NEWS

Honda CR-V 2023: le foto spia senza veli

Pubblicato 13 maggio 2022

La nuova generazione della Honda CR-V, che dovrebbe arrivare in Europa il prossimo anno, ha già un volto.

Honda CR-V 2023: le foto spia senza veli

È LEI - Dopo le indiscrezioni, accompagnate da un primo disegno, che ne anticipavano le forme (qui la news), ecco le immagini pubblicate sul sito del Ministero dell'Industria e della Tecnologia cinese che svelano la sesta generazione della Honda CR-V. Il nuovo modello dovrebbe debuttare nei prossimi mesi, ma arriverà sul mercato europeo nel 2023 e non dovrebbe differire un granché rispetto a quello ritratto in queste foto.

DESIGN PULITO - Con la nuova Honda CR-V la casa giapponese prosegue la sua opera di rinnovamento della gamma e anche qui è visibile la tendenza a realizzare uno stile più pulito ed elegante, lasciando da parte gli eccessi di alcuni modelli Honda del passato che, però, non hanno mai interessato la CR-V. Del resto con la terza auto più venduta al mondo, 885.000 unità consegnate nel 2021, non si scherza. Osservando le immagini si può notare il frontale della Honda CR-V con il cofano piatto, una mascherina leggermente incassata che si estende in orizzontale e che integra anche i due sottili fari a led “tagliati” da una cromatura. Il paraurti è molto pulito, con delle prese d’aria posizionate nella parte bassa. Il profilo laterale mostra superfici lisce, con una linea del tetto lievemente discendente. Il posteriore si distingue per i fanali a forma di L che si estendono verso i lati del lunotto. Il portatarga è stato spostato più in alto, ma è rimasto l'ampio portellone posteriore che garantisce un'area di carico bassa. La Honda CR-V cinese misura 470 cm di lunghezza, 186 cm di larghezza e 168 cm di altezza, con un passo di 270 cm. 

DA NOI SOLO IBRIDA - Per quanto riguarda la parte tecnica, in Europa la Honda CR-V sarà proposta esclusivamente nella versione ibrida e:HEV, che, molto probabilmente, utilizzerà una versione adattata del medesimo powertrain che troviamo sulla nuova Civic, che abbina il 4 cilindri 2.0 a ciclo Atkinson a due motori elettrici, per una potenza complessiva che dovrebbe essere intorno ai 184 CV. La trazione integrale potrebbe essere ottenuta con un ulteriore motore elettrico al retrotreno.

E GLI INTERNI? - Sebbene non sia ancora possibile vedere immagini degli interni, la nuova Honda CR-V avrà sicuramente un inedito quadro strumenti digitale e un grande schermo touchscreen per l'infotainment, peculiarità che la renderà più attraente per gli acquirenti rispetto al modello presentato nel 2016. Esattamente come la Honda Civic, anche la CR-V disporrà di una versione aggiornata del “pacchetto” Honda Sensing, dotato di una serie di Adas che rendono la vettura conforme al livello 2 di guida autonoma.



Aggiungi un commento
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 09:57
A si ho trovato un post di una rivista australiana, la MG ZS è la sesta auto più venduta in Australia, le tedesche arrivano decine di posizioni dopo, le altre che non siano orientali non pervenute.
Ritratto di alvola2023
15 maggio 2022 - 10:25
Abbiamo capito. Hai letto MG ma, tanto, hai pensato fosse lo stesso sostenere, con la massima sicurezza possibile, che era Lhaval. Anche perché così si allineava con quel test drive a 12 che avevano fatto, altrimenti con le vendite di una (MG) e il risultato nel test dell'altra, lo story telling non funzionava altrettanto bene. A questo punto potevi dire direttamente che si trattava invece dell'altra tua preferita delle preferite Changang P9 (che è stato appurato nemmeno esiste proprio come modello), e avevi fatto l'en plein. No? Perché limitarsi?
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 12:39
All'incirca MG con LDV poi e Haval sono nella top ten in Australia davanti quasi sempre a Ford, VW, Mercedes, Peugeot etc etc, più o meno allo stesso livello dei coreani arrivati 30 anni fa... Xpeng P9 esiste e quella preghiamo proprio che non arrivi qua...
Ritratto di alvola2023
15 maggio 2022 - 13:06
Non risulta alcun P9 (se ne sei sicuro contatta il signor internet e fagli presente di dove andarsi ad aggiornare). Ci sono invece P7 e G9 ma penso siano nomi assegnati e definiti, e non che loro danno un paio di lettere (P e G) e un paio di numeri (7 e 9), e poi te le puoi combinare come più ti piace. Anche se non sarebbe una cattiva idea, per una volta dalla china potrebbero veramente apportare un minimo di contributo innovativo al mondo dell'automotive.
Ritratto di Flynn
14 maggio 2022 - 13:46
E intanto in Aprile Giappone la pazZiescHiaaa MG ha venduto ben 3 auto , i cinesi non camuffati manco quelle 3 auto e Jeep 860 auto .,,
Ritratto di alvola2023
15 maggio 2022 - 06:50
La forza dei marchi come Jeep è nel non essere una moda del momento, o come spesso ultimamente si vede ancora peggio accadere, di non essere solo un accumulo di ordini scaricato in uno o pochi mesi, che fa notizia quella volta ma poi si eclissa.
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 08:39
Jeep praticamente non è neppure più venduta in Australia, Haval e MG nella top ten e con gradimento sempre in ascesa, ora arriva BYD con le elettriche, BYD Atto2, e sembra ci sia già una marea di prenotazioni, poi Jeep non è la moda del momento solo da noi e negli USA davvero, ma li guardate i dati... E comunque l'Australia conta quanto l'italia come mercato.
Ritratto di alvola2023
15 maggio 2022 - 08:58
---E comunque l'Australia conta quanto l'italia come mercato---, e cioè per te praticamente nulla, quando ti conviene sostenere ciò.
Ritratto di alvola2023
15 maggio 2022 - 09:03
Oltre che parti col parlare di un test a tot numero di suv che avrebbero messo a confronto, mettendoci in mezzo la Jeep, e poi arrivi a dire che nemmeno la vendono più là. Ma c'è o non c'è quella Jeep su quel mercato? Trova un accordo con te stesso. Almeno nello stesso articolo, o peggio fra 2 tuoi commenti consecutivi.
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 09:22
C'è ma ha la stessa importanza della Toyota Highlander sul nostro mercato, anch'io ero convinto che Jeep andasse in Australia invece zero, credo oltre la ventesima posizione, le cinesi citate nella top ten e stanno per entrare nella top five e con prodotti via via sempre più costosi, il vero scossone all'Australia lo darà BYD però con la Atto3 auto ristilizzata e rimarchiata proprio per gli aussie, comunque non sarà tra i primi 10 mercati mondiali l'Australia come l'Italia ma è subito dopo, cioè due mercati discretamente importanti, solo che se il nostro diventa quello delle Panda e l'Australia quello delle diavolerie elettriche allora è il nostro appare relativamente meno importante.
Pagine