NEWS

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

Pubblicato 19 febbraio 2021

Un problema alle batterie fornite dalla LG causerebbe un cortocircuito che ha già provocato l’incendio di quindici Kona elettriche. La Hyundai verso un maxi richiamo.

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

IL PROBLEMA È NELLE BATTERIE - Secondo quanto riportano i media coreani, la Hyundai sta avendo problemi a causa delle batterie delle sue auto elettriche. La questione era venuta alla luce già nel 2020 e riguarda un malfunzionamento al separatore delle celle (il “foglietto” che divide l’anodo dal catodo permettendo agli ioni di passare tra di essi) fornite da LG, che sarebbe troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito, che genera appunto la combustione della batteria e, conseguentemente, del veicolo. Dal 2018 ad oggi sono stati registrati quindici casi di Hyundai Kona incendiate, di cui undici in Corea del Sud. La situazione sarebbe delicata al punto che il costruttore, a seguito di una lunga e accurata indagine interna, si starebbe accordando con il Ministero dei Trasporti coreano, per sostituire le batterie a tutti i suoi veicoli elettrici (32.854 Kona, 21.000 Ioniq e 236 autobus). Un’operazione dal costo enorme, superiore a 1,8 miliardi di dollari nella sola Corea.

CAMBIO DI FORNITORE? - Ancora non è trapelato quanto pagherà LG per questo maxi richiamo, ma alcuni fonti ipotizzano almeno il 50%. Ad oggi il produttore di batterie coreano ha respinto le colpe e negato tutte le accuse. La Hyundai sarebbe propensa a cambiare fornitore in corso passando a SK Innovation. Ma, a complicare ulteriormente la questione, contribuisce la sentenza dell'americana International Trade Commission (Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti) che, a seguito di un’indagine durata diversi mesi, ha condannato la SK Innovation per furto di segreti industriali ai danni di LG. Questa sentenza dell’autorità americana impedisce di fatto a SK di vendere le proprie batterie negli Stati Uniti per 10 anni e, conseguentemente, gli accumulatori non possono essere nemmeno utilizzati dalla Hyundai per vendere le sue elettriche in USA. Nel frattempo sono state sospese le vendite dei modelli interessati dal problema sia negli USA che in Corea.





Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
22 febbraio 2021 - 17:54
1
Intendo che bruciano per strada, non mentre fanno rifornimento. E non dire che non è vero, ci sono migliaia e migliaia di casi, solo che non finiscono in prima pagina.
Ritratto di kokodo
22 febbraio 2021 - 21:57
Le auto normali (indipendentemente se benza, diesel, GPL, metano, ibride, fake ibride e ibride plugin) non dovrebbero bruciare. È la scarsa qualità del prodotto
Ritratto di GeorgeNN
23 febbraio 2021 - 09:58
E finora non ho mai visto un auto termica bruciare per strada durante il tragitto. Di Tesla e altre elettriche che bruciano all' improvviso per un difetto della batteria, sì. "Eh sì, 1 su 1 milione" cit. Arampica arampica...
Ritratto di RubenC
23 febbraio 2021 - 10:13
1
Non ho capito, tu non hai visto un'auto termica bruciare e quindi non può prendere fuoco. Non hai mai visto un'auto elettrica bruciare però è chiaro che prenda fuoco perché hai letto un caso su un giornale. Ma tu leggi quello che scrivi? Io invece ho visto veicoli termici bruciare, e parecchi. Soprattutto d'estate al sud.
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 11:29
15 giorni fa siamo andati a spegnere un incendio ad un sollevatore telescopico per ragioni ancora da accertare, ha preso fuoco mentre lavorava ( molto probabilmente suppongo per una perdita di olio idraulico ) e quindi questo olio a contatto con parti meccaniche incandescenti ( stava lavorando per lo spostamento di rotoballe ) surriscaldandosi ha preso fuoco innescando l'incendio totale del mezzo e poi con una rotoballa questa ha alimentato ancor di più le fiamme.
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 10:03
Si ci sono stati molti casi soprattutto in estate.Mi ricordo di un auto e l'innesco e stato un semplice filo elettrico proveniente dalla scatola fusibili dei vetri elettrici e l'auto è andata completamente distrutta ( auto in questione nuova BMW ma questo non ha rilevanza alcuna poteva capitare a qualsiasi altra auto )
Ritratto di Cancello92
22 febbraio 2021 - 10:44
Ma le auto non le provano per milioni di km prima di venderle?
Ritratto di emergency
22 febbraio 2021 - 10:48
Quelle che sono destinati ad altri paesi sono collaudatissime e sicurissime, le auto per il mercato interno a dir dei Coreani, sono quelle auto che utilizzano per le modifiche sia a livello elettronico che motoristico e svendute per il loro mercato interno.
Ritratto di kokodo
22 febbraio 2021 - 21:58
Tanto nessuno se le compra, quindi perché farsi tutti questi problemi
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 07:57
Mha non sarei proprio così pessimista io ne vedo abbastanza in circolazione parlo ovviamente delle termiche di elettriche non so, ma penso sia una cosa generalizzata. Come diceva qualcuuno tra 10 anni si vedrà, ma si, tra 10 anni ci saranno quelle ad idrogeno, già in fase molto alta di sperimentazione.
Pagine