Honda CR-V: è tutta nuova e pronta per l'Europa

28 febbraio 2018

Diffuse le prime informazioni sulla versione europea della nuova Honda CR-V, che vedremo al Salone di Ginevra.

Honda CR-V: è tutta nuova e pronta per l'Europa

LA CR-V REINVENTATA - La nuova generazione della Honda CR-V, una delle suv più vendute al mondo, verrà lanciata al Salone di Ginevra, in programma dall’8 al 18 marzo. La casa giapponese ha già iniziato a far circolare le prime immagini della CR-V per il mercato europeo (questo modello è già in vendita negli Usa dallo scorso anno), con qualche dato. Da quello che traspare, in linea con quanto affermato dalla stessa Honda, la nuova CR-V alza l’asticella in termini di qualità degli interni, finiture e spazio. Per la prima volta su questo modello, la Honda introduce anche la possibilità di avere sette posti su modello.

AERODINAMICA - Gli esterni della Honda CR-V 2018 hanno un aspetto piuttosto fresco e sofisticato allo stesso tempo; i passaruota “muscolosi” danno un tocco di aggressività che non guasta e che si sposa con la linea tagliata dei fari anteriori. Il design, secondo la Honda, consente alla CR-V di avere l’aerodinamica più efficiente tra tutte le concorrenti dirette (tra cui Mazda CX-5, Volkswagen Tiguan, Kia Sportage). Il telaio è il più sofisticato mai messo a punto dalla Honda per la CR-V ed assicura, secondo la casa giapponese, un’esperienza di guida più emozionante senza tralasciare né il comfort sulle strade di tutti i giorni né la capacità di affrontare percorsi fuori strada. Le dimensioni più generose rispetto al passato (458 cm di lunghezza) consento un’abitabilità a bordo superiore al passato.

ANCHE IBRIDA - Per la prima volta, la tecnologia ibrida della Honda verrà proposta su una suv venduto in Europa. La nuova Honda CR-V, infatti, dispone del sistema i-MMD (Intelligent Multi Mode Drive (ibrido), che combina un motore da 2 litri i-VTEC alimentato benzina con due propulsori elettrici. A questo opzione, la Honda affianca anche quella del motore 1.5 litri VTEC turbo. Entrambi possono essere equipaggiati con la trazione integrale. Le consegne inizieranno a ottobre 2018 per le CR-V 1.5 VTEC e all’inizio del 2019 per le ibride. Non è previsto il motore diesel.

Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
56
25
17
13
8
VOTO MEDIO
3,9
3.907565
119


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
28 febbraio 2018 - 23:15
2
Di solito perché non sono pronti gli impianti. Presumo anche perché magari non è terminato un ciclo produttivo della serie che lo occupa.
Ritratto di Gordo88
28 febbraio 2018 - 23:03
Il posteriore appare pesante nella linea, per il resto sembra un buon suv.. Rimango basito anch io sulla scelta di togliere i propulsori diesel dal listino
Ritratto di MAXTONE
1 marzo 2018 - 08:51
Che cambia? Anche col diesel 1.6 più potente al mondo veniva ignorata in Europa a favore di rivali ben più scadenti sotto tutti i punti di vista per cui hanno fatto bene a togliere un motore che vende solo qui se non c'era alcun ritorno economico.
Ritratto di AMG
1 marzo 2018 - 09:49
Io avevo grandi aspettative dalle immagini ma dopo averla vista dal vivo al salone mi ha deluso enormemente. I volumi si percepiscono in modo differente rispetto in foto.
Ritratto di ELAN
1 marzo 2018 - 17:01
1
C'è ci dice il contrario...
Ritratto di AMG
2 marzo 2018 - 09:50
Si c'è chi ne dice di ogni in questo forum, io ti posso dire solo la mia esperienza personale.
Ritratto di ELAN
2 marzo 2018 - 15:20
1
Strano, perchè ovunque (per la precedente) si legge che dal vivo la coda appaia meno pesante che in foto. Non aspetto altro che di vederla.
Ritratto di alex_rm
3 marzo 2018 - 12:23
Forse facendo i fari posteriori con uno sviluppo solo orizzontale senza la parte verticale affianco al lunotto si aveva una linea più semplice e meno elaborata e personale,incontrando il gusto di una maggiore clientela.
Ritratto di alex_rm
3 marzo 2018 - 12:15
Vista dal vivo negli USA,mi ha fatto una buona impressione,risulta migliore rispetto a queste foto.è fatta per i gusti americani,di aspetto più imponente rispetto alla vecchia,con forme più sporgenti e muscolose e anche la coda risulta gradevole anche se un po’ elaborata.
Ritratto di marcoluga
1 marzo 2018 - 04:24
Togliere i Diesel dal listino è semplicemente adattarsi a quello che hanno deciso i nostri amati governanti i quali sono giustamente molto preoccupati della salute dei loro popoli. Siamo in buone mani, non agitiamoci che se no fa più male.
Pagine