NEWS

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

Pubblicato 19 febbraio 2021

Un problema alle batterie fornite dalla LG causerebbe un cortocircuito che ha già provocato l’incendio di quindici Kona elettriche. La Hyundai verso un maxi richiamo.

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

IL PROBLEMA È NELLE BATTERIE - Secondo quanto riportano i media coreani, la Hyundai sta avendo problemi a causa delle batterie delle sue auto elettriche. La questione era venuta alla luce già nel 2020 e riguarda un malfunzionamento al separatore delle celle (il “foglietto” che divide l’anodo dal catodo permettendo agli ioni di passare tra di essi) fornite da LG, che sarebbe troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito, che genera appunto la combustione della batteria e, conseguentemente, del veicolo. Dal 2018 ad oggi sono stati registrati quindici casi di Hyundai Kona incendiate, di cui undici in Corea del Sud. La situazione sarebbe delicata al punto che il costruttore, a seguito di una lunga e accurata indagine interna, si starebbe accordando con il Ministero dei Trasporti coreano, per sostituire le batterie a tutti i suoi veicoli elettrici (32.854 Kona, 21.000 Ioniq e 236 autobus). Un’operazione dal costo enorme, superiore a 1,8 miliardi di dollari nella sola Corea.

CAMBIO DI FORNITORE? - Ancora non è trapelato quanto pagherà LG per questo maxi richiamo, ma alcuni fonti ipotizzano almeno il 50%. Ad oggi il produttore di batterie coreano ha respinto le colpe e negato tutte le accuse. La Hyundai sarebbe propensa a cambiare fornitore in corso passando a SK Innovation. Ma, a complicare ulteriormente la questione, contribuisce la sentenza dell'americana International Trade Commission (Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti) che, a seguito di un’indagine durata diversi mesi, ha condannato la SK Innovation per furto di segreti industriali ai danni di LG. Questa sentenza dell’autorità americana impedisce di fatto a SK di vendere le proprie batterie negli Stati Uniti per 10 anni e, conseguentemente, gli accumulatori non possono essere nemmeno utilizzati dalla Hyundai per vendere le sue elettriche in USA. Nel frattempo sono state sospese le vendite dei modelli interessati dal problema sia negli USA che in Corea.





Aggiungi un commento
Ritratto di Voltaren
22 febbraio 2021 - 17:12
@pedrali: non si parlava di batterie, non svii il discorso, non attacca. Il punto era il contenuto del suo commento, sempre impreciso, quando non demenziale. Le ho scritto come stanno le cose, se è in grado risponda al mio commento NEL MERITO del commento stesso. Se deve ricorrere alla solita inutile insalata di parole, lasci perdere, si palesa ridicolo già così.
Ritratto di zioesse
21 febbraio 2021 - 17:46
Anche fiat aveva un monopolio anche più consistente col commo rail ma mica se non si sono presi tutto il mercato di tutte le possibili auto diesel è stato per pietà verso gli altri costruttori :)
Ritratto di Cilindrata
21 febbraio 2021 - 18:17
Stavo anticipando il prossimo commento di Giulio..
Ritratto di marcoluga
21 febbraio 2021 - 19:45
2
Mi sa che a Milano più che di NIO girano migliaia di baüscia.
Ritratto di Cilindrata
22 febbraio 2021 - 08:07
Esatto, servono ottimi cocktail a bordo delle Nio :)
Ritratto di Ale94
21 febbraio 2021 - 14:37
Falliranno tutti se continuano di sto passo, Tesla è anni avanti una volta che migliora l’assemblaggio e la costituzione non c’è ne per nessuno. Ricordiamoci che nel 2022 arriverà la compatta da 25mila dollari. Poi non ha senso tenere il marchio tradizionale con auto elettriche e termiche ma bisogna creare un marchio nuovo proprio per le auto elettriche in modo da avere le termiche e le ibride col vecchio marchio e le elettriche con quello nuovo basta vedere la borsa marchi sconosciuti con auto elettriche valgono in borsa più di Vag e Toyota.
Ritratto di Giuliopedrali
21 febbraio 2021 - 17:26
Si sul marchio separato sono d'accordo, VW in pratica è l'unica che avuto successo anche senza però VW non ha una caratterizzazione precisa, ha investito mi pare 74 miliardi ed i numeri da paura col secondo posto in Europa sono impressionanti ma guardando meglio la ID3 è stata prima per esempio in Olanda a dicembre ma 115esima a gennaio, e comunque sono state vendute di più le Renault Zoe e le Tesla3 nel 2020 in Europa, quindi Tesla resta comunque un concorrente non da poco.
Ritratto di Ale94
21 febbraio 2021 - 21:36
Una volta che produci elettrico la gente non guarda più Wolkswagen o Toyota ma la tecnologia poi resta il fatto che le batteria le producono Samsung LG ecc
Ritratto di manuel1975
21 febbraio 2021 - 16:05
la LG lavora male anche le tv e lavatrici LG danno problemi
Ritratto di AndyCapitan
21 febbraio 2021 - 16:34
1
per quello non sarebbe un problema....danno tutti problemi...anche samsung...sono ad obsolescenza programmata oggi, gli elettrodomestici!!!
Pagine