Infiniti Q50 Eau Rouge, vuole fare la cattiva

3 gennaio 2014

La Infiniti esporrà al prossimo Salone di Detroit questa versione sportiva della berlina Q50.

Infiniti Q50 Eau Rouge, vuole fare la cattiva
IL VOLTO SPORTIVO DELLA Q50 - La Infiniti ha diffuso le foto ufficiali della concept car Infiniti Q50 Eau Rouge che sarà esposta all’imminente salone di Detroit, da 14 gennaio prossimo. La proposta è una declinazione sportiva della berlina a quattro porte recentemente introdotta sul mercato: la Infiniti Q50. Riferimento esplicito al mondo delle corse è il nome della vettura: l’Eau Rouge è una curva della pista belga di Spa, una delle più celebri e spettacolari del “circus” della Formula 1. 
 
ISPIRATA DALLA F1 - Nome a parte, il legame con l’ambiente sportivo è molto stretto soprattutto perché i progettisti della Infiniti hanno sviluppato la Q50 Eau Rouge ispirandosi alla monoposto Infiniti-Red Bull, anche con la collaborazione dello staff tecnico del team di Formula 1 Infiniti-Red Bull, quattro volte campione del mondo. 
 
AERODINAMICA E LEGGEREZZA - Un po’ tutta la carrozzeria è stata rivista alla ricerca dell’ottimizzazione aerodinamica, con ampia utilizzazione di componenti in fibra di carbonio. Il risultato è un corpo vettura più largo e più basso (ma le misure non sono state diffuse). In pratica a rimanere immutati sono soltanto il tetto e i profili delle porte. Al “tono” sportivo contribuiscono anche i cerchi in lega da 21” ultraleggeri, lo scarico sdoppiato e l’ampio spoiler posteriore. Ciò detto va anche notato che i designer hanno puntato ad avere un’immagine sportiva ma senza esagerazioni, evitando di rendere esplicita la capacità di grandi prestazioni.
 
 
SONDAGGIO IN RETE - Per quanto riguarda i destini produttivi della Infiniti Q50 Eau Rouge, non ci sono ancora notizie in proposito, ma è probabile si voglia saggiare il gradimento ottenuto dalla proposta per decidere se farne una produzione in serie, sia pure limitata. In tale ottica si spiegherebbe anche l’iniziativa predisposta dalla Infiniti per questa concept car: oltre a presentare la Q50 Eau Rouge al salone di Detroit la vettura sarà al centro di una intensa attività sui social network e internet. Attraverso questi strumenti sarà agevole avere un’idea del gradimento della vettura e quindi eventualmente inserirla in un programma produttivo.
 
CARATTERISTICHE DA SVELARE - Per il momento la Infiniti non fa riferimenti al motore e alle caratteristiche tecniche della Q50 Eau Rouge. Per il motore si può ipotizzare sia il ricorso al V6 3.7 da 320 CV del gruppo (magari potenziato), ma anche una soluzione ibrida con il V6 3.5 e una unità elettrica. E proprio il riferimento alla Formula 1 induce a credere che a prevalere sarà la soluzione ibrida, appunto in sintonia con la tecnologia utilizzata sulle monoposto del campionato del mondo. Appuntamento a Detroit per saperne di più.
Infiniti Q50
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
92
162
151
79
63
VOTO MEDIO
3,3
3.25777
547


Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
4 gennaio 2014 - 09:43
3
Lo credo anch'io, visto che è nella top 10 europea delle auto più vendute!
Ritratto di Flavio Pancione
4 gennaio 2014 - 10:30
7
è da battere alla guida dove è veramente una berlina fuori dal comune in questo ambito (e solo in questo ambito) , non ha un difetto in questo punto di vista. Comunque è davvero bellissima questa infiniti cosi "conciata" , fin ora però mi è piaciuta di più la IS esteticamente.. se non fosse per quel motore ibrido e quell'automatico assurdo.
Ritratto di PariTheBest93
4 gennaio 2014 - 17:22
3
Attenzione! La serie 3 è una berlina premium mica una economica utilitaria, il che dovrebbe far riflettere perché vende cosi tanto... indubbiamente la guida è il suo cavallo di battaglia, ma costa pur sempre parecchio, nonostante la crisi molte persone se la possono permettere...
Ritratto di Subaru_Impreza
4 gennaio 2014 - 17:48
Però in Germania (il principale mercato europeo) la serie 3 è vista non dico come utilitaria ma quasi ... di certo non è considerata come una premium , ma come un'auto normale, seppur ottima. Basta pensare che là c'è più lavoro, più certezza sul futuro, lo stipendio medio è molto più alto che in Italia, alcuni semplicissimi operai prendono tranquillamente 2500€ al mese, le BMW di listino costano addirittura un po' meno, le assicurazioni sono più basse, i carburanti costano meno, le autostrade sono gratuite, il bollo non c'è, queste ultime due cose sono compensate in parte dalla tassa di circolazione. Poi vabbè la tassazione in generale è meno soffocante e le strade non sono disastrate come qui che per coprire una buca usano ancora sistemi del paleolitico, ma questo non c'entra col nostro discorso. In Germania una serie 3 è quasi un'auto da operaio, questo ci deve far riflettere, non pensare che è un'auto da ricchi e che di ricchi ce ne sono ancora molti, perchè uno che è veramente ricco non prende una serie 3.
Ritratto di PariTheBest93
4 gennaio 2014 - 18:37
3
Allora è solo una questione di punti di vista e c'è tanto da riflettere... In madre patria poi ho notato che le auto costano meno, infatti in inghilterra è la ferrari 458 a costare di più della mp4!
Ritratto di Flavio Pancione
4 gennaio 2014 - 18:39
7
La visione dell'auto è molto diversa , in teoria una serie 3 con motori piu piccoli (316-318) con i giusti equipaggiamenti senza strafare non costa poi cosi tanto, o meglio costa meno di quanto si possa pensare. Difatti le immense opzioni aggiungibili sulle tedesche in germania sono vistee come possibilitá di risparmio non come aumento di prezzo.. Inoltre le berline i tedeschi le preferiscono e tendono ad acquistarle piu di noi. In ogni caso penso seriamente che la serie 3 sia il riferimento delle berline nella guida, anche e soprattutto rispetto alle piu grandi che inevitabilmente sono meno agili e piu pesanti.. Ps.. qui si pensa poi alle stupidagini come xeno e chicconerie, li sulla serir 3 sono optional..piccolo esempio.
Ritratto di Flavio Pancione
4 gennaio 2014 - 18:41
7
Gli xeno tutto sommato li trovo utili..
Ritratto di fabri99
4 gennaio 2014 - 18:11
4
Beh, le due cose in un certo senso sono anche collegate. Non credo che così tante persone sceglierebbero la Serie 3 sulle rivali se non avesse niente in più: perciò è da battere, come successo, sì, ma l'origine di quel successo sta anche nella guida, unico aspetto dove la BMW svetta sulle altre premium....
Ritratto di PariTheBest93
4 gennaio 2014 - 18:40
3
Dalla serie "quando la qualità paga", riferito in generale
Ritratto di Beppe74
3 gennaio 2014 - 21:27
E' l'unico marchio che può inserirsi fra le "Classiche Tedesche" Mercedes c - Bmw serie 3 - Audi A4
Pagine