Hyundai i30: primi dettagli del restyling

Pubblicato 12 febbraio 2020

Dopo quattro anni, la Hyundai i30 subirà una serie di modifiche, con un design decisamente rinnovato. Debutto al Salone di Ginevra.

Hyundai i30: primi dettagli del restyling

STILE RIVISTO - Al prossimo Salone dell’auto di Ginevra (il 3 marzo), insieme alla nuova generazione dell’utilitaria i20, ci sarà anche la versione aggiornata della compatta Hyundai i30, che si prepara così a rispondere alla rivale Volkswagen Golf. Sul mercato dal 2016, la i30 sarà rivista in tutte le sue varianti, comprese le Fastback e Wagon. 

CHE GRINTA - Come si nota dall’immagine di anticipazione, la Hyundai i30 del 2020 avrà un frontale con tratti più scolpiti e una inedita mascherina ad accentuare la larghezza della parte anteriore, dove spiccano inoltre i nuovi fari a led. Le aperture nel fascione diventano ancora più ampie, dando al frontale dell’allestimento N Line (nelle foto) un look ancora più grintoso. L’N Line, per la prima volta, sarà ordinabile anche per la Wagon. 

CAMBIA ANCHE DIETRO - La rinnovata Hyundai i30 potrà contare anche su tante altre modifiche, come la parte posteriore rivista, i cerchi ridisegnati e l’abitacolo impreziosito dal cruscotto digitale e dallo schermo del sistema multimediale che passa da 8 pollici a 10,25.

Hyundai i30
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
68
99
60
25
32
VOTO MEDIO
3,5
3.514085
284




Aggiungi un commento
Ritratto di littlesea
13 febbraio 2020 - 12:04
1
Gelmini HAI ROTTO! E' inutile che cambi nick, le tue stupidaggini si riconoscono già dal primo vocabolo! Fatti una vita e gira al largo...
Ritratto di Giuliopedrali
13 febbraio 2020 - 16:43
Tutti desiderano un Audi, ma siamo in un manicomio...
Ritratto di Andrea Ford
13 febbraio 2020 - 02:50
Quello non direi: Non che la i20 non sia competitiva ma da quando Toyota è tornata nel WRC, nel 2017, con la Yaris ha vinto il campionato costruttori nel 2018 e quello piloti (con Tanak) lo scorso anno. Direi che per una casa rientrata nel WRC solo da 3 anni vuol dire già parecchio spartirsi a metà il bottino con un altra casa, la Hyundai, che corre ufficialmente nel WRC da 20 anni (debutto al Rally di Svezia del 2000 con la Accent WRC). Quest'anno si vedra'. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di remor
13 febbraio 2020 - 08:22
Ma sicuro? Dico, che la coreana abbia partecipato ininterrottamente dal 2000? Io pensavo che avesse fatto 2000-2003 e poi fosse tornata ufficialmente nel 2014. Il che per una casa che, appunto, aveva fatto giusto una fugace apparizione per qualche anno una ventina di anni fa, poi tornare e nell'arco circa di un lustro portarsi a casa il mondiale costruttori l'anno scorso non lo vedrei male
Ritratto di Andrea Ford
13 febbraio 2020 - 14:43
È vero, non ha corso ininterrottamente per 20 anni, ho controllato ed è rientrata nel 2014 con la precedente i20. Non dico che sia una schiappa, tutt'altro, la Citroen sarebbe andata in giro saltando a piè pari dalla felicità se la sua terribile C3 WRC avesse avuto le prestazioni delle Hyundai. Quello che volevo dire è che, per fortuna peraltro, il mondiale è estremamente equilibrato tra le due forze in campo, Toyota e Hyundai, che se lo giocano ad armi pari, non come ai tempi della Polo dove in pratica l'unica auto competitiva era la VW (la Fiesta gestita da M-Sport era, come oggi, da considerarsi semi-ufficiale con tutte le differenze del caso) guidata peraltro da un Ogier nella sua forma più smagliante che ha fatto la differenza permettendo a VW di cogliere in fila 4 titoli mondiali. Sarebbe al limite molto bello se anche VW tornasse ufficialmente nel WRC oggi per dare vita ad un mondiale a 3 con ancor più emozioni. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di ziobell0
12 febbraio 2020 - 23:44
beh gelmini ha ragione nel dire che l'ispirazione è chiaramente audi. Un po' di originalità non farebbe male
Ritratto di littlesea
13 febbraio 2020 - 12:05
1
Eh già...perchè ora Audi, a sua volta, ha originalità...
Ritratto di emergency
13 febbraio 2020 - 17:37
Molto probabilmente risulterebbe a molti il contrario. Un ulteriore peggioramento su tutta la linea per audi. Vistoso direi
Ritratto di Jenna2007
13 febbraio 2020 - 04:26
Nessuno ha bisogno di copiare audi non preoccuparti...tanto meno Hyundai che sta superando le concorrenti europee anche in affidabilità. Sempre a tir#re in ballo questa audi del c#zzo che fa auto da tamarri prese in 75 rate
Ritratto di Giuliopedrali
13 febbraio 2020 - 09:26
Il designer è quello che prima disegnava le Audi, ma prova ad entrarci in una coreana, ultimamente ti sorprende più di un Audi che non costi almeno 50.000 Euro.
Pagine