NEWS

Hyundai Genesis: in Italia a 65.000 euro

11 luglio 2014

L'ammiraglia coreana è con una dotazione completa, esclusivamente di motore a benzina e la sola trazione integrale.

Hyundai Genesis: in Italia a 65.000 euro
PORTABANDIERA - Dalla Hyundai arriva il prezzo ufficiale per la Genesis, ammiraglia della casa coreana che rappresenta ciò che gli anglosassoni chiamano “flagship”. Il prodotto d'eccellenza, quello che magari non genererà grandi volumi di vendita (almeno da noi, visto che manca un motore a gasolio, sulla carta più appetibile del V6 3.8 a benzina con cui viene venduta), ma che serve per mettere sul piatto il know-how raggiunto. E iniziare la lunga e difficile scalata verso le posizioni che contano nell'ambito delle ammiraglie. Quello che, per capirci, è da sempre una partita tra tedesche, con qualche sporadica intromissione inglese o giapponese: dalla BMW Serie 5 alla Mercedes E o all'Audi A6, per tacere della Jaguar XF, sono queste le rivali dichiarate. E affrontate con successo negli Usa, dove la scorsa generazione di Genesis ha venduto molto bene.
 
 
65.000 - Il listino parla di 65.000 euro per avere la Hyundai Genesis; il controvalore, di un'auto che adotta un motore 3,8 litri V6 a benzina, con alimentazione a iniezione diretta, abbinato al cambio automatico a 8 marce. La potenza massima è di 315 CV, la coppia massima sfiora i 400 Nm (decisamente congrua per un aspirato). La trazione è di tipo integrale - ripartisce il moto tra gli assali in tempo reale a seconda della situazione di marcia; le logiche di funzionamento sono tre (Eco, Normal e Sport) e la dotazione è tale da rendere superflua (realmente, visto che non esiste) l'elenco degli optional. Si va dai sedili in pelle, regolabili elettricamente nonché riscaldabili e ventilabili anterioremente e posteriormente, alle finiture in materiale nobile (radica di legno e alluminio), dall'head-up display fino a una pletora di sistemi per l'assistenza alla guida che merita un discorso a parte.
 
 
IPERTECNOLOGICA - Oltre all'head-up display appena citato, utile per non distogliere lo sguardo dalla strada, sulla Hyundai Genesis vi sono la frenata d’emergenza automatica, il sistema di mantenimento della corsia, il controllo di trazione in Curva (ATCC) che lavora in tandem con l'ESP, il controllo dell'angolo cieco, abbinato all'avviso di attraversamento posteriore; il cruise control adattivo e l'assistenza al parcheggio. Degno di nota il climatizzatore con sensori che rilevano e, alla bisogna, limitano l'afflusso di CO2 nell'abitacolo, o il bagagliaio che si apre automaticamente quando ci si ferma accanto all'auto per tre secondi: si spazia dall'uso massiccio della tecnologia all'analisi del dettaglio. Cercando il pelo nell'uovo, si nota la sola assenza di sospensioni a controllo elettronico, offerte da alcune concorrenti: evidentemente, i progettisti Hyundai le hanno ritenute superflue, puntando sul comfort di marcia più che sulla sportività pura.
Hyundai Genesis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
38
26
14
18
VOTO MEDIO
3,4
3.43077
130


Aggiungi un commento
Ritratto di Challenger RT
12 luglio 2014 - 03:36
L'unica pecca di questa ottima berlina Coreana è il prezzo fissato per l'Italia. Negli Usa la Genesis 3.8 V6 AWD full optional arriva a costare circa $ 45.500 (destination charge inclusa e tasse escluse), cioè a rigor di logica, in Italia, non avrebbero dovuto proporla a più di € 33.500 (più dazio del 10% ed iva al 22%). A conti fatti il giusto prezzo dovrebbe, quindi, essere € 45.000 circa, cioè € 20.000 in meno di quello annunciato. Nemmeno la Genesis con motore V8 5.0 litri da 425 cv, se venisse messa in listino in Italia, potrebbe arrivare a costare € 65.000 poiché, secondo i miei calcoli, dovrebbe fermarsi ad € 55.000 chiavi in mano (al cambio odierno con dazio ed iva inclusi).
Ritratto di Ivan92
12 luglio 2014 - 11:24
6
In linea teorica hai ragione, in pratica però non si può ignorare il fatto che sia Audi che BMW che Mercedes con un piccolo sovrapprezzo offrono la garanzia di 4 - 5 anni fino a 150'000 km e sopratutto BMW e Mercedes sulle ammiraglie ti fanno i tagliandi gratuiti per 10 anni. (In Svizzera è così, ma credo anche in Italia). Perciò a conti fatti personalmente preferirei un auto di questo segmento con un motore V6 a gasolio (preferibilmente bi-turbo) Poi sfortunatamente per questa Hyundai le sue dirette rivali oltre che offrire una grandissima varietà di motori hanno anche le versioni ibride. Insomma la sua pecca in se non è il motore, ma il luogo dove lo propone, perchè con il prezzo della benzina in tutta Europa è improponibile per il semplice fatto che chi non bada a spese probabilmente punta direttamente a qualcosa di migliore. E sopratutto anche spendendo 65'000 euro dopo 4 anni mi ritroverei ad avere un auto che vale si e no 30'000 euro che probabilmente per rivendere dovrei fare i salti mortali perchè nessuno la vorrebbe, al contrario delle concorrenti tedesche che comunque si svalutano un po' meno e che la gente è sempre interessata ad acquistare. Se il costo della benzina non fosse un problema invece punterei su una LEXUS IS F che oramai si trovano al di sotto dei 50'000 km a prezzi davvero invitanti per un vero bolide.
Ritratto di PariTheBest93
11 luglio 2014 - 18:28
3
Alla Hyundai si sono montati la testa, se vogliono davvero far concorrenza alle tedesche serve una gamma ben più ampia sul fronte motoristico, spero ci ripensino. L'auto mi piace molto e dovrebbe avere un prezzo d'attacco sui 30-35mila euro
Ritratto di M93
11 luglio 2014 - 18:37
Sarà anche la vettura flagship della Hyundai sul mercato europeo (al di fuori del quale, come vettura al top, vi è la Equus), ma dubito che possa riscuotere consensi, essenzialmente per tre motivi: lo scarso appeal del marchio nei segmenti alti di mercato, la mancanza di un valido propulsore a gasolio e per il prezzo importante, che consente di scegliere modelli ben più blasonati. In Italia poi, a maggior ragione: facevano fatica a vendere la Sonica, per non parlare della XG, figurarsi se riusciranno con questa Genesis. C'è da mettere in conto anche la personalizzazione nulla per cui è possibile optare, in una nicchia di mercato dove tale elemento è fondamentale: Mercedes docet.
Ritratto di Chromeo
11 luglio 2014 - 19:20
Sotto ogni punto di vista
Ritratto di MatteFonta92
11 luglio 2014 - 19:40
3
L'auto in sé non è malvagia, anzi, penso che possa rivelarsi valida, peccato però che abbia un design decisamente poco accattivante e un prezzo a dir poco assurdo. Alla Hyundai questa volta hanno puntato troppo in altro, dovrebbero rivedere i loro target di mercato...!
Ritratto di sempermi
11 luglio 2014 - 20:04
decisamente molto bella e sinceramente me ne frega poco se è scopiazzata almeno per me......se avessi i soldi la prenderei subito soprattutto perchè ha un'aspirato e tutto di serie ,le tedesche a parità di dotazione penso oltre i 70 .Per fortuna esistono ancora case automobilistiche che mettono in listino questi motori che, sinceramente è una mia opinione, emozionano e ti danno delle sensazioni che il diesel non dà
Ritratto di fabri99
11 luglio 2014 - 20:33
4
Che cosa senza senso! E' un'auto non pensata per l'Europa, non capisco perchè importarla... E' inaccettabile venderla a 65.000€, forse li vale pure, ma è per altri mercati, dove ha successo, non per l'Europa...
Ritratto di gio.G
11 luglio 2014 - 21:35
20
A me piace un sacco. Peccato che anche volendo non si puo comprarla. Un 3.8 benzina consuma troppo, paga il super bollo ed è invendibile da usato. Poi se il marchio è Hyundai. Pero è troppo bella.
Ritratto di Moreno1999
11 luglio 2014 - 22:36
4
Se la vuoi, prendi una Mazda6 e falla tamponare da una C5. Poi fai tamponare a sua volta un'A4 contro la Citrazda e avrai una Hyundai Genesis
Pagine