NEWS

Hyundai Kona Electric: più autonomia grazie alle gomme

Pubblicato 21 maggio 2020

I pneumatici Michelin Primacy 4 a bassa resistenza di rotolamento consentono di ottenere un'autonomia fino a 35 km superiore.

Hyundai Kona Electric: più autonomia grazie alle gomme

PIÙ KM CON UNA CARICA - La Hyundai aggiorna l’autonomia della sua Hyundai Kona Electric (calcolata secondo lo standard WLTP), che passa da 449 a 484 km (più 35 km), per la versione con batteria da 64 kWh, mentre la variante con accumulare da 39 kWh è ora in grado di percorrere fino a 305 km con una singola ricarica (il precedente valore era di 289 km, quindi l’incremento è di 16 km).

GRAZIE ALLE GOMME - Questa “magia” è possibile grazie all’introduzione dei nuovi pneumatici Michelin Primacy 4, che offrono il vantaggio di una minore resistenza al rotolamento, contribuendo a ridurre il consumo di energia, senza compromettere la guidabilità. Tutte le vetture prodotte a partire dal mese di giugno 2020 saranno equipaggiate con i nuovi pneumatici.

AGGIORNAMENTI 2020 - La Hyundai Kona Electric è stata recentemente aggiornata; l'edizione 2020 migliora il caricatore di bordo, sostituito con uno trifase da 10,5 kW, e il sistema multimediale BlueLink, che può contare su uno schermo di tipo touch da 10,25 pollici e sui servizi che consentono di gestire l’auto da remoto. È ordinabile in Italia a prezzi che partono da 38.300 euro per la versione Xprime con batteria da 39,2 kWh (43.300 euro quella da 64 kWh), fino ad arrivare a 49.100 euro per la Excellence disponibile esclusivamente con accumulatore da 64 kWh.

LA DOMANDA CRESCE - Per fronteggiare l’incremento della domanda di veicoli elettrici, da marzo 2020 la casa ha avviato la produzione della Hyundai Kona Electric anche nello stabilimento in Repubblica Ceca, aumentando anche quella dello stabilimento di Ulsan, in Corea del Sud. La Hyundai, nel 2020, produrrà in totale oltre 80.000 unità di veicoli a zero emissioni per l’Europa, tra cui la Kona Electric, la Ioniq elettrica e la suv a idrogeno NEXO.

Hyundai Kona
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
135
92
45
36
65
VOTO MEDIO
3,5
3.52547
373


Aggiungi un commento
Ritratto di Zot27
21 maggio 2020 - 21:16
Sono contrarissimo agli pneumatici a bassa resistenza di rotolamento. Penalizzano la frenata tipo fermarsi dopo 45 metri a 100 all'ora invece di 40-42. Ma i Primacy 4 sono pazzeschi. Non hanno difetti, e addirittura durano 'troppo'
Ritratto di neuropoli
22 maggio 2020 - 07:37
meglio se durano "troppo"!
Ritratto di ste74
21 maggio 2020 - 21:21
Solito festival delle cifre... solite frottole delle autonomie dettate dai protocolli NEDC e WLTP... per automobilisti polli... forse andando a 30 in città, a 60 fuori e 90 in autostrada ti ci avvicini.
Ritratto di Zot27
21 maggio 2020 - 22:11
Non è proprio così: questa, solo in città, ad andatura normale, non certo 30 (che poi sarebbe una media non male in città trafficate), supera agevolmente i 600km di autonomia
Ritratto di neuropoli
22 maggio 2020 - 07:36
@Zot27: per efficienza, Hyundai e kia sono seconde solo a Tesla. Se la usi solo in città i 600 km sono fattibili se usata con determinate accortezze (clima spento ecc.)
Ritratto di marcoluga
22 maggio 2020 - 22:11
Mi pare che la Niro sia superiore anche a Tesla, tra l’altro. Non è bellissima ma molto razionale. Ammetto di provare un gran piacere che la Niro sia più efficiente della Tesla M3, non per l’auto ma per il barlafüss che la vende.
Ritratto di pikkoz
22 maggio 2020 - 15:49
Veloce controllo a Quattroruote che sottopone tutte le vetture a test in condizioni di guida reale ha misurato una autonomia media di 425km a fronte di un dichiarato 449km e in citta' ben 551km, tutto questo prima del adozione di pneumatici a basa resistenza di rotolamento ( e a quanto sembra un erogazione piu' rilassata della coppia a basse andature percge' nella versione attuale e' facile far pattinare le ruote). Direi che 600km di autonomia cittadina sono piu' che fattibili, polli o no
Ritratto di neuropoli
23 maggio 2020 - 07:44
un risultato a dir poco sorprendente, ma sai qual è il "toccasana" di quest'auto? la pomp.a calore che è mega efficiente.
Ritratto di 82BOB
21 maggio 2020 - 23:09
È fondamentale ottimizzare la vettura, e quindi anche le gomme, per garantire la massima percorrenza, aldilà del tipo di propulsione!
Ritratto di Giuliopedrali
22 maggio 2020 - 08:57
Dalla prova della rivista concorrente Quattroruote sui consumi reali di qualunque auto in vendita in Italia il record di costi di esercizio più bassi l'ha stabilito la Hyundai Ioniq electric, più basso di qualunque utilitaria diesel o a metano (che poi a metano ci sono 5 modelli ion tutto). Per curiosità la peggiore in assoluto (come in tutto) è la solita jeep Grand Cherokee Trailhawk che consuma esattamente un pò di più di 2 Porsche Cayman da 350 cv messe insieme o se preferite quasi 4 Aygo a benzina, poveri noi...
Pagine