Honda NSX: sportivissima, ma con un cuore “eco”

13 gennaio 2015

Erede della Honda NSX del 1990 ha quattro motori, di cui tre elettrici, e una dotazione tecnica di elevatissimo profilo.

Honda NSX: sportivissima, ma con un cuore “eco”
REGINETTA DEL SALONE - Senza grande timore di smentita, la Honda NSX (Acura NSX, per il mercato locale) è una delle vedette del salone di Detroit: dopo anni di bocche cucite e smentite sempre meno timide, l'auto che alla fine degli anni 80 Ayrton Senna aiutò a sviluppare, ha un'erede. È stata disegnata e progettata negli Usa, dove verrà anche costruita, nelle fabbrica Honda di Marysville, Ohio. Le linee fanno storia a sé, i richiami alla precedente NSX sono blandi; più evidente l'affinità stilistica con le Honda di oggi, a partire dal muso molto aggressivo. Quando arriverà sul mercato, si ipotizza verso fine 2015, troverà ad attenderla agguerrite rivali, come la BMW i8, anch'essa ibrida, la Porsche 911 e l'Audi R8.
 
 
HA 4 MOTORI - La seconda generazione della Honda NSX non è molto dissimile dai prototipi colti in flagrante a più riprese: il motore è un V6 biturbo ancora tutto da svelare, per il quale si parla di potenze nell'ordine dei 550 CV. Disposto longitudinalmente, è alloggiato alle spalle di pilota e passeggero, ed è accoppiato a tre motori elettrici che trasmettono il moto ad ambo gli assi, secondo lo schema di funzionamento chiamato da Honda Sport Hybrid Super Handling All-Wheel Drive. Quattro le modalità di funzionamento, dal programma per la guida sul bagnato (Quiet) a quello per le giornate in pista (Track): influenzano la risposta di motore, acceleratore e suono dello scarico. Presente anche il launch control, per le partenze a razzo.
 
 
CERCHI SDOPPIATI - Due motori sono collegati alle ruote anteriori: l'elettronica ripartisce la coppia su ognuno di essi, realizzando di fatto il funzionamento di un differenziale convenzionale; il terzo è posto tra il motore termico e la trasmissione, collegato quindi alle ruote posteriori. Il cambio della Honda NSX è un robotizzato a doppia frizione con 9 rapporti. Differenti le misure dei cerchi sui due assi (come l'antenata degli anni Novanta): davanti ci sono 19” con pneumatici da 245 mm e dietro dei 20” (e pneumatici da 295); l'impianto frenante è, come si addice a una supersportiva, di tipo carboceramico. Ancora da definire il prezzo, che negli Stati Uniti dovrebbe aggirarsi sui 150.000 dollari.
VIDEO
Honda NSX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
214
50
35
21
27
VOTO MEDIO
4,2
4.161385
347




Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
14 gennaio 2015 - 13:23
7
della lampada
Ritratto di Gordo88
14 gennaio 2015 - 09:44
1
Eddai sono 3 anni e non si sa ancora la potenza complessiva di questa nsx???? Certo che le dona molto anche il rosso
Ritratto di sergioxxyy
14 gennaio 2015 - 12:19
A CHE SERVONO 550 CV QUANDO NE BASTANO GIA 100 CV PER PRENDERE DI GIA' DELLE BELLE FOTO.....................
Ritratto di SaverioS
14 gennaio 2015 - 15:36
Per noi poveri Italiani.... Se negli USA un "accrocco" del genere costa non meno di 150.000 dollari....quando sbarcherá ( se sbarcherá ) in Europa minimo 200.000 €.... Poi, 4 motori....non e facile gestire 1 motore ma 4 diventa assurdo....ora, io non mi reputo un intenditore ma fra poco le case automobilistiche x guadagnare sulla manutenzione metteranno un motore per far funzionare un'altro motore..... Si tende a progettare auto con prestazioni mostruose ( per poi autolimitarne la velocità...) dimenticando poi che i limiti di velocitá sempre più restrittivi non ci permettono neanche di far funzionare bene un motore....
Ritratto di gmmensi
14 gennaio 2015 - 17:27
2
Bellissima. Nel corso degli anni ho avuto 3 Honda (Prelude 2.3, Civic VTi e S2000), che sono state tra le migliori auto che abbia posseduto per prestazioni, qualita' e affidabilita'. Peccato che la politica commerciale della casa giapponese in Europa ti faccia passare la voglia di comprarne un'altra. Adesso pare sparisca anche l'Accord. La Toyota vende la Lexus, la Nissan l'Infiniti ma dell'Acura qui non c'e' l'ombra. Perche'?
Ritratto di wesker8719
14 gennaio 2015 - 21:11
mi piace esteticamente ma non la vedo molto come auto da 180 mila euro probabili , aspettiamo qualche dettaglio tecnico in più perchè se davvero fossero 550cv complessivi sarebbe una vera delusione !!
Ritratto di H-ROSSA無限
14 gennaio 2015 - 21:49
1
Penso che partirà da un prezzo base tutto sommato accessibile, un po come la Nissan Gt-R, forse dai 100.000€ in su, poi per la cavalleria 550cv complessivi per un auto tutto sommato "ibrida" non sono male. Non sarà paragonabile ad una 458 italia, ma non credo sia un cancello. Vedremo a conti fatti. Ciao
Ritratto di aquilale77
16 gennaio 2015 - 07:13
sara' sicuramente un'auto valida ma non mi dice niente questo stile.
Ritratto di Delicious
16 gennaio 2015 - 23:56
3
Stile molto aggressivo, mi piace. Attendo di vederla in azione per azzardare ipotesi sulle sue capacità però sembra promettere bene. Ho qualcosa da ridire sul V6 biturbo: un aspirato sarebbe stato più apprezzabile in questi tempi di downsizing invadente.
Pagine