NEWS

Il successo VW diventa occupazione

28 dicembre 2012

Rispetto a cinque anni fa gli addetti del gruppo Volkswagen sono aumentati in modo vertiginoso.

Il successo VW diventa occupazione

IN GERMANIA E NEL MONDO - Il gruppo Volkswagen cresce nella produzione e nelle vendite ma non solo. Al centro di un apposito comunicato l’azienda ha voluto porre l’andamento positivo dell’occupazione. A fine novembre i lavoratori del gruppo erano 550 mila nel mondo, di cui 249 mila in Germania. Ciò significa che rispetto a cinque anni c’è stato un aumento di circa il 70%. Nel 2007 il gruppo VW occupava infatti 325 mila persone. 

NUOVI MARCHI - Il dato non deriva esclusivamente dalla creazione di nuovi posti, ma è conseguenza delle diverse acquisizioni che il gruppo ha fatto nel corso del quinquennio: Porsche, MAN, Scania, Ducati. I lavoratori per così dire “acquisiti” sono stati 125 mila, mentre 100 mila sono stati i posti creati. Da notare che circa 30 mila dei nuovi posti di lavoro è stato creato in Germania. Il trend di crescita si coglie anche nella variazione rispetto al 2011, quando gli occupati nel mondo erano 502 mila nel mondo e 220 mila in Germania. 


Aggiungi un commento
Ritratto di DaveK1982
31 dicembre 2012 - 10:52
7
audi, skoda, porsche, seat ecc... in pratica onsiderando solo i marchi capogruppo Toyota e Volkswagen.
Ritratto di Porsche
31 dicembre 2012 - 11:02
skoda satellite ? Sono Vw al 100%. Audi che vende il doppio di Lexus non conta ?
Ritratto di DaveK1982
31 dicembre 2012 - 12:14
7
intendevo considerando solo toyota (senza lexus, scion ecc...) e volkswagen (senza audi, skoda ecc...)
Ritratto di Porsche
31 dicembre 2012 - 10:45
ti dimentichi che i giapponesi avevano già più fabbriche prima.
Ritratto di DaveK1982
31 dicembre 2012 - 10:55
7
perché producono più auto :)
Ritratto di Porsche
31 dicembre 2012 - 11:03
come globale, non per aree di mercato dove inseguono i tedeschi, come è sempre stato. Senza considerare i margini, sempre dietro. Se pensi che i giapponesi siano i primi fallo pure, ma quando anche la stampa lo dovrà scrivere poi vediamo.
Ritratto di Porsche
31 dicembre 2012 - 09:24
Io penso che esistono delle priorità. La prima di tutte è la redditività. Vw, a differenza di Toyota, non ha alcuna intenzione di rinunciarvi. Già guadagna di più vendendo meno auto, da almeno 3 anni. Questo dovrebbe bastare per dire che non importa produrre uno sterminato numero di auto, ma i numeri si fanno da altre parti. Alla Vw, già a partire dal 2010 non serviva vendere più auto di toyota, perchè già faceva più soldi. Voglio sapere gli utili fatti da Toyota in quest'anno per capire quanto abbia premuto sull'acceleratore della rincorsa sfrenata per riposizionarsi alla vetta e quanto no. La differenza di Toyota e GM che i giapponesi se lo possono permettere gli americani assolutamente no. Il bello di Vw è che avanza in modo molto più pesante, ma lentamente, a riprova del fatto che vuole sfuggire a questa rincorsa allo sfracello in atto dai due concorrenti. Toyota, si è dimostrata essere uguale a GM. Questa è la mia considerazione finale, sempre con il riservo di quantificare i suoi utili. Alla fine della fiera la notizia della risalita della china di toyota in così breve tempo è tutta pubblicità a suo favore. Bisogna vedere quanto gli sia costato però. Sono convinto però che Vw abbia guadagnato di più.
Ritratto di Zack TS
31 dicembre 2012 - 13:02
1
si ma l'anno scorso non vedevi l'ora di vedere la vw nella "corsa allo sfracello per il primo posto" e ora fai finta che è una cosa che non conta......vabbè lasciamo perdere, ti lascio alle tue convinzioni......buon anno ;-)
Ritratto di Silvio Dante
28 dicembre 2012 - 16:44
vado a lavorare in hitlerlandia pure io.
Ritratto di mustang54
28 dicembre 2012 - 16:48
2
che accarezza la Golf, vuoi diventare la mia fidanzata? :) Volkswagen è Volksarbeiten...
Pagine