NEWS

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

Pubblicato 17 maggio 2021

Il listino della nuova Hyundai Ioniq parte da 44.750 euro per arrivare a 60.250 per la variante a trazione integrale. Disponibile anche con finanziamento a 299 euro al mese.

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

A SETTEMBRE - La crossover elettrica Hyundai Ioniq 5 (leggi qui il primo contatto) sarà nelle concessionarie a partire dal mese di settembre 2021 in tre diversi allestimenti: Progress, Innovation ed Evolution. Il prezzo di partenza è di 44.750 euro, nella versione d’ingresso Progress, associata esclusivamente con la batteria da 58 kWh e trazione posteriore. 

POSTERIORE O 4X4 - La Hyundai Ioniq 5 viene proposta con la sola trazione posteriore (per gli allestimenti di ingresso), oppure con trazione integrale e due motori, uno davanti e uno dietro. Nel primo caso la potenza è di 170 CV o 218 CV, con 350 Nm di coppia massima: lo scatto dichiarato per lo “0-100” è rispettivamente di 8,5 e 7,4 secondi. Nelle versioni 4x4 il motore aggiuntivo ha una potenza di 72 CV o 95 CV, portando nella versione più spinta a oltre 300 CV combinati e a un valore di 605 Nm di coppia massima: secondo la casa, bastano 5,2 secondi per passare da zero a 100 km/h (6,1 secondi per la versione 4x4 meno potente). Gli accumulatori, da 58 kWh o da 72,6 kWh per le versioni più potenti, grazie all’architettura a 800 V consentono ricariche ultraveloci, poiché le batterie accettano fino a 220 kW di potenza. Secondo quanto dichiarato dalla casa, le batterie dovrebbero essere in grado di recuperare sino a 100 km di autonomia in meno di 5 minuti e di passare dal 10 all’80% in circa 18 minuti.

TRE ALLESTIMENTI - L’allestimento Progress della Hyundai Ioniq 5 è già piuttosto ricco e può contare sui fari a led, cerchi in lega di 19”, cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza, cruscotto in alta definizione di 12.3” e sistema di navigazione con display touchscreen del medesimo polliciaggio, sedili posteriori regolabili, caricatore di bordo da 10,5 kW, cavo di ricarica Modo 3 e prese USB anteriori e posteriori.

L’allestimento Innovation, che parte da 48.450 euro, consente invece di scegliere tra una batteria da 58 o 76,2 kWh aggiungendo dotazioni relative alla sicurezza dei passeggeri tra cui l’Highway Driving Assist 2, conforme al livello 2 di guida autonoma (associa cruise control adattivo e mantenimento della corsia), sedili rivestiti in pelle e tessuto, sedili anteriori e volante riscaldati, vetri posteriori oscurati, portellone posteriore elettrico Smart Power, wireless charger e pompa di calore.

Al top di gamma si posiziona la Evolution, che costa 53.250 euro (con batteria da 58 kWh) e può essere equipaggiata anche con la trazione integrale AWD (60.250 con batteria da 72,6 kWh e AWD). Questo allestimento aggiunge i cerchi in lega da 20” (di serie sulla versione con batteria da 72,6 kWh), luci interne ambientali a led, sistema di ricarica Vehicle-to-Load (può essere impiegato per ricaricare altri veicoli, dispositivi da campeggio o una ebike), sedili anteriori ventilati e riscaldati con regolazione elettrica e funzione relax, head-up display con realtà aumentata e sistema audio premium Bose. Completa anche la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida, che può annoverare la telecamera a 360 gradi e il sistema di parcheggio da remoto.

MEGLIO A RATE - La nuova Hyundai Ioniq 5 nell’allestimento Progress con batteria da 58 kWh e trazione posteriore è proposta dalla casa con un vantaggio cliente di 10.500 euro grazie agli incentivi Hyundai e all’Ecobonus statale in caso di rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni di anzianità. Aderendo al finanziamento Hyundai i-Plus sono previste quote da 299 euro al mese per 37 mesi (TAN 2,95% - TAEG 3,79%), a fronte di un anticipo di 4.750 euro. Al termine dei 37 mesi è possibile sostituire la vettura con un nuovo modello della gamma Hyundai, tenerla saldando o rateizzando il Valore Futuro Garantito, o ancora restituirla senza ulteriori obblighi. Per coloro che finalizzeranno un contratto entro il 31 dicembre 2021, sono previsti due anni di abbonamento alla tariffa IONITY Premium e l’attivazione gratuita di Charge myHyundai con tariffa FLEX, per ricaricare la vettura presso un network di ricarica in Europa che conta oltre 220 mila stazioni  in 29 paesi.

I PREZZI IN SINTESI

  • Progress 58 kWh RWD: 44.750 euro
  • Innovation 58 kWh RWD: 48.450 euro
  • Innovation 72,6 kWh RWD: 51.950 euro
  • Evolution 58 kWh RWD: 53.250 euro
  • Evolution 72,6 kWh RWD: 56.750 euro
  • Evolution 72,6 kWh AWD: 60.250 euro
Hyundai Ioniq 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
42
31
16
24
VOTO MEDIO
3,4
3.4
155




Aggiungi un commento
Ritratto di giulio21
17 maggio 2021 - 18:18
dico solo una cosa sarà flop!
Ritratto di CIABATTA
17 maggio 2021 - 18:44
Non sottovalutare la "podenza di foco" dell`armata EU/Italia: stiamo certi che se ci saranno "leggeri ripensamenti" da parte dell'una, la seconda andrà` al massimo. Tradotto: le elettriche ce le infilano su per il naso volenti o nolenti (limitazioni alla circolazione, inasprimento bollo auto etc, etc).
Ritratto di katayama
17 maggio 2021 - 19:51
@CIABATTA Esatto. Tra auto, abbonamento alle colonnine, costo del "kWh rapido", box, wallbox e frizzi e lazzi, alla fine per i più saranno uazzi. Ma si spera proprio in una "soluzione europea", una specie di Trabant elettrica, almeno per tutti quelli che avranno un social score sufficiente. L'auto è libertà...
Ritratto di Roomy79
17 maggio 2021 - 21:06
1
Si come Immuni, il vaccino per entrare in spiaggia....
Ritratto di RubenC
17 maggio 2021 - 19:34
1
giulio21, invece è già un successo: c'è una lunghissima coda di ordini...
Ritratto di katayama
17 maggio 2021 - 20:09
@RubenC È tutto relativo. Chi compra queste auto? Ecco.
Ritratto di RubenC
17 maggio 2021 - 20:17
1
Io la comprerei, se mi servisse un SUV.
Ritratto di Roomy79
17 maggio 2021 - 20:58
1
Questo e un suv?
Ritratto di RubenC
17 maggio 2021 - 21:11
1
Sì, per me è un SUV/crossover.
Ritratto di katayama
17 maggio 2021 - 21:40
@RubenC La domanda è: vogliono veramente vendere auto elettriche? Secondo me in questo momento no, e quindi le lasciano un po' "sperimentali", per quelli che vogliono qualcosa di diverso a tutti i costi, letteralmente, o che sono iconoclasti, come te. Chi vuole veramente vendere auto elettriche? Tesla (ovvio), VAG (e-tron spaziali) e pochi altri... Ah certo, i cinesi. Nemmeno i giapponesi in questo momento vogliono venderle, non si margina abbastanza. E i coreani vendono pure batterie a mezzo mondo, anche a FCA per la Barbie-car.
Pagine