NEWS

Honda Jazz, una ibrida da record

19 luglio 2013

Il nuovo sistema ibrido, che debutterà sulla Jazz a settembre in Giappone, promette percorrenze da record.

Honda Jazz, una ibrida da record
SUCCULENTA NOVITÀ - La terza generazione della Honda Jazz debutterà in Giappone, dove è conosciuta come Fit, già il prossimo mese di settembre. Nel frattempo alcune foto definitive sono "scappate" sul web.  Ad un design rivoluzionato, con linee più aggressive e spigolose rispetto a quelle del modello oggi in listino, si accompagna una novità tecnica di primissimo piano. La nuova Jazz infatti sarà il primo modello della casa ad essere equipaggiato con lo Sport Hybrid Intelligent Dual Clutch Drive (i-DCD) la nuova generazione della propulsione ibrida non plug-in (cioè con batterie non ricaricabili) della Honda.
 
 
ECONOMA COME POCHE - Cuore del sistema ibrido della Honda Jazz, del quale si conoscono solo pochi dettagli, è un piccolo 1.5 quattro cilindri a ciclo Atkinson abbinato ad un cambio doppia frizione a sette marce, che al suo interno ha un motore elettrico, alimentato da una batteria agli ioni di litio. Tre le modalità di guida, gestire in automatico dalla centralina: solo elettrica, ibrida o solo con il motore a scoppio. Il servofreno elettrico aumenta l’efficienza ricaricando le batterie mentre un compressore elettrico riduce il carico del motore. Da record le percorrenze dichiarate, che sono del 35% superiori rispetto alle ibride attuali: 36,4 km con un litro di benzina nel ciclo di omologazione giapponese. Secondo la Honda si tratta del valore più alto tra le vetture ibride vendute in Giappone (escluse le ibride plug-in).
 
 
SI CAMBIA ROTTA - Sul piano stilistico, la Jazz sarà la prima Honda disegnata seguendo i dettami di un nuovo stile per la casa, denominato “Exciting H Design”. Il look si fa spigoloso: i fari anteriori si fondono nella griglia a forma di “V”, la fiancata è mossa da solchi evidenti, la coda è affusolata con gruppi ottici a led che avvolgono il portellone. Aggressive le prese d’aria integrate nel paraurti anteriore e in quello posteriore. L’abitacolo, a detta di Toshinobu Minami, responsabile del design, adotta materiali di qualità per un effetto meno “plasticoso” che in precedenza. Il touchscreen domina la consolle centrale mentre il controllo del climatizzatore è demandato a pulsanti a sfioramento.




Aggiungi un commento
Ritratto di 1happydream
20 luglio 2013 - 07:09
Personalita' ed un Powertrain Hybrid davvero eccellente. Attendiamo i prezzi e le finiture interne dal "vero"
Ritratto di monodrone
22 luglio 2013 - 12:09
sembra interessante, tutto dipende però dal telaio. non so se è ancora stato studiato appositamente per l'uso in pista, nel monomarca e campionati turismo come nei modelli precedenti, oppure è un tradizionale telaio 'turistico'. aspettiamo come sempre l'autorevole e insindacabile giudizio di 'Dorikin'.
Ritratto di nucciof
22 luglio 2013 - 12:21
La voglio! Subito.
Ritratto di bubu
22 luglio 2013 - 12:25
abbastanza innovativa nel design! ma non so se mi convince!
Ritratto di dec
22 luglio 2013 - 15:20
TECNOLOGIA DI FACILE ESTENSIONE A TUTTA LA GAMMA IBRIDA ED ALLA FUTURA GAMMA HONDAOGGI NON IBRIDA. AVEVO UNA HONDA INSIGHT E FUNZIONAVA PERFETTAMENTE CON CONSUMI REALI DI 20 KM LITRO, FACILE DA GUIDARE, MA CON UN 1300 APPENA SUFFICIENTE PER L'AUTOSTRADA NONOSTANTE LA PRONTEZZA DELL'ACCELERAZIONE IN OGNI CIRCOSTANZA DI CITTA'. MOLTO MODERNO ANCHE IL DESIGN CHE MERITA UNA AUTOVETTUR ATECNOLOGICAMENTE COSI' AVANTI.
Ritratto di marco.stroppare
22 luglio 2013 - 21:10
Io ho sentito che sulla Prius non è molto semplice montare l'impianto a metano. E' possibile, ma ti viene a costare un botto, perchè il ciclo Atkinson non è adatto come i ciclo Otto per il gas (difatti gli installatori lo sconsigliano).Magari se Tesseratto che ha la Lexus, che monta motori toyota sa qualcosa in più........Cmq con 30 km/l siamo su consumi da sogno...............
Ritratto di marco.stroppare
22 luglio 2013 - 21:11
Io ho sentito che sulla Prius non è molto semplice montare l'impianto a metano. E' possibile, ma ti viene a costare un botto, perchè il ciclo Atkinson non è adatto come i ciclo Otto per il gas (difatti gli installatori lo sconsigliano).Magari se Tesseratto che ha la Lexus, che monta motori toyota sa qualcosa in più........Cmq con 30 km/l siamo su consumi da sogno...............
Ritratto di bluspazioprofondo
22 maggio 2015 - 18:40
Consumi troppo ottimistici a mio parere.
Pagine