NEWS

Hyundai Genesis, lusso alla coreana

26 novembre 2013

Completamente ridisegnata, la Hyundai Genesis affila gli artigli per cercare di conquistare un “posto al sole” anche in Europa.

Hyundai Genesis, lusso alla coreana
BOOM IN COREA - Dopo quattro anni di sviluppo e un investimento di circa 350 milioni di euro, la Hyundai ha presentato a Seoul la nuova Hyundai Genesis, berlina di lusso che per la prima sarà offerta anche in Europa. La Hyundai, che ha registrato 6.500 ordini nel primo giorno di prevendita in Corea del Sud, ha infatti un obiettivo ambizioso: sfidare le blasonate concorrenti tedesche, BMW 5, Audi A6 e Mercedes E, sul proprio terreno di caccia. “Rubare” clienti ai marchi cosiddetti premium per arrivare a 62.000 unità nel 2014 a livello globale, 30.000 delle quali all’estero. Per centrare il traguardo, la Hyundai Genesis offre migliori prestazioni e maggior comfort per i passeggeri rispetto alla precedente generazione ed è dotata di una vasta gamma di tecnologie per la sicurezza. Il tutto abbinato ad un design, definito “Fluidic Sculture 2.0”, che si sviluppa a partire dalla calandra esagonale, corre lungo fianchi scolpiti e termina in una coda dall’impronta sportiva. Questo stile inaugura un nuovo corso, e lo ritroveremo su altre future Hyundai.
 
 
CAMBIA ANIMA - La Hyundai Genesis è lunga 499 cm, larga 189 e alta 148 cm mentre il passo misura 301 cm. Grazie all’ampio utilizzo di acciai ad alta resistenza per il telaio (per il 51,5%), la rigidità torsionale e la resistenza alla flessione sono aumentate rispettivamente del 16 e del 40% rispetto al modello del 2008. Nuove le sospensioni anteriori e posteriori di tipo multi-link a controllo elettronico e il servosterzo elettrico a trasmissione variabile in base alla velocità. Il sistema Intelligent Drive Mode consente invece di selezionare quattro modalità di guida: Eco, Normal, Sport e Snow. 
 
 
A DUE E QUATTRO RUOTE MOTRICI - A seconda dei mercati di destinazione, la Hyundai Genesis sarà disponibile con motori a b enzina a sei ed otto cilindri abbinati ad un cambio automatico a otto marce. Il 3.0 V6 GDI è accreditato di 257 CV e 304 Nm di coppia, il 3.3 V6 GDI di 282 CV e 347 Nm, il 3.8 V6 GDI di 315 CV e 397 Nm. Top di gamma il 5.0 V8 GDI capace di erogare 425 CV e 519 NM per una velocità massima di 240 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi. La nuova Hyundai Genesis potrà contare sia sulla trazione posteriore che su quella integrale. Il sistema HTRAC AWD varia la distribuzione della coppia fra gli assali grazie ad un frizione multidisco (in modalità Sport invia più coppia alle ruote posteriori). 
 
 
NON LE MANCA NULLA - Gli ingegneri coreani hanno prestato particolare attenzione al comparto sicurezza. Debutta sulla Hyundai Genesis l’Emergency Steering Support Mode capace di cambiare i settaggi di sospensioni e controllo della stabilità in caso di sterzata d’emergenza. Nella lunga lista di dispositivi di assistenza figurano tra gli altri: il cruise control adattivo con frenata d’emergenza che sfrutta sensori radar e telecamere per mantenere la distanza di sicurezza dal veicolo che precede, monitoraggio dell’angolo cieco, mantenimento della corsia di marcia, fari abbaglianti a disattivazione automatica e head-up display. Il sistema multimediale di bordo infine, sfrutta uno schermo touchscreen da 9,2 pollici ed è dotato di Bluetooth, connessione internet, GPS e comandi vocali.
Hyundai Genesis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
38
26
14
18
VOTO MEDIO
3,4
3.43077
130
Aggiungi un commento
Ritratto di ciccibucci
26 novembre 2013 - 22:10
Anch'io la penso come te e cioè che tristemente,tante troppe persone, prima di giudicare un auto bella o brutta vanno a guardare il marchio che porta e trovo anche io che abbia molto della Toyota Avalon nel laterale e una coda con quel non so che (anzi lo so che') di Lexus GS ma questo non è affatto un male perche' sono due auto stupende, a maggior ragione l'Avalon che pur essendo un ammiraglia generalista ha una linea coi fiocchi anche piu' seducente di quella di alcune segmento e premium.
Ritratto di juvefc87
26 novembre 2013 - 23:12
c'è e si vede xò l'originalità manca, molte le auto cui si ispira volutamente o no.. quindi mia uguro la prossima volta hyundai fai meglio perchè potresti conitnuare col tuo family feeling e riuscirci..
Ritratto di MatteFonta92
27 novembre 2013 - 00:39
3
A parte la linea (sia interna che esterna) scopiazzata un po' qua e là, per il resto sembra una vettura gradevole e ben fatta. Personalmente però non credo che in Europa la Hyundai possa impensierire le premium tedesche, la differenza di blasone è ancora enorme. La Casa coreana si riprende però la rivincita negli USA.
Ritratto di internet960
27 novembre 2013 - 01:10
dopo 5 anni il problema è rivenderla
Ritratto di Blade Runner
27 novembre 2013 - 03:09
Avrà successo, ma sarà dura scardinare i preconcetti radicati, spesso basati solo sul blasone e poso sui fatti.
Ritratto di francesko
27 novembre 2013 - 09:30
Trovo che ci sia molto dell'attuale serie 7 Bmw e anche un poco della Maserati Ghibli nella vista posteriore. Rivedo anche il tratto stilistico del "compianto" Bangle. La vera chicca è però il taglio del cofano anteriore; solo un genio poteva creare quel bisticcio di linee all'attaccatura del montante anteriore senza far proseguire il taglio della linea di cintura. . . . complimenti!
Ritratto di Giuse90
27 novembre 2013 - 11:01
tutta la parte anteriore sa di BMW serie 7 compresi i fari.Nel complesso non è brutta ma ci vorrebbe più personalità.Compreso lo stemma che da lontano sembra quello di un Aston Martin.
Ritratto di Littlegeek
27 novembre 2013 - 13:49
Secondo me il flop è assicurato, non per l'auto in sè che sembra ben fatta ma per il tipo di clientela. Oggi una premium di questo tipo è quasi sempre una macchina aziendale, e il canone di noleggio è più o meno sempre lo stesso, quindi la maggioranza sceglierà sempre Audi o BMW e sempre diesel. Chissà poi se questa sarà mai proposta tra le flotte. Inoltre anche nelle aziendali va di moda il downsizing: del tipo più A4 e meno A6 e analoghe. Dubito che una famiglia mediamente ricca scelga una Serie 5, Classe E o anche una Genesis. Al massimo chi compra un'auto grande intestata a una persona fisica sceglie Insigna, Passat, 508 e simili. Poi i motori a benzina di questa sono un abbonamento dal benzinaio e con le verifiche del fisco. Personalmente sarei uno di quelli disposti a dare fiducia a una macchina come questa, nell'ottica di tenerla 7-8 anni almeno: non ho mai comprato pensando al momento di rivendere, tanto dopo qualche anno commercialmente non valgono più niente tutte quante, anche le tedesche.
Ritratto di porsche 356
27 novembre 2013 - 14:27
Bella sì ma copia di almeno tre concorrenti. Motori a benzina ? solo per paesi con prezzo superconveniente. A questo punto non mi convince nemmeno il prezzo, che per me sarebbe giusto intorno ai 35.000 euro ma non oltre. Con questi soldi ma anche molto meno si prendono Mercedes 220 CDI serie E , BMW Serie 5, Audi 6, Jaguar XF del 2011/2012 con 20/30.000 Km . Coupè, e anche Cabrio per BMW e MB. Solo Lexus in alternativa. La Hyundai la lascio a coloro ai quali piace, e buon divertimento.
Ritratto di Moreno1999
27 novembre 2013 - 15:03
4
Sembra una berlina cinese: scopiazzata da mille altre auto. Frontale: Mazda6, MB Classe E, Peugeot 508. Posteriore: Toyota Avalon, Infiniti Q50, Mazda6, Lexus GS. Interni: Peugeot 508, Seat Leon. Non mi piace affatto...non penso che Hyundai sia capace di creare un auto di lusso (come del resto molti altri marchi), soprattutto nessuno sceglierebbe questa al posto di un Audi (o BMW o Mercedes)...parliamoci chiaro, è un'auto per ricchi che ti fa sembrare povero! E costerà anche molto...
Pagine