NEWS

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

Pubblicato 17 maggio 2021

Il listino della nuova Hyundai Ioniq parte da 44.750 euro per arrivare a 60.250 per la variante a trazione integrale. Disponibile anche con finanziamento a 299 euro al mese.

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

A SETTEMBRE - La crossover elettrica Hyundai Ioniq 5 (leggi qui il primo contatto) sarà nelle concessionarie a partire dal mese di settembre 2021 in tre diversi allestimenti: Progress, Innovation ed Evolution. Il prezzo di partenza è di 44.750 euro, nella versione d’ingresso Progress, associata esclusivamente con la batteria da 58 kWh e trazione posteriore. 

POSTERIORE O 4X4 - La Hyundai Ioniq 5 viene proposta con la sola trazione posteriore (per gli allestimenti di ingresso), oppure con trazione integrale e due motori, uno davanti e uno dietro. Nel primo caso la potenza è di 170 CV o 218 CV, con 350 Nm di coppia massima: lo scatto dichiarato per lo “0-100” è rispettivamente di 8,5 e 7,4 secondi. Nelle versioni 4x4 il motore aggiuntivo ha una potenza di 72 CV o 95 CV, portando nella versione più spinta a oltre 300 CV combinati e a un valore di 605 Nm di coppia massima: secondo la casa, bastano 5,2 secondi per passare da zero a 100 km/h (6,1 secondi per la versione 4x4 meno potente). Gli accumulatori, da 58 kWh o da 72,6 kWh per le versioni più potenti, grazie all’architettura a 800 V consentono ricariche ultraveloci, poiché le batterie accettano fino a 220 kW di potenza. Secondo quanto dichiarato dalla casa, le batterie dovrebbero essere in grado di recuperare sino a 100 km di autonomia in meno di 5 minuti e di passare dal 10 all’80% in circa 18 minuti.

TRE ALLESTIMENTI - L’allestimento Progress della Hyundai Ioniq 5 è già piuttosto ricco e può contare sui fari a led, cerchi in lega di 19”, cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza, cruscotto in alta definizione di 12.3” e sistema di navigazione con display touchscreen del medesimo polliciaggio, sedili posteriori regolabili, caricatore di bordo da 10,5 kW, cavo di ricarica Modo 3 e prese USB anteriori e posteriori.

L’allestimento Innovation, che parte da 48.450 euro, consente invece di scegliere tra una batteria da 58 o 76,2 kWh aggiungendo dotazioni relative alla sicurezza dei passeggeri tra cui l’Highway Driving Assist 2, conforme al livello 2 di guida autonoma (associa cruise control adattivo e mantenimento della corsia), sedili rivestiti in pelle e tessuto, sedili anteriori e volante riscaldati, vetri posteriori oscurati, portellone posteriore elettrico Smart Power, wireless charger e pompa di calore.

Al top di gamma si posiziona la Evolution, che costa 53.250 euro (con batteria da 58 kWh) e può essere equipaggiata anche con la trazione integrale AWD (60.250 con batteria da 72,6 kWh e AWD). Questo allestimento aggiunge i cerchi in lega da 20” (di serie sulla versione con batteria da 72,6 kWh), luci interne ambientali a led, sistema di ricarica Vehicle-to-Load (può essere impiegato per ricaricare altri veicoli, dispositivi da campeggio o una ebike), sedili anteriori ventilati e riscaldati con regolazione elettrica e funzione relax, head-up display con realtà aumentata e sistema audio premium Bose. Completa anche la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida, che può annoverare la telecamera a 360 gradi e il sistema di parcheggio da remoto.

MEGLIO A RATE - La nuova Hyundai Ioniq 5 nell’allestimento Progress con batteria da 58 kWh e trazione posteriore è proposta dalla casa con un vantaggio cliente di 10.500 euro grazie agli incentivi Hyundai e all’Ecobonus statale in caso di rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni di anzianità. Aderendo al finanziamento Hyundai i-Plus sono previste quote da 299 euro al mese per 37 mesi (TAN 2,95% - TAEG 3,79%), a fronte di un anticipo di 4.750 euro. Al termine dei 37 mesi è possibile sostituire la vettura con un nuovo modello della gamma Hyundai, tenerla saldando o rateizzando il Valore Futuro Garantito, o ancora restituirla senza ulteriori obblighi. Per coloro che finalizzeranno un contratto entro il 31 dicembre 2021, sono previsti due anni di abbonamento alla tariffa IONITY Premium e l’attivazione gratuita di Charge myHyundai con tariffa FLEX, per ricaricare la vettura presso un network di ricarica in Europa che conta oltre 220 mila stazioni  in 29 paesi.

I PREZZI IN SINTESI

  • Progress 58 kWh RWD: 44.750 euro
  • Innovation 58 kWh RWD: 48.450 euro
  • Innovation 72,6 kWh RWD: 51.950 euro
  • Evolution 58 kWh RWD: 53.250 euro
  • Evolution 72,6 kWh RWD: 56.750 euro
  • Evolution 72,6 kWh AWD: 60.250 euro
Hyundai Ioniq 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
42
31
16
24
VOTO MEDIO
3,4
3.4
155




Aggiungi un commento
Ritratto di MS85
17 maggio 2021 - 17:41
Sul marchio non saprei, non sono mai stato portato a valutarlo più di tanto su questo tipo di vetture. Tesla ha dalla sua una rete già piuttosto estesa, soprattutto in altri paesi. L'architettura 800V di questa è un po' sprecata al momento per la rete disponibile. Ma la sola idea di pagare 60k per una macchina realizzata come lo sono le Model 3...mi farebbe puntare direttamente su una Ioniq se proprio avessi da spendere cifre simili.
Ritratto di john_doe
17 maggio 2021 - 20:58
Le Tesla cadono a pezzi. Ora che cominciano a uscire nuove piattaforme interamente pensate per auto elettriche da parte dei grandi marchi il tempo delle Tesla è finito. Hanno avuto la loro utilità ma ormai non potranno più competere.
Ritratto di RubenC
17 maggio 2021 - 21:11
1
Certo, certo, john_doe: sono anni che Tesla fallisce il prossimo anno, e invece loro continuano a vendere sempre più auto.
Ritratto di Pierre Cortese
18 maggio 2021 - 00:51
1
Beh non proprio. Ho letto di recente un post datato marzo 2021 dove si diceva senza mezzi termini che Tesla si trova in zona retrocessione un po' su tutti i mercati, soprattutto quelli per lei fondamentali quali la Cina dove inizia a risentire di brutto della concorrenza dei prodotti locali. Dove vende ancora, credo, sia negli USA, lo scorso mese ha immatricolato oltre 23.000 unità, più di BMW e di Mercedes tuttavia 10.000 unità meno di Lexus (33.186 unità). Magari è solo un momento transitorio per la mancanza di modelli nuovi ma del cybertruck non si è più parlato e la Model Y non mi pare abbia suscitato molto clamore, forse a causa della linea piuttosto scontata, di fatto una Model 3 rialzata. Se vogliono incrementare le vendite in modo esponenziale devono uscire con modelli nuovi, di fascia inferiore al segmento D, più accessibili e, dispiace dirlo, crossover perché i numeri si fanno con quelli, non con le Model S sebbene abbia anch'essa avuto il suo momento di gloria qualche anno fa. Naturalmente IMHO e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di RubenC
18 maggio 2021 - 07:23
1
Pierre Cortese, non sai di cosa parli: in Cina Tesla vende sempre più auto e negli Usa il Model Y vende più della Model 3...
Ritratto di Giuliopedrali
18 maggio 2021 - 08:28
Diciamo che ora ci sarà gran concorrenza tra marchi puramente elettrici e marchi di prestigio europei, cioè tra Tesla / Nio / BYD / Xpeng e la triade tedesca ad esempio (non in Italia ovviamente dove abbiamo la Ypsilon a fusione nucleare siamo avanti) e si inserisce bene anche Hyundai con Ioniq, mentre per Stellantis e altri marchi meno di prestigio è possibile concorrere sull'elettrico solo nella fascia più bassa, cosa che dicevo da secoli (quella fascia poi dove aspettiamo Dacia Spring e Wuling...)
Ritratto di katayama
18 maggio 2021 - 10:00
@Giuliopedrali Stellantis ha fatto una joint venture con Foxconn, quella dei suicidi... Mi fanno ridere.
Ritratto di katayama
18 maggio 2021 - 09:56
@RubenC Sono dati della China’s Passenger Car Association: Tesla -27% in aprile. Praticamente si sta giocando il podio con la BYD Han.
Ritratto di RubenC
18 maggio 2021 - 09:58
1
Vabbè, ma devi guardare i dati del trimestre...
Ritratto di RubenC
18 maggio 2021 - 09:59
1
PS: a mio parere la BYD Han è fantastica.
Pagine