NEWS

Honda NSX: parte la produzione

17 marzo 2016

La coupé ibrida Honda NSX sarà in produzione da aprile per essere in consegna in Europa dall'autunno del 2016.

Honda NSX: parte la produzione
CURA MANIACALE - Il ritorno sul mercato della Honda NSX sarà effettivo dalla fine di aprile 2016, quando l’azienda giapponese metterà in produzione la sua coupé super tecnologica. La NSX verrà consegnata ai clienti europei dall’autunno. Andrà a sfidare modelli blasonati e di prestigio, rispetto ai quali vanta contenuti tecnici non meno raffinati: Audi R8, Porsche 911 e Mercedes-AMG GT. Ma la sportiva giapponese è l'unica a poter contare su una power unit ibrida, composta da un V6 biturbo e da tre unità elettriche. Il sei cilindri, specifico per la NSX, trova posto dietro l’abitacolo in posizione longitudinale e viene ultimato al termine di un processo costruttivo molto accurato, di cui ha responsabilità una ristretta squadra di tecnici: ogni motore richiede di un montaggio a mano viene poi sottoposto a collaudi scrupolosi, al fine di valutarne il corretto funzionamento. Ciascun V6 è bilanciato, collaudato al banco prova ed infine messo alla frusta lungo un percorso di 240 chilometri.
 
 
STANZA IN VETRO - La Honda ha creato per l’occasione un nuovo centro tecnico, a Marysville (Ohio), dedicato esclusivamente alla NSX: si chiama Performance Manufacturing Center e dà lavoro a maestranze specializzate, il cui apporto è fondamentale per realizzare una vettura così sofisticata. I 100 dipendenti svolgono le operazioni di costruzione della carrozzeria, verniciatura, assemblaggio e controllo qualità, mentre il V6 è assemblato nel vicino stabilimento di Anna (Ohio). Basti sapere che il telaio space frame è in alluminio e viene realizzato con una tecnica di saldatura robotizzata all’esordio in ambito automobilistico, che garantisce una precisione di assemblaggio molto superiore rispetto al procedimento standard. Il telaio spaceframe si avvale di una struttura reticolare, in questo caso realizzata in alluminio. L’attenzione per il dettaglio viene curata in maniera quasi ossessiva, tanto da riflettersi sull’architettura dello stabilimento: il centro di Marysville prevede una struttura in vetro, ricavata al centro dell'impianto, dove i tecnici di ciascun reparto possono monitorare la varie fasi della costruzione.
 
 
CONTROLLI PROFONDI - L’assemblaggio del motore, delle sospensioni, dell’elettronica, dei componenti esterni e della carrozzeria richiede 14 ore. L’allineamento delle ruote viene portato a termine 45 minuti, ma i tecnici controllano anche l’altezza da terra, il peso sui quattro angoli dell’auto e le prestazioni frenanti su ciascuna ruota. Questi processi mirano a rendere la Honda NSX una vettura equilibrata e perfettamente bilanciata, qualità necessarie in ragione del prezzo di listino e della clientela di riferimento: la coupé sarà in vendita negli Stati Uniti all'equivalente di 157.000 euro e si rivolge ad un pubblico molto esigente, d’elite, che non tollera sbavature o imperfezioni. La Honda NSX non pesa poco (circa 1.700 kg) ma sviluppa un totale di 581 CV e copre il passaggio 0-100 km/h in 2,9 secondi, mentre la velocità massima è nell’ordine dei 310 km/h.
Honda NSX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
191
42
33
21
25
VOTO MEDIO
4,1
4.13141
312




Aggiungi un commento
Ritratto di luperk
19 marzo 2016 - 13:46
figuriamoci, tenere in considerazione lo 0-100 è parecchio generico. La RS7 plus fa lo 0-60 miglia in 2.9, ciò significa veramente tanto ▓
Ritratto di v8sound
18 marzo 2016 - 13:48
Prestazioni di prim' ordine, sul dritto... Una sportiva che pesa come un SUV.
Ritratto di MAXTONE
18 marzo 2016 - 14:19
La regola del "leggero è sempre meglio" è ormai superata nell'era del Torque Vectoring: Con gli ammortizzatori adattivi intelligenti e la possibilità di regolare la coppia sulla singola ruota la NSX piega a sé le regole della fisica proprio come fa la 918 (cit.)
Ritratto di v8sound
18 marzo 2016 - 21:13
Non è superata, leggero è comunque meglio. Dire che le tecnologie da te citate piegano a sé le regole della fisica è un' espressione superficiale che tratta l' argomento in modo incompleto.
Ritratto di SR71s
18 marzo 2016 - 21:48
Si si infatti. La leggerissima Nissan GT-R da 1800kg su un circuito tortuoso come il Nurburgring è talmente a disagio e impacciata che ha girato in 7'08''. Sarà un'espressione superficiale, ma ha perfettamente ragione.
Ritratto di v8sound
18 marzo 2016 - 23:48
Superficiale come la tua constatazione. E' evidente che la GT-R ha altre qualità che compensano alla grande una massa non propriamente da sportiva. La stessa, con 200 kg in meno, non pensi andrebbe più forte ancora? O siamo arrivati a dover zavorrare le auto per renderle prestazionali, tanto ci pensa il Torque Vectoring?
Ritratto di v8sound
18 marzo 2016 - 23:58
Aggiungo che al Nurburgring c'è chi ha fatto meglio della GT-R, con metà cavalli e circa 1/3 del peso.
Ritratto di v8sound
18 marzo 2016 - 23:59
E senza Torque Vectoring
Ritratto di SR71s
19 marzo 2016 - 08:56
Ma tu vieni quà a fare il fenomeno dicendo che la NSX va forte solo sul dritto, ridicolizzando il lavoro di centinaia di ingegneri che l'hanno sviluppata, che le tue conoscenze di fisica al loro confronto sono quelle di un neonato, e hai pure l'arroganza di definire superficiali i commenti che la difendono? Quando troverai la soluzione per far pesare un'ibrida sportiva di queste dimensioni, con tre motori elettrici e relative batterie, meno di questa NSX, forse acquisirai un minimo di credibilità. Fino ad allora rimarrai solo uno spocchioso ignorante. Inizialmente avevo pensato anche di stare quì a spiegarti come molto probabilmente per togliere 200kg alla GT-R avresti dovuto rinunciare a soluzioni che paradossalmente la rendono più efficace in curva e in trazione, dato che si basa su una filosofia costruttiva un filino (ma proprio poco eh) diversa da una superleggera, tanto da meritare una classificazione a parte, ma poi ho capito che molto probabilmente sei uno di quei deviati nostalgici per cui se un'auto non ha un V8 aspirato con un bel sound e pesa più di 1000kg automaticamente "non emoziona" ed è da scartare. Ognuno ha i propri gusti, ma per favore, non giochiamo a fare i piccoli ingegneri, quando il massimo delle conoscenze che si hanno sono le leggi Newton.
Ritratto di v8sound
19 marzo 2016 - 12:50
Spocchioso ignorante sei te, oltretutto incapace di leggere i commenti altrui e di coglierne il significato. Per prima cosa non ho detto che la NSX va forte solo sul dritto, ho detto che va forte sul dritto e che pesa come un SUV. L' Articolo non cenna minimamente al comportamento stradale della vettura, si limita ad indicare lo 0-100 e la velocità massima. E' chiaro che il maggior peso deriva dalla presenza del gruppo elettrico, analogamente a quanto scritto per la GT-R può essere benissimo che le prestazioni (intese come tempo sul giro) siano comunque ottime e migliori di molte altre avversarie più leggere di 400 kg, questo perché appunto l' aggravio di peso è conseguenza di scelte tecniche e/o filosofie costruttive diverse, che da un lato fanno alzare l' ago della bilancia ma al contempo rendono più efficacie la vettura in determinati frangenti. Quindi non è minimante mia intenzione ridicolizzare il lavoro degli ingegneri, ci mancherebbe altro, volevo solo far notare che se queste tecnologie fossero compatibili con un minor peso, sarebbe ancora meglio. Questo in risposta a Maxtone che ha definito "superato" il concetto del peso leggero a tutti i costi, quando secondo il mio punto di vista è un concetto che andrebbe sviluppato in modo più articolato e completo. Poi, sempre secondo il mio punto di vista, una supersportiva la si sceglie non solo in funzione del tempo sul giro, ma anche per le emozioni che sa trasmettere, quindi anche per il sound. Capito prof?
Pagine