NEWS

La fabbrica Honda di Swindon chiuderà nel 2021

19 febbraio 2019

La fabbrica nel Regno Unito “vittima” dei cambiamenti nell’industria, che si sta muovendo verso l’elettrico.

La fabbrica Honda di Swindon chiuderà nel 2021

INDISCREZIONI CONFERMATE - La Honda ha confermato di voler chiudere nel 2021 lo stabilimento inglese di Swindon, da dove escono circa 150.000 esemplari l’anno della berlina a cinque porte Honda Civic e della suv Honda CR-V. L’ufficialità della notizia segue le indiscrezioni emerse nelle scorse ore. A Swindon lavorano circa 3.500 persone, che la Honda proverà almeno in parte a non licenziare: stando a quanto annunciato, da oggi inizieranno le trattative con i sindacati per minimizzare i disagi per i dipendenti.

RIORGANIZZAZIONE GLOBALE - Secondo quanto dichiarato dalla casa giapponese, la chiusura della fabbrica di Swindon si inserisce in una più ampia riorganizzazione a livello mondiale; in questo contesto la Honda ha annunciato anche lo stop alla produzione della Civic in Turchia (dove ne fabbrica circa 38.000 l’anno). Quindi, almeno ufficialmente, il motivo non è la Brexit, l’uscita del Reno Unito dall’Unione Europea a partire dal 29 marzo senza un accordo di libero scambio che imporrebbe dazi sulle auto esportate. La Honda sostiene che la riorganizzazione della produzione è dovuta ad un riassetto a livello globale dovuto ai cambiamenti che si profilano all’orizzonte, dovuti alla progressiva diffusione delle auto elettriche. Emblematico in tal senso è l’esempio dell’utilitaria elettrica attesa nel 2020 (il prototipo verrà mostrato al Salone di Ginevra), che sarà fabbricata in Giappone pur essendo progettata per l’Europa.

30 ANNI DI PRODUZIONE - Come altre case giapponesi la Honda scelse nei primi Anni 90 il Regno Unito per edificare il suo primo polo produttivo europeo. All’epoca queste venivano definite dalla stampa “fabbriche cacciavite” perché, da una parte sfuttavano i grandi incentivi elargiti dal governo britannico, dall’altra consentivano l’ingresso nel mercato europeo senza il peso dei dazi e soprattutto del contingentamento delle auto giapponesi, che ne prevedeva quantitativi limitati per tutelare i produttori europei. La fabbrica di Swindon è operativa dal 1992. Nel 1989 è stato creato a Swindon un settore per la produzione di motori, mentre risale al 2001 l’ampliamento della fabbrica: la capacità massima è salita da quel momento a 250.000 vetture l’anno.





Aggiungi un commento
Ritratto di treassi
19 febbraio 2019 - 11:46
Che bello, speriamo che FCA usi la stessa scusa per chiedere i battenti in Italia!
Ritratto di FOXBLACK
19 febbraio 2019 - 12:24
Purtroppo l elettrificazione porterà inevitabilmente alla perdita di migliaia di posti. ..compresi quelli dell indotto. .meno pezzi meno lavoro. ..
Ritratto di VEIIDS
19 febbraio 2019 - 12:28
Come volevasi dimostrare, il mercato europeo non importa più a nessuno. Con buona pace di chi lo ritiene ancora centrale.
Ritratto di Vincenzo1973
19 febbraio 2019 - 16:48
un po' troppo dire che non importa piu a nessuno. e' comunque un mercato da ol 15 milioni di vetture. vetture parecchio piu costose della media del resto del mondo...
Ritratto di KCSpider
19 febbraio 2019 - 21:17
3
Per la maggior parte costosi frullini a 3 cilindri
Ritratto di Sprint105
19 febbraio 2019 - 12:30
Ma come, Swidon era diventato l'hub per produzione della Civic. Così dissero i dirigenti Honda quando lanciarono l'auto. Quindi, dove la produrranno? Boh!
Ritratto di Scaloppo
19 febbraio 2019 - 13:25
Infatti chiudono nel 2021, quando finirà il ciclo produttivo di questa generazione di Civic
Ritratto di ELAN
19 febbraio 2019 - 12:38
1
Sposteranno la produzione in Giappone, essendo stati tolti i dazi (libero scambio). Speriamo che Civic XI made in Japan non abbia però il ponte torcente come la (già) giapponese d.o.c. Mazda3. Meglio made in UK ma con ruote indipendenti.
Ritratto di 82BOB
19 febbraio 2019 - 13:30
L'indipendentista delle ruote :-))) senza offesa eh... Era per fare una battuta ;-)
Ritratto di ELAN
19 febbraio 2019 - 16:54
1
esatto, e "nazionalista produttivo".
Pagine