NEWS

Honda Civic Type R: normale, sobria o da collezione

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 12 agosto 2020

La Honda Civic Type R è disponibile in versione aggiornata con due nuove versioni: la Sport Line, senza alettone, e la Limited Edition.

Honda Civic Type R: normale, sobria o da collezione

È SEMPRE LEI - Svelata a febbraio, arriva nelle concessionarie l’edizione 2020 della Honda Civic Type R, berlina 5 porte diventata un punto di riferimento per gli amanti delle “hot hatch”, giunta alla quinta generazione. Il modello rinnovato ha minime differenze stilistiche, come l’inedito fregio in tinta con la carrozzeria nelle aperture dei fascioni. Sono nuovi anche i contorni dei fendinebbia e i, identici a quelli introdotti dalla gamma Civic 2020. 

RIVISTE LE SOSPENSIONI - La Honda è intervenuta su vari elementi delle sospensioni anteriori e posteriori della Civic Type R con l’intento di aumentare la maneggevolezza e migliorare il comfort di guida. Inoltre ha rivisto gli ammortizzatori adattativi, che hanno un software di controllo potenziato, in grado di far variare più rapidamente lo smorzamento di ciascun ammortizzatore, in modo che la vettura si adatti meglio alla strada percorsa. Cambiano anche il servosterzo elettrico e l’impianto frenante, che si annuncia più leggero ed efficace; inoltre, la corsa del pedale è ridotta di 1,5 cm. 

STESSA POTENZA - L’unico motore per la Honda Civic Type R è il 4 cilindri benzina turbo di 2.0 litri, con doppia fasatura variabile e sistema VTEC per controllare il tempo di alzata delle valvole. Non cambiano potenza e coppia, sempre pari a 320 CV e 400 Nm, ma viene aggiornato il cambio manuale a 6 rapporti: la sesta marcia è più corta e ciò migliora la reattività della Civic Type R alle velocità più sostenute. Non ne risente la punta velocistica massima, che è sempre di 272 km/h, mentre lo 0-100 viene portato a termine in 5,8 secondi. La trazione è anteriore. 

TRE VERSIONI - La Honda Civic Type R è offerta in tre versioni: oltre alla standard, arrivano le inedite Sport Line e Limited Edition. La Sport Line si distingue per il look meno appariscente della carrozzeria, grazie alla rimozione del grosso alettone al posto del quale c’è uno più basso. Inoltre, grazie ai pneumatici Michelin Pilot Sports 4S con battistrada più morbido, questa versione dovrebbe assorbire meglio le asperità della strada. La Limited Edition, con ruote di 20”, pneumatici da pista Michelin Cup 2 e vari alleggerimenti, pesa 1.358 kg in ordine di marcia, 37 kg meno della Sport Line e 47 kg meno della standard, e ha bisogno di 5,7 secondi per lo 0-100. In Europa ne arriveranno 100 esemplari. 

TORNANO I TASTI - Anche l’interno della Honda Civic Type R è stato leggermente “rinfrescato”: a cambiare sono il volante (è rivestito in Alcantara), il pomello del cambio, i sedili e anche il sistema multimediale, che riceve inediti tasti ai lati dello schermo per accedere rapidamente ad alcune funzioni. La versione Limited Edition ha sedili specifici, ulteriormente alleggeriti e con fianchetti più pronunciati. Arriva infine la modalità di guida Comfort, per la guida di tutti i giorni, e migliora il sistema Controllo Acustico Attivo, che fa cambiare la voce allo scarico in funzione del programma di guida: meno rumorosa in Comfort, più avvertibile in Sport e rombante in +R. 

I PREZZI - La Honda Civic Type R costa 41.900 euro in versione Sport Line, 42.400 euro in quella standard. Non è stato annunciato il prezzo della Limited Edition.

Honda Civic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
212
103
82
57
81
VOTO MEDIO
3,6
3.5757
535




Aggiungi un commento
Ritratto di ELAN
12 agosto 2020 - 22:06
1
La Civic del confronto è del 2016, neppure restyled. Come tempi in pista se la gioca non con la S3 ma con la RS3 da 367 cv, non troppo peggiore IN PISTA della versione da 400. Solo la M2 è generalmente sempre più veloce, anche se in alcuni circuiti di poco.
Ritratto di ELAN
13 agosto 2020 - 23:06
1
Che non hai
Ritratto di ELAN
12 agosto 2020 - 14:13
1
Premesso sempre che la capostipite delle manga-cars fu la Lamborghini Countach.
Ritratto di e-torks
12 agosto 2020 - 14:36
Condivido! Personalmente, per i numeri di vendita auspicabili, avrei optato per una scelta ancora più estrema e controtendenza. Un V6 sempre benzina 24 valvole turbo di media cilindrata, massimo 1600 e che gira in alto. Con vari step di potenza. Avrei inserito comunque un mild hybrid, per avere più appeal e una rivendibilitá accettabile per indurre all'acquisto. La Honda ha del suo un repertorio racing non trascurabile. Avrei dato più risalto al differenziale autobloccante meccanico ad elica, una rarità. Nell'articolo non è neanche citata la presenza. Anche la Honda sente il peso di fare utili e staccare dividendi per gli azionisti! Una scelta di motore che la accomuna ai vari generalisti tedeschi, senza nulla togliere, visto che tutti devono fare utili...
Ritratto di ELAN
12 agosto 2020 - 14:59
1
V6 lo metterei su una NSX MY 2015 "pura" e leggera, annunciata ma credo mai fatta. Come la NSX che fu, Senna remember...
Ritratto di e-torks
12 agosto 2020 - 15:11
Certo la nsx è un 3500 cc! Il 4 cilindri su una tiratura limitata e 200k€, proprio non genera hype... Sulla nsx ci starebbe anche un V8! Ma è un'altro livello ed è giusto che sia volutamente esclusivo. La Civic con un 2000 turbo 4 cilindri non lo definirei da 'collezione', non più di altre macchine.
Ritratto di flavio84
13 agosto 2020 - 22:35
E no, quella era pura genialità unita ad un pozzico di follia...eravamo megli anni 70 quando usci il concept, e ancora ora è tremendamente spaziale, ha fatto storia e continua ad essere desiderabile e desiderata!questa domani te la scordi
Ritratto di Oxygenerator
12 agosto 2020 - 14:34
Per i miei gusti, da over 55, si fa notare un cicinin troppo, ma estrema e molto affascinante...... detto ció, non la comprerei mai. Credo anche di non essere il target di riferimento, per quest’auto.
Ritratto di FiestaLory
12 agosto 2020 - 15:48
Ad impressionarmi positivamente di quest'auto è stata da subito la fattura degli interni: cura dei dettagli di molto superiore alla media, con un certo alone giapponese di anni'90. Davvero di pregio.
Ritratto di ELAN
12 agosto 2020 - 16:47
1
Ci sei salito?
Pagine