NEWS

Il filtro antiparticolato anche per i freni

27 aprile 2019

La tedesca Mann+Hummel ha messo a punto un filtro che assorbe le particelle nocive emesse nelle frenate.

Il filtro antiparticolato anche per i freni

FINO ALL’80% IN MENO - Il particolato è una sostanza tossica per l’organismo, perché talmente piccola e leggera da muoversi nell’aria e penetrare nei polmoni. Il particolato può essere di originale naturale (a causa di incendi o eruzioni vulcaniche) o artificiale, come risultato della combustione di carburante. Anche i freni delle auto emettono particolato, perché lo sfregamento delle pastiglie contro i dischi crea micropolveri composte anche da esso. Una soluzione al problema arriva dalla società tedesca Mann+Hummel, che ha messo a punto il Brake Dust Particle Filter, un filtro da montare sul disco freno che secondo le stime dell’azienda può assorbire fino all’80% del particolato emesso durante le frenate (guarda il video qui sotto).

VICINO ALLA “FONTE” - Il Brake Dust Particle Filter è alloggiato dentro una calotta, montata alla sommità del disco nel caso delle automobili. Il posizionamento è ideale, spiega la Mann+Hummel, perché il filtro si trova vicino alla pinza e quindi può assorbire il particolato vicino alla “fonte”, senza che i suoi fumi vengano dispersi nell’ambiente. Il Brake Dust Particle Filter è composto da una piccola rete in metallo, che fa da telaio a un materiale filtrante in grado di assorbire le polveri nocive e stoccarle in piccole pieghe, simili a sacchetti. Il filtro ha una durata in linea con le pastiglie dei freni, ha superato svariati test di frenata e di utilizzo (anche con la pioggia e la neve) e pesa in tutto circa 500 grammi. Il sistema è studiato per tutte le vetture, comprese ibride ed elettriche.

PRESTO SULLE AUTO IN VENDITA? - L’idea di un filtro antiparticolato per freni viene presa in considerazione dai costruttori di automobili, anche se le attuali norme anti inquinamento non tengono conto delle emissioni di particolato al di fuori di quelle del motore. Fra i primi a testarlo c’è la Volkswagen, infatti alcuni esemplari di Golf sono stati fotografati durante delle prove con il Brake Dust Particle Filter.





Aggiungi un commento
Ritratto di Santhiago
29 aprile 2019 - 11:56
Sia chiaro che non mi riferisco a te nello specifico, e non voglio fare prediche a nessuno, ma solo far riflettere su come le nostre decisioni, che riteniamo razionali, siano in realtà spesso ingannate dal modo in cui ci vengono raccontate o vendute
Ritratto di Wikowako
29 aprile 2019 - 18:29
L'auto elettrica nell'immediato sposta l'inquinamento (dalla macchina alla centrale termica che ha prodotto l'elettricità), e per il futuro lascia l'incognita dello smaltimento di milioni e milioni di batterie esauste. Sinceramente pretenderei più garanzie su tutto il ciclo "inquinante" prima di gettarmi a capofitto su questa tecnologia, che è accettabile finché le auto elettriche sono poche, ma che rischia di essere devastante in un prossimo futuro. Anche una centrale nucleare sul momento ti libera dagli idrocarburi o dal carbone, ma poi c'è da gestire le scorie, e non è per niente semplice.
Ritratto di Angi0203
2 maggio 2019 - 09:25
egregi tutti, colgo l'occasione e mi permetto alcune esternazioni off-topic fra il serio ed il faceto riguardo alle mode alimentari. Parliamo di fatti. 1. L'evoluzione non è riuscita in milioni di anni a produrre un solo erbivoro intelligente (il che non vuol dire, che il carnivoro sia automaticamente intelligente). 2. come sopra per i quadrupedi (il che non vuol dire che Il fatto di essere bipedi sia un segno sicuro di intelligenza!) 3. il fatto di che uno cuocia prima quello che poi mangia è senza dubbio una caratteristica legata all'intelligenza. Buona giornata a tutti i vegani.
Ritratto di Santhiago
4 maggio 2019 - 21:40
Parliamo di fatti dunque, non di luoghi comuni infondati. Sei andato off topic dal tuo stesso off topic.
Ritratto di Rikolas
27 aprile 2019 - 23:14
Siamo alla follia, ci manca solo che ci dicano di non respirare più per no emettere CO2. Invece di pensare ai problemi SERI di questo povero mondo (malattie, guerre, genocidi,persecuzione dei cristiani), siamo concentrati sui "particolari", sulle ca..te di Greta e dei sui seguaci "gretini", sui filtri antiparticolato e sulle ca...te elettriche. Siamo destinati all'estinzione, non abbiamo più un briciolo di cervello da far funzionare. Avanti con i filtri ecologici sui freni, che grande innovazione questo 2019, i bambini del centr'africa staranno saltando si gioia per questa grande notizia!
Ritratto di Gordo88
28 aprile 2019 - 02:09
Penso che i grossi problemi umanitari ci siano indipendentemente da queste novità nel settore automotive... pastiglie che emettono meno polveri esistono già( penso alle ceramiche) ma ben venga un modo per ridurre ulteriormente le emissioni di particolato.
Ritratto di Alfiere
28 aprile 2019 - 10:38
1
"persecuzioni dei cristiani". Non avevo dubbi guarda.
Ritratto di ForzaItalia
29 aprile 2019 - 08:51
Persecuzioni dei cristiani e "gretini" mi hanno fatto spaccare dal ridere lo ammetto ahahaha
Ritratto di deutsch
28 aprile 2019 - 15:08
4
Il ministro dell'ambiente c'entra poco con genocidi e guerre. Ad ognuno il suo problema
Ritratto di UnAltroFiattaro
28 aprile 2019 - 00:11
Prodotto perfetto per non far sporcare di ferodo i cerchi in lega... :p
Pagine