Infiniti QX50: un motore tutto suo

La nuova Infiniti QX50 propone soluzioni tecniche innovative, come il motore a rapporto di compressione variabile.

GRANDE PERSONALITÀ STILISTICA - Al salone di Los Angeles che apre i battenti il primo dicembre viene presentata la Infiniti QX50, suv di 469 cm di lunghezza e con meccanica, dotazioni e finiture di rango. In pratica tutte le carte in regola per essere una protagonista della sfida delle suv di prestigio di dimensioni importanti, cioè le varie Audi Q5, BMW X3, Mercedes GLC e le più recenti Alfa Romeo Stelvio, Volvo XC60 fino alla Jaguar F-Pace. La Infiniti QX50 ha proporzioni che rientrano nello schema dominante della categoria: alla citata lunghezza è abbinata la larghezza di 180 cm e l’altezza di 168 cm. Il tutto su un passo di 280 cm. A caratterizzare la linea sono però i tratti molto netti e incisivi, che rendono l’immagine della vettura notevolmente grintosa, sia pure con eleganza. Elemento di spicco che risalta sopra ogni altro è la calandra, un po’ prominente e di dimensioni vistose, per di più sottolineate e accentuate dalla cornice cromata di larghezza generosa.

TECNOLOGIA AVANZATA - La trazione integrale (esiste comunque anche la versione 2x4) e il sistema 4 Control che rende sterzanti anche le ruote posteriori sono i connotati fondamentali della vettura, che così si annuncia versatile e capace di affrontare anche le situazioni più difficili. Ma l’aspetto tecnico della Infiniti QX50 che si evidenzia di più è probabilmente il motore. Si tratta del 4 cilindri turbo di 1.997 cc a iniezione diretta di benzina che è presenta la particolarità di avere il rapporto di compressione variabile, da 8:1 a 14:1. Una soluzione che si presenta come un esordio su vetture di serie. Il vantaggio pratico offerto da questa tecnologia è che si può ottenere una coppia motrice molto elevata, praticamente in linea con quelle dei propulsori diesel, mantenendo un alto valore di potenza. La Infiniti QX50 dispone infatti di 380 Nm di coppia e 271 CV a 5.600 giri. Per la trasmissione della coppia la nuova QX50 conta su un cambio a variazione continua CVT.

CONSUMI DA RECORD - Così equipaggiata per quel che concerne il motore, la nuova Infiniti QX50 offre prestazioni brillanti e consumi contenuti. In accelerazione la vettura realizza lo scatto 0-100 km/h in 6 secondi nella versione 2x4, mentre la QX50 a trazione integrale paga tre soli decimi in più. La velocità massima è di 230 km/h. Ciò con un consumo di omologazione di 8,7 l/100 km per la versione a trazione anteriore e di 9 l/100 km per la 4x4. Per quel che riguarda il comportamento stradale la nuova Infiniti QX50 promette grande affidabilità e piacere di guida unendo tutti i vantaggi delle quattro ruote sterzanti all’aiuto offerto dal sistema Pro Pilot, che fa parlare di guida semi-autonoma. In determinate condizioni, infatti, il sistema può intervenire sull’acceleratore, sui freni, sullo sterzo.



Leggi l'articolo su alVolante.it