NEWS

Il rimorchio che regala più autonomia all’auto elettrica

22 luglio 2015

L’idea che viene dalla Francia non è nuova, ma ora pare che stia per trovare un’applicazione concreta.

Il rimorchio che regala più autonomia all’auto elettrica
500 KM IN PIÙ - La società francese EP Tender da un paio d’anni ha messo a punto un sistema tanto semplice quanto banale per aumentare sensibilmente l’autonomia delle auto elettriche. In pratica si tratta di portare al seguito dell’auto un generatore installato su un piccolo rimorchio appositamente realizzato e ovviamente “cablato” con l’auto. Il motore termico sul rimorchio genera corrente che viene utilizzata per ricaricare le batterie della vettura consentendo appunto di viaggiare a trazione elettrica anche fino a 500 km. 
 
VERIFICA PRATICA - La novità è che la EP Tender sta organizzando un test su strada della durata di un anno per 50 vetture, per verificare il buon funzionamento del sistema e la sua praticità. Nella logica degli ideatori, il rimorchio/generatore è stato pensato per essere noleggiato dall’automobilista quando gli è indispensabile la maggiore autonomia, senza cioè imporre l’acquisto del dispositivo. In questo modo, è il ragionamento della EP Tender, i costi da sostenere sarebbero più bassi rispetto all’acquisto di una vettura ibrida ricaricabile.
 
MOTORE TATA - Il rimorchietto ha un peso di 200 kg, con una lunghezza di 1,2 metri. All’interno della sua “carrozzeria” trova posto un motore a scoppio di 600 cc derivato da quello della Tata Nano e un serbatoio di 35 litri di benzina. Il fatto di poter funzionare  a regimi statici e non variabili come nelle auto con motore a benzina, consente di controllare al meglio la combustione e i consumi. Non solo, la EP Tender ha messo a punto e brevettato un sistema originale per rendere agevole la guida in retromarcia del rimorchio, ciò per rendere il suo impiego accessibile a tutti.
 
SOSTEGNO PUBBLICO - Il 7 luglio il creatore della la EP Tender ha ricevuto un riconoscimento dalla PFA, cioè l’ente della Filiera dell’automobile francese di cui fanno parte i costruttori francesi, l’industria della componentistica e tutto il mondo della distribuzione. Il PFA è stato creato nel 2009 per sostenere la ricerca nel settore dell’automotive e della mobilità. Oltre a ciò la EP Tender ha anche avuto un contributo di 200 mila euro nell’ambito delle iniziative di sostegno dello Stato alle piccole e medie imprese per la ricerca. Così come un contributo di 940 mila euro lo ha ricevuto dall’Unione europea. Proprio il finanziamento europeo permetterà alla EP Tender di realizzare sei esemplari del rimorchio-generatore e di avviare la fase di test su strada all’inizio del 2016, mettendo a disposizione i rimorchietti per il noleggio, con l’obiettivo di aumentare il numero di rimorchi fino appunto a una cinquantina.


Aggiungi un commento
Ritratto di luigi sanna
26 luglio 2015 - 02:01
5
Ecco... Lo sapevo... Sono rientrato ora, e che cosa trovo? Il numero 7.... Tranquillo, il mio era un consiglio... Sicuramente non rispondo io, di questo ne sono certo. Chiudo che ora ho cose più piacevoli da fare... Spero di no trovare altre banalità. Questo è il mio ultimo, numero 7...
Ritratto di supermax63
26 luglio 2015 - 02:08
Ma Lei pensa veramente di essere una persona così speciale?Poco ma sicuro è solo pieno di boria ed aria fritta con la quale può ricaricare i Suoi condizionatori e il fotovoltaico Buonanotte e Sogni d'oro
Ritratto di luigi sanna
26 luglio 2015 - 12:45
5
Ancora? E basta.... Numero 7, basta.... Cerca altre distrazioni.
Ritratto di supermax63
26 luglio 2015 - 13:04
Agente 007 e basta con questo numero 7...si deve essere incantato il disco !!!
Ritratto di roger82
23 luglio 2015 - 09:00
un idea davvero stupida.... oltre ad essere inestetica.... Questo è la dimostrazione che le auto elettriche sono totalmente inutili in quando hanno un autonomia molto scarsa dopo ore e ore di ricarica.... Se la renault avrebbe fatto una zoe IBRIDA a buon prezzo avrebbe stra-venduto più delle yaris ibride... Perciò dico meglio le ibride (termico + elettrico) che le fott*te elettriche da giocattolo.... Mi chiedo: ma quelli della Renault nn si vergognano a proporre un idea del genere??? ma perchè nn mettono un motore ibrido allragando la gamma della motorizzazione??????????? mah!
Ritratto di acterun
23 luglio 2015 - 10:25
Se serve un motore a benzina per produrre l'energia, i vantaggi economici ed ecologici (sempre che ce ne siano) dell'auto elettrica dove finiscono? Oltretutto con un rimorchio il limite di velocità ammesso in autostrada si riduce a 90 km/h (anche se vedendo in giro pare che pochi lo sappiano) e non è proprio comodo.
Ritratto di apm
23 luglio 2015 - 13:39
Momento momento, un rimorchio abbassa i limiti di velocità, non un carrello appendice (quei rimorchi piccolini per farti capire) che viene considerato come parte integrante dell'auto e non un veicolo a parte (come una roulotte o un semirimorchio). Se questo rientrasse nella categoria O1 non comporterebbe alcun abbassamento del limite di velocità.
Ritratto di osmica
23 luglio 2015 - 16:23
1) Con un rimorchio non e' detto che il limite di velocita' venga ridotto. Esistono i carelli appendice, che in sostanza, sono parte integrante della vettura trainante. In questo caso, il carello elencato, rientra nella categoria 01 (per autoveicolo trainante - trattore- di massa a vuoto superiore a 1000 kg -ca. 1500kg la Zoe - 2,50 m di lunghezza, compresi gli organi di traino, 1,50 m di larghezza, 600 kg di massa complessiva a pieno carico) 2) I vantaggi economici ed ecologici sono scritti nell'articolo. Il generatore ha un motore di bassa cilindrata e lavora a giri costanti, aumentando l'efficienza e riducendo lo spreco 3) in autostrada un rimorchio, che non rientra tra i carelli appendice, il limite di velocita' e' di 80km/h (anche se pochi lo sanno...)
Ritratto di monodrone
23 luglio 2015 - 10:58
Che sia a favore dell'elettrico ormai lo sanno tutti. Questa però la trovo una tavanata pure scomoda. Avranno certamente preso grossi incentivi statali, venderanno cinque carrelli in croce e poi dichiareranno fallimento dalle cayman. Per l'autonomia esistono da anni le long-range. Questa idea è inutile.
Ritratto di Claus90
23 luglio 2015 - 12:23
A me sembra una cafonata per studiare l'autonomia delle batterie non è certo un carrello ad essere di aiuto, ci vogliono batterie piccole leggere poco ingombranti ma molto molto potenti, bisogna lavorare lavorare lavorare a me non convincono affatto questo tipo di auto, mi stanno convincendo le ibride, e spero che bmw faccia nuovi passi avanti con auto ad idrogeno che mi convincono più dell'elettrico.
Pagine