NEWS

Incentivi per le auto 2021: già “bruciati” il 43%

Pubblicato 12 febbraio 2021

Nella categoria delle vetture con emissioni da 61 a 135 g/km, dei 250 milioni disponibili ne restano, ad oggi, 143. Meno richiesti quelli per le ibride ed elettriche.

Incentivi per le auto 2021: già “bruciati” il 43%

LE AUTO TRADIZIONALI - Gli incentivi statali per l'acuisto di auto nuove vengono richiesti con sempre maggior frequenza dagli automobilisti. Lo dicono i numeri: a meno di un mese dall’inizio delle prenotazioni da parte delle concessionarie (il 18 gennaio) i fondi messi a disposizione dalla Legge di Bilancio 2021 per l’acquisto di auto con emissioni di CO2 tra 61 e 135 g/km sono stati già utilizzati per il 43%. Infatti dei 250 milioni disponibili per questa fascia ne sono rimasti, ad oggi, 143. In essa infatti rientrano la maggior parte delle vetture tradizionali dai prezzi più abbordabili, sia con motori diesel che con motori a benzina. Molto meno richiesti gli incentivi per l’acquisto di vetture con emissioni di CO2 tra 0 e 60 g/km, che di norma sono le più costose elettriche e ibride plug-in. In questo caso dei 120 milioni a disposizione fino alla fine del 2021 ne sono rimasti la maggior parte, 107. 

GLI IMPORTI DEGLI INCENTIVI - Ricordiamo che i contributi statali, che devono essere richiesti dai concessionari e quindi trasferiti agli acquirenti sotto forma di sconti, sono diversi a seconda che si rottami o meno una vettura.

Veicoli di categoria M1 - Contributo Ecobonus

  

Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4

Senza rottamazione

Emissioni <= 20 g/km

€ 6.000

€ 4.000

Emissioni > 20 g/km e <= 60 g/km

€ 2.500

€ 1.500


La Legge di Bilancio 2021 ha previsto, per gli acquisti dal 1° gennaio 2021 un ulteriore bonus subordinato allo sconto del venditore di 2.000 euro se l’acquisto è con rottamazione e 1.000 euro se l’acquisto è senza rottamazione. Nella tabella qui sotto gli importi.

Veicoli di categoria M1 - Legge di bilancio 2021

 

Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5 e immatricolato prima del 1° gennaio 2011. N.B. per le fasce di emissioni comprese tra 0-60 g/km di CO2 è possibile rottamare fino alla classe Euro 4

Senza rottamazione 

Per chi acquista (e successivamente immatricola) in Italia

Emissioni <= 20 g/km

€ 2.000

€ 1.000 

1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021

Emissioni > 20 g/km e <= 60 g/km

€ 2.000 

€ 1.000 

1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021

Emissioni > 60 g/km e <= 135 g/km

€ 1.500

NA

1° gennaio 2021 e fino al 30 giugno 2021





Aggiungi un commento
Ritratto di NicolaPicchi
19 febbraio 2021 - 18:26
1
Il rischio dpf io c'è l'ho normalmente anche due volte nel tragitto mi-roma. A Firenze si accende avaria e devo fermarla cinque minuti per farlo spegnere. E a volte a Settebagni si riaccende di nuovo. Ho valuotato BMW, Audi e Mazda. Mi sono accordato per la giapponese che e' tra le ultime disponibili in Italia con motore a gasolio. Peccato un po la tinta, ma il prezzaccio era da prendere o lasciare. Sono così contento di essermi liberato la questa ca.. o di coreana che se si potesse organizzerei una festa. Nicola.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
12 febbraio 2021 - 18:53
Secondo me con gli incentivi attuali ci guadagnano solo i concessionari e non chi compra. Mi spiego: a fine 2015 acquistai una delle prime benzina euro 6 rottamando una euro 3. Ebbi uno sconto secco di 4.000 euro del solo concessionario e senza incentivi statali (sarebbero stati addirittura 5.000 se avessi optato per il finanziamento) ed era una vettura vendutissima (6 mesi di attesa per averla - per modelli meno appetiti scontistica addirittura maggiore). Oggi per la stessa vettura con rottamazione statale lo sconto finale per chi acquista sarebbe minore (ovvero 1.500 statale e 2.000 concessionario!!! -2.000 euro li guadagna il concessionario perchè invece di 4.000 euro ne sconta solo 2.000!!!).
Ritratto di MS85
12 febbraio 2021 - 22:12
Lo sconto di 2000 (che in realtà è 2.440) del concessionario è quello minimo, non quello imposto. Infatti tipicamente non è quello che viene applicato.
Ritratto di Roomy79
12 febbraio 2021 - 23:00
1
Hai centrato il punto e una pagliacciata fatta sempre coi nostri soldi
Ritratto di ConteBerengario
14 febbraio 2021 - 22:34
Esatto
Ritratto di Moreno M
13 febbraio 2021 - 11:40
Nella rivista cartacea di alvolante, listino nuovo, le emissioni riportate per i vari modelli di CO2 sono NDEC o WLTP? Non si capisce
Ritratto di MS85
13 febbraio 2021 - 19:01
In teoria dovrebbero essere passati al WLTP, anche perché il NEDC è definitivamente estinto con il primo gennaio di quest’anno.
Ritratto di Moreno M
15 febbraio 2021 - 09:04
In teoria dovrebbe essere. Ma nella pagina di presentazione dei listini scrivono che se è in corsivo è WLTP, se in stampatello NDC. Ma francamente i numeri in corsivo non si distinguono dai stampatelli. La redazione può chiarire? Sarebbe importante x capire chi ha diritto agli incentivi
Ritratto di mmikege
16 febbraio 2021 - 15:09
Si hanno notizie dell'ecoincentivo del 40% per isee fino a 30.000? Cosa bisogna aspettare? Che finiscano i fondi?
Pagine