NEWS

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

Pubblicato 19 febbraio 2021

Un problema alle batterie fornite dalla LG causerebbe un cortocircuito che ha già provocato l’incendio di quindici Kona elettriche. La Hyundai verso un maxi richiamo.

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

IL PROBLEMA È NELLE BATTERIE - Secondo quanto riportano i media coreani, la Hyundai sta avendo problemi a causa delle batterie delle sue auto elettriche. La questione era venuta alla luce già nel 2020 e riguarda un malfunzionamento al separatore delle celle (il “foglietto” che divide l’anodo dal catodo permettendo agli ioni di passare tra di essi) fornite da LG, che sarebbe troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito, che genera appunto la combustione della batteria e, conseguentemente, del veicolo. Dal 2018 ad oggi sono stati registrati quindici casi di Hyundai Kona incendiate, di cui undici in Corea del Sud. La situazione sarebbe delicata al punto che il costruttore, a seguito di una lunga e accurata indagine interna, si starebbe accordando con il Ministero dei Trasporti coreano, per sostituire le batterie a tutti i suoi veicoli elettrici (32.854 Kona, 21.000 Ioniq e 236 autobus). Un’operazione dal costo enorme, superiore a 1,8 miliardi di dollari nella sola Corea.

CAMBIO DI FORNITORE? - Ancora non è trapelato quanto pagherà LG per questo maxi richiamo, ma alcuni fonti ipotizzano almeno il 50%. Ad oggi il produttore di batterie coreano ha respinto le colpe e negato tutte le accuse. La Hyundai sarebbe propensa a cambiare fornitore in corso passando a SK Innovation. Ma, a complicare ulteriormente la questione, contribuisce la sentenza dell'americana International Trade Commission (Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti) che, a seguito di un’indagine durata diversi mesi, ha condannato la SK Innovation per furto di segreti industriali ai danni di LG. Questa sentenza dell’autorità americana impedisce di fatto a SK di vendere le proprie batterie negli Stati Uniti per 10 anni e, conseguentemente, gli accumulatori non possono essere nemmeno utilizzati dalla Hyundai per vendere le sue elettriche in USA. Nel frattempo sono state sospese le vendite dei modelli interessati dal problema sia negli USA che in Corea.





Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
23 febbraio 2021 - 10:16
1
Può essere che un articolo mi sia sfuggito, ma se guardi bene vedrai che la maggioranza NON è stata incendiata da balordi. In un caso, la concessionaria ha anche dovuto risarcire il danno.
Ritratto di RubenC
23 febbraio 2021 - 10:20
1
Tu hai detto che le auto termiche non possono prendere fuoco. Io ti ho dimostrato che può succedere. Io non ho MAI detto che le auto elettriche non possono prendere fuoco, quindi non capisco perché hai pubblicato quella lista di casi (che poi è un caso solo, in realtà).
Ritratto di RubenC
22 febbraio 2021 - 18:03
1
Vedo che continui a diffondere disinformazione, oltre che insulti gratuiti. Semplicemente tu le cose non le vedi perché non ti informi e non sai di cosa parli. A tua parziale discolpa si può solo dire che i media enfatizzano i pochi casi di elettriche incendiate mentre le auto termiche bruciate compaiono al massimo su qualche quotidiano locale.
Ritratto di Zot27
22 febbraio 2021 - 21:37
Aggiungerei che da statistiche le auto che bruciano di più in assoluto sono clamorosamente le diesel.
Ritratto di Voltaren
22 febbraio 2021 - 21:56
Fonte?
Ritratto di Voltaren
27 febbraio 2021 - 18:18
Nessuna fonte: la notizia di Zot27 è falsa.
Ritratto di kokodo
22 febbraio 2021 - 22:00
zot hai finito di scrivere palle? continua ad andare con quel mulo della tua prius a 150 km/h e vedi come prima o poi prende fuoco sul serio
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 09:55
Non solo bruciano ma esplodono anche ( benzina )
Ritratto di Flavio8484
23 febbraio 2021 - 20:38
:D
Ritratto di lucios
23 febbraio 2021 - 00:37
4
Statisticamente parlando, contano più 15 elettriche bruciate che 1000 termiche, visti i numeri in campo. Cmq è uno dei motivi. Tra 10 anni sicuramente tutto sarà migliore.
Pagine