a metà dallo spoiler ma, questa volta, non riduce la visuale nelle retromarce. Cambiano le dimensioni: dai 437 cm di lunghezza della Honda Civic in via di pensionamento, si passa a 450 cm (l’auto è fra le più lunghe della sua categoria). Invece, la generosa capacità del baule rimane invariata: con cinque posti è aumentata di un litro, arrivando a 478. Basata su una piattaforma del tutto inedita la nuova Honda Civic (prodotta nello stabilimento britannico di Swindon) perde una caratteristica che rendeva unica quella “vecchia”: la seduta del divano sollevabile in verticale (per trasportare oggetti alti come una bicicletta), resa possibile dal serbatoio del carburante sotto i sedili anteriori (ora è in posizione più tradizionale, sotto le sedute posteriori). In compenso, la nuova Honda Civic guadagna un più raffinato retrotreno a bracci multipli (invece di quello a ponte torcente): promette di migliorare il comportamento stradale. 

PARLA IL PROGETTISTA - Abbiamo chiesto il motivo di queste profonde modifiche rispetto alla precedente Honda Civic a Mitsuru Kariya, capo del progetto per il nuovo modello. “Volevamo rendere la nuova Civic più sportiva non solo esteticamente, con una carrozzeria ribassata e filante, ma anche nel comportamento con un retrotreno raffinato e con una posizione di guida più bassa. Questo ha comportato la necessità di spostare il serbatoio da sotto i sedili anteriori a sotto il divano. Abbiamo così rinunciato ai Magic Seats, ovvero la seduta del divano sollevabile, ma secondo noi ne è valsa la pena perché, da nostre indagini, è emerso che il numero di clienti che utilizzava questa soluzione per incrementare la capacità di carico era esiguo. La maggiore lunghezza della carrozzeria risponde all’esigenza di garantire, comunque, un baule capiente come il precedente e anche un abitacolo spazioso. Inoltre, abbiamo seguito la tendenza delle vetture di questa categoria, che stanno diventando sempre più grandi”. 

L’ABITACOLO È GRANDE - Effettivamente anche la nuova Honda Civic si distingue per l’abitacolo spazioso ma, abbandonata l’avveniristica plancia con la strumentazione su due livelli, ora il pilota ha sotto gli occhi un meno dispersivo cruscotto digitale (fornisce molte informazioni). All’interno della nuova Honda Civic si respira un’atmosfera moderna, sobria e si apprezzano la cura negli assemblaggi e la capienza dei numerosi portaoggetti (alla base della consolle ce ne sono addirittura due sovrapposti, di cui uno con la possibilità di carica per induzione dei telefonini che ne sono provvisti). Fra le chicche, i comandi a sfioramento inseriti nella cornice nero lucido dell’ampio schermo (7”) per l’impianto multimediale nella consolle. Al grande baule si accede dall’ampia apertura del portellone (la bocca è alta 100 cm e larga fino a 114 cm), la cui battuta è a una ventina di centimetri dal fondo (privo di vano sottostante). Il bagagliaio ha una forma regolare e, a divano giù, non si creano gradini. Discutibile la cappelliera, costituita da un singolare tendalino avvolgibile incernierato sul lato sinistro dell’auto: lascia scoperto il carico a ridosso del divano e non può essere utilizzato per riporre oggetti.

RIVOLUZIONE ANCHE SOTTO IL COFANO - Per la nuova Honda Civic sono disponibili i più recenti aiuti alla guida: da quello che può attivare da solo i freni per evitare un urto, a quello che agisce sul volante per mantenere l’auto nella propria corsia, al cruise control “intelligente” (adatta la velocità del veicolo a quella letta dalla telecamera frontale sui cartelli stradali). Colpo di spugna per i motori della Honda Civic che, al lancio (in Italia sarà in vendita da marzo 2017), saranno due nuove unità turbo a benzina: il tre cilindri “1000” da 129 CV e il quattro cilindri “1500” da 182 cavalli. Per entrambi si può scegliere fra il cambio manuale a sei marce e quello a variazione continua di rapporto (CVT). A settembre 2017 si aggiungerà il “2000” turbo a benzina da 310 CV per la Type R (la stessa unità utilizzata dal modello in pensionamento) e, a fine 2017, arriverà il collaudato 1.6 turbodiesel da 120 CV (anche con il cambio automatico a nove marce), oltre il modello a quattro porte (costruito in Turchia). Non è prevista una riedizione della wagon e, per la versione ibrida, alla Honda non si sbilanciano, ma è verosimile che possa arrivare nel 2018.

DOMANI IL “DOPPIA FRIZIONE” - A proposito di cambi abbiamo chiesto a Mitsuru Kariya perché impieghino ancora quello CVT che, per via dell’“effetto scooter”, tende a essere rumoroso quando si accelera vigorosamente. “Il CVT”, dice “contribuisce meglio di altre trasmissioni a mantenere bassi i consumi e, siccome i nuovi motori turbo girano a regimi inferiori rispetto ai precedenti aspirati, la sua rumorosità non costituisce un problema. Comunque, stiamo lavorando a un cambio a doppia frizione per i motori a benzina e a gasolio”.

IL TEST SU PISTA - In un breve test nel circuito di collaudo dello stabilimento di Swindon abbiamo avuto l’occasione di sedere come passeggeri a bordo della nuova Honda Civic con il 1.5 turbo a benzina (182 CV), guidata da un collaudatore della casa. Affrontando il tratto con il fondo molto sconnesso, le sospensioni hanno assorbito efficacemente le buche e non abbiamo avvertito scricchiolii degli arredi interni. Nei rapidi cambi di direzione l’auto ci è sembrata svelta e stabile mentre il silenzioso motore ha dato l’impressione di essere pronto e brillante. Tuttavia, in fase di accelerazione, il rumore generato dalla trasmissione CVT è fastidioso. 

Honda Civic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
134
83
69
47
68
VOTO MEDIO
3,4
3.418955
401
Aggiungi un commento
Ritratto di gluci
20 dicembre 2016 - 16:08
Sono fan Honda da una vita, ma questa proprio non mi va giu. Si è perso completamente lo spirito sportivo Civic. Non pretendo di rinverdire i fasti dei miei cari vecchi modelli anni 90 perchè le attuali leggi di mercato non concepiscono piu auto del genere, e daccordo...ma cosi è esagerato. Già l'ultimo modello era troppo, ma manteneva ancora un piglio sportivo abbastanza chiaro e le linee erano smussate e ben raccordate; questa sembra solo un barcone di 4 metri e mezzo.
Ritratto di Tymmy
31 dicembre 2016 - 22:27
Bruttissima. E pure troppo lunga per le strade nostrane. Ma forse questa in foto è la versione U.S.A. Per l'Europa spero sia diversa e un po' più corta. In rete ne ho vista un'altra che mi è piaciuta: chissà se è proprio quella europea. Lo spero.
Ritratto di Gianfranco Vizzotto
21 febbraio 2017 - 20:03
Si, è la versione USA, ma dotata anche di un motore di piccola cilindrata turbo tre cilindri. Motivo per cui per me inaccettabile. La linea a mio parere non è adatta ai gusti europei. Inoltre è troppo lunga per essere una "coda corta". Tutte quelle prese d'aria finte sono ridicole. In poche parole la Honda Civic ha rinunciato ad una sua originalità adottando una linea spigolosa e poco armoniosa. Vedremo la qualità degli interni. Un motore tre cilindri anche se contro bilanciato avrà sempre un suono sgradevole a causa della successione degli "scoppi". Ho guidato la Picasso tre cilindri e l'impressione è stata pessima. Addio Civic! A breve acquisterò una HRV benzina: odio i diesel a causa delle disastrose emissioni di NO2 estremamente più elevate dei benzina; fosse per me, ne vieterei da subito la produzione.
Ritratto di Buddino
14 aprile 2017 - 11:28
A me piace molto e la comprerei subito, ma..... Per alcune ragioni, non ultima l'assoluta mancanza di sconti e di valutazione del mio usato da parte dei concessionari Honda, ho optato per una Scenic Edition One .Tanto per farvi capire, la mia vecchia Focus veniva valutata tra i 3500 ed i 6500 euro per l'acquisto di un nuovo presso vari concessionari di alcune case automobilistiche; alla Honda (ho girato 5 concessionari) non mi davano NIENTE (0 euro!!) e, a titolo di favore, non mi facevano pagare la rottamazione..... In più ho trovato due concessionari "truffaldini" (di cui non farò i nomi, ma si trovano in Toscana) che mi volevano far pagare due volte la vernice metallizzata, dato che erano partiti da un prezzo base che già la comprendeva! A questo giro hanno perso un potenziale Cliente: me. Questa politica penalizza enormemente le vendite di Honda, che sono macchine fantastiche; ma, probabilmente, mi sbaglio. Peccato davvero!
Ritratto di hubertfiorentini
10 settembre 2017 - 20:54
Molto bella , la migliore civic di sempre a mio parere. Speroche esca la versione ibrida
Pagine