NEWS

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

Pubblicato 17 maggio 2021

Il listino della nuova Hyundai Ioniq parte da 44.750 euro per arrivare a 60.250 per la variante a trazione integrale. Disponibile anche con finanziamento a 299 euro al mese.

Hyundai Ioniq 5: annunciati i prezzi

A SETTEMBRE - La crossover elettrica Hyundai Ioniq 5 (leggi qui il primo contatto) sarà nelle concessionarie a partire dal mese di settembre 2021 in tre diversi allestimenti: Progress, Innovation ed Evolution. Il prezzo di partenza è di 44.750 euro, nella versione d’ingresso Progress, associata esclusivamente con la batteria da 58 kWh e trazione posteriore. 

POSTERIORE O 4X4 - La Hyundai Ioniq 5 viene proposta con la sola trazione posteriore (per gli allestimenti di ingresso), oppure con trazione integrale e due motori, uno davanti e uno dietro. Nel primo caso la potenza è di 170 CV o 218 CV, con 350 Nm di coppia massima: lo scatto dichiarato per lo “0-100” è rispettivamente di 8,5 e 7,4 secondi. Nelle versioni 4x4 il motore aggiuntivo ha una potenza di 72 CV o 95 CV, portando nella versione più spinta a oltre 300 CV combinati e a un valore di 605 Nm di coppia massima: secondo la casa, bastano 5,2 secondi per passare da zero a 100 km/h (6,1 secondi per la versione 4x4 meno potente). Gli accumulatori, da 58 kWh o da 72,6 kWh per le versioni più potenti, grazie all’architettura a 800 V consentono ricariche ultraveloci, poiché le batterie accettano fino a 220 kW di potenza. Secondo quanto dichiarato dalla casa, le batterie dovrebbero essere in grado di recuperare sino a 100 km di autonomia in meno di 5 minuti e di passare dal 10 all’80% in circa 18 minuti.

TRE ALLESTIMENTI - L’allestimento Progress della Hyundai Ioniq 5 è già piuttosto ricco e può contare sui fari a led, cerchi in lega di 19”, cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza, cruscotto in alta definizione di 12.3” e sistema di navigazione con display touchscreen del medesimo polliciaggio, sedili posteriori regolabili, caricatore di bordo da 10,5 kW, cavo di ricarica Modo 3 e prese USB anteriori e posteriori.

L’allestimento Innovation, che parte da 48.450 euro, consente invece di scegliere tra una batteria da 58 o 76,2 kWh aggiungendo dotazioni relative alla sicurezza dei passeggeri tra cui l’Highway Driving Assist 2, conforme al livello 2 di guida autonoma (associa cruise control adattivo e mantenimento della corsia), sedili rivestiti in pelle e tessuto, sedili anteriori e volante riscaldati, vetri posteriori oscurati, portellone posteriore elettrico Smart Power, wireless charger e pompa di calore.

Al top di gamma si posiziona la Evolution, che costa 53.250 euro (con batteria da 58 kWh) e può essere equipaggiata anche con la trazione integrale AWD (60.250 con batteria da 72,6 kWh e AWD). Questo allestimento aggiunge i cerchi in lega da 20” (di serie sulla versione con batteria da 72,6 kWh), luci interne ambientali a led, sistema di ricarica Vehicle-to-Load (può essere impiegato per ricaricare altri veicoli, dispositivi da campeggio o una ebike), sedili anteriori ventilati e riscaldati con regolazione elettrica e funzione relax, head-up display con realtà aumentata e sistema audio premium Bose. Completa anche la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida, che può annoverare la telecamera a 360 gradi e il sistema di parcheggio da remoto.

MEGLIO A RATE - La nuova Hyundai Ioniq 5 nell’allestimento Progress con batteria da 58 kWh e trazione posteriore è proposta dalla casa con un vantaggio cliente di 10.500 euro grazie agli incentivi Hyundai e all’Ecobonus statale in caso di rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni di anzianità. Aderendo al finanziamento Hyundai i-Plus sono previste quote da 299 euro al mese per 37 mesi (TAN 2,95% - TAEG 3,79%), a fronte di un anticipo di 4.750 euro. Al termine dei 37 mesi è possibile sostituire la vettura con un nuovo modello della gamma Hyundai, tenerla saldando o rateizzando il Valore Futuro Garantito, o ancora restituirla senza ulteriori obblighi. Per coloro che finalizzeranno un contratto entro il 31 dicembre 2021, sono previsti due anni di abbonamento alla tariffa IONITY Premium e l’attivazione gratuita di Charge myHyundai con tariffa FLEX, per ricaricare la vettura presso un network di ricarica in Europa che conta oltre 220 mila stazioni  in 29 paesi.

I PREZZI IN SINTESI

  • Progress 58 kWh RWD: 44.750 euro
  • Innovation 58 kWh RWD: 48.450 euro
  • Innovation 72,6 kWh RWD: 51.950 euro
  • Evolution 58 kWh RWD: 53.250 euro
  • Evolution 72,6 kWh RWD: 56.750 euro
  • Evolution 72,6 kWh AWD: 60.250 euro
Hyundai Ioniq 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
42
31
17
24
VOTO MEDIO
3,4
3.391025
156




Aggiungi un commento
Ritratto di katayama
17 maggio 2021 - 19:20
Tante suggestioni, Giugiaro style e Delta Integrale le prime (for Italians only), ma... Dà veramente l'impressione d'essere immatura, posizionamento a parte. È come fosse un concept finito troppo presto in produzione. Da affinare negli esterni come negli interni. Le neo-presentate Hozon Neta S (joint venture di Baidu e Alibaba, che non scherzano) e Zeekr 001 (Geely, con BYD il miglior costruttore al mondo, il più completo) le fanno pelo e contropelo, e s'affiancano, oltre alla solita Tesla Model 3 (il benchmark assoluto, l'auto da sfidare), a Xpeng P7, Nio ET7 e BYD Han, e in attesa della sedan di Li Auto. Dai coreani m'aspetto molto di più se partono da zero, come con quest'auto e il sub-brand Ioniq. La cosa mi "preoccupa", i cinesi sono veramente forti allora...
Ritratto di Check_mate
17 maggio 2021 - 19:32
“Dà veramente l'impressione d'essere immatura, posizionamento a parte. È come fosse un concept finito troppo presto in produzione.” Sei riuscito a trascrivere esattamente ciò che mi frullava indefinitamente nella testa, senza che fossi riuscito a dargli una forma. Condivido pienamente. Auto immatura da qualsiasi lato la su guardi, sebbene prometta tanto ma ci si poteva e doveva lavorare ancora. Come per molte elettriche in uscita oggi, sembrano buttate nella mischia più per dire “ci siamo anche noi” anziché, invece, come normale risultato finale di un processo produttivo e di progettazione più accurato.
Ritratto di katayama
17 maggio 2021 - 19:54
@Check_mate È ancora il "me too" di Cortese, reso politically correct...
Ritratto di Giuliopedrali
18 maggio 2021 - 08:34
Questa sarà carina per chi ha voglia di farsi vedere e non ha problemi economici ovviamente, quindinuna fascia abbastanza risptretta, però come dice Katayama la vera artiglieria pesante sarà costituita da BYD, Nio, Xpeng, Geely e Zeekr, Hozon etc che proporranno auto del genere più mature a prezzi più concorrenziali e a questi prezzi berline da fiaba : le solite BYD Han, Nio Et7 e Xpeng P7 forse le più avanzate berline di oggi oltre la Tesla 3.
Ritratto di Giuliano Della Rovere
18 maggio 2021 - 09:54
Le cinesi dovrebbero avere un prezzo molto concorrenziale per vincere la diffidenza iniziale e poi dimostrarsi estremamente affidabili, vista la totale assenza di un'eventuale assistenza. A me sembra che i costruttori occidentali non siano rimasti fermi in attesa dell'invasione.
Ritratto di zioesse
18 maggio 2021 - 10:06
Lei le continua a nominare con tanto di meraviglie e successi imminenti già da un bel po, ma poj le vendite non ddcollano nemmeno nella loro cina, e probabilmente fa più numeri una semplice renault zoe in europa. ci sa spiegare il perchè?
Ritratto di Giuliopedrali
18 maggio 2021 - 18:47
Le vendite raddoppiano ogni mese...
Ritratto di Check_mate
18 maggio 2021 - 20:57
Fonte?
Ritratto di katayama
19 maggio 2021 - 00:02
Correggo... Il new-brand Neta di Hozon è finanziato dalla società di Internet security Qihoo 360, mentre Baidu è in joint venture ancora con Geely, e Alibaba lo è con SAIC, e queste ultime producono la Zhiji L7, modello di un altro new-brand da aggiungere alla lista dei competitor di Tesla. Leggo veloce sullo sp mentre sono in giro, 'n then you get that sh...
Ritratto di NITRO75
17 maggio 2021 - 19:22
Toh.....che strano....costa 50000 euro.......
Pagine