NEWS

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

Pubblicato 19 febbraio 2021

Un problema alle batterie fornite dalla LG causerebbe un cortocircuito che ha già provocato l’incendio di quindici Kona elettriche. La Hyundai verso un maxi richiamo.

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

IL PROBLEMA È NELLE BATTERIE - Secondo quanto riportano i media coreani, la Hyundai sta avendo problemi a causa delle batterie delle sue auto elettriche. La questione era venuta alla luce già nel 2020 e riguarda un malfunzionamento al separatore delle celle (il “foglietto” che divide l’anodo dal catodo permettendo agli ioni di passare tra di essi) fornite da LG, che sarebbe troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito, che genera appunto la combustione della batteria e, conseguentemente, del veicolo. Dal 2018 ad oggi sono stati registrati quindici casi di Hyundai Kona incendiate, di cui undici in Corea del Sud. La situazione sarebbe delicata al punto che il costruttore, a seguito di una lunga e accurata indagine interna, si starebbe accordando con il Ministero dei Trasporti coreano, per sostituire le batterie a tutti i suoi veicoli elettrici (32.854 Kona, 21.000 Ioniq e 236 autobus). Un’operazione dal costo enorme, superiore a 1,8 miliardi di dollari nella sola Corea.

CAMBIO DI FORNITORE? - Ancora non è trapelato quanto pagherà LG per questo maxi richiamo, ma alcuni fonti ipotizzano almeno il 50%. Ad oggi il produttore di batterie coreano ha respinto le colpe e negato tutte le accuse. La Hyundai sarebbe propensa a cambiare fornitore in corso passando a SK Innovation. Ma, a complicare ulteriormente la questione, contribuisce la sentenza dell'americana International Trade Commission (Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti) che, a seguito di un’indagine durata diversi mesi, ha condannato la SK Innovation per furto di segreti industriali ai danni di LG. Questa sentenza dell’autorità americana impedisce di fatto a SK di vendere le proprie batterie negli Stati Uniti per 10 anni e, conseguentemente, gli accumulatori non possono essere nemmeno utilizzati dalla Hyundai per vendere le sue elettriche in USA. Nel frattempo sono state sospese le vendite dei modelli interessati dal problema sia negli USA che in Corea.





Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco Pinzi
22 febbraio 2021 - 16:23
1
Non ho letto se qualcuno ha già scritto questo, ma ho un dubbio: se queste batterie a litio sono così pericolose come si può autorizzare i punti di ricarica nei garage privati, o sotto i condomini? Si tratta di auto inneschi ragazzi, cioè.. mi fa un pò paura sta cosa. Ne deriverebbero questioni importanti da risolvere in ogni contesto.
Ritratto di RubenC
22 febbraio 2021 - 18:06
1
Francesco Pinzi, qualsiasi mezzo può prendere fuoco. Quello che conta è la probabilità statistica, e quella che un'auto elettrica prenda fuoco è bassa, e molto più bassa della probabilità di incendio di un'auto termica. Poi può succedere, è chiaro, come anche è successo che ci fossero telefoni con batterie che esplodevano, ma non per questo abbiamo paura di stare vicino a un cellulare o non possiamo tenerlo in tasca. Tutto qui.
Ritratto di zioesse
23 febbraio 2021 - 08:20
Secondo me sta sfuggendo il punto chiave della questone. bisogna capire quanto la fase di ricacrica è critica vist che per le elettriche questa è una fase delicata forse anche più di quando l'auto è in fase di utilizzo su strada. e in caso in particolare di ricarica domestsica avviene con l'auto praticamente sempre lasciata li da se senza alcuna supervisione. mentre quando vai a rifornire una termica tu proprietario presenzi costantemente al rifornimento che fra l'altro dura pochi minuti e non la nottata. è questo il puntochiave. poi la percentuale di auto semplicemente in sosta che prendono fuoco da se sarà irrilevante sia per le termiche che per le elettriche
Ritratto di Francesco Pinzi
23 febbraio 2021 - 09:27
1
RubenC ho capito cosa intendi, ma non hai colto il mio di punto. Se ti prende fuoco un telefono lo butti in terra. L'auto magari ce l'hai in garage senza possibiltà di intervenire in tempi rapidi e mandi a fuoco tutto. Per lo stesso tuo principio anche le auto a gas potrebbero tranquillamente sostare sotto le abitazioni tanto la percentuale di pericolo di esplosione è bassa. Si tratta di batterie enormi, non bisogna prenderla alla leggera la questione.
Ritratto di RubenC
23 febbraio 2021 - 10:06
1
Certo che non bisognerebbe prendere la questione alla leggera e certo che la sicurezza è importante, ma capita anche varie volte che auto termiche prendano fuoco da ferme senza motivo (e spesso esplodono anche)... Ho linkato qualche esempio sopra. Comunque, i Vigili del Fuoco italiani hanno sottolineato che non ci sono particolari preoccupazioni per la diffusione di auto elettriche e ibride. Vedi qui: https://www.vaielettrico.it/i-vigili-del-fuoco-le-auto-elettriche-non-ci-spaventano/
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 09:54
Perfetto condivido e sottoscrivo
Ritratto di Farinel 76
22 febbraio 2021 - 18:48
Che bello,magari sotto carica in garage e ti brucia anche tutta la casa
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 09:53
Questo succedeva con Tesla circa una 10ina di anni fa La Hyundai ha avuto delle problematiche con il costruttore di queste famose batterie ma solo su mezzi destinati al mercato interno ( Corea del Sud ) quelle per altri mercati adotta una nuova e innovativa tipologia di batterie. U capisti u concettu?
Ritratto di lucios
23 febbraio 2021 - 14:00
4
Cmq Termiche o Elettriche, nella stragrande maggioranza dei casi a scatenare gli incendi sono cortocircuiti derivanti da malfunzionamenti di alcuni dispositivi di bordo (centraline, relè, bobine, ecc.), raramente da carburante che prende fuoco per autocombustione (e se accade è perché l'auto era già in fiamme per i motivi di cui sopra). Le componenti elettriche sono su entrambe. Qui si dice solo che statisticamente i casi di incendi dovuti a batterie sono frequenti in ragione delle auto circolanti, per questo qualcosa va a ancora sistemata. Ergo, un altro motivo, personalmente, per comprare un'auto elettrica tra una 10ina di anni.
Ritratto di RubenC
23 febbraio 2021 - 15:23
1
"statisticamente i casi di incendi dovuti a batterie sono frequenti in ragione delle auto circolanti" Eh, ma invece è proprio l'opposto. In assoluto non sono pochi casi, ma in rapporto alle elettriche circolanti sì.
Pagine