NEWS

Viaggio dentro la nuova Panda

23 giugno 2011

Ecco la prima foto non camuffata della plancia della nuova Fiat Panda. Spiccano gli elementi rettangolari con gli angoli smussati (ricordano un po' la forma dei moderni telefonini). Sulla destra, si intravede una sorta di tascone: era presente nell’antenata degli anni 80.

NON SI È MAI VISTA - Mentre proseguono i test dei prototipi della nuova Panda (qui sotto un’immagine scattata a Torino, in zona Mirafiori), alVolante continua a raccogliere indiscrezioni e informazioni sempre più dettagliate su questa citycar. Dopo le immagini della scocca scattate nella fabbrica di Pomigliano d’Arco (leggi qui la news), siamo entrati in possesso di una foto della plancia definitiva, e che non si era mai vista.

Panda spy foto 2
 

FORME E MATERIALI D’EFFETTO - Rispetto al modello attuale, nell’abitacolo della nuova Panda spiccano la linea ricercata e moderna, e i materiali lucidi. I tre elementi molto incassati del cruscotto (tachimetro a sinistra, schermo del computer di bordo al centro e contagiri a destra) hanno forme rettangolari con angoli smussati, come le icone dei telefonini touch screen di ultima generazione: un richiamo alla tecnologia, che si ritrova anche in altri dettagli, dai comandi del climatizzatore a quelli della radio. Accattivante la palpebra “a onda” sopra gli strumenti: è in materiale lucido, come tutta la cornice della plancia. Nel caso della immagine è bianca, ma potrà essere personalizzata in base all’allestimento, alla tinta della carrozzeria e ai gusti del cliente. 
 

Interni vecchia panda
 

E POI C’È IL TASCONE - Sono parecchi i richiami, ovviamente in chiave moderna, all’abitacolo della prima generazione della Panda (foto qui sopra), quella disegnata da Giugiaro. Anzitutto l’essenzialità delle forme, con il lungo marsupio portaoggetti, un elemento che nella nuova Panda si estenderà solo nella parte destra della plancia. Nella prima foto in alto si nota quanto sia profondo, osservando il foglio piegato al suo interno (l’alloggiamento dell’airbag frontale del passeggero, invece, è ricavato nella cornice lucida). Non mancano, comunque, altri vani in vari punti dell’abitacolo. Ispirata a quelle dell’antenata anche le due bocchette dell’aria nella parte centrale, appena sotto il parabrezza. Tutta un’altra cosa, invece, il volante, dall’impugnatura e dalle razze spesse, quasi da vettura sportiva. Tra l’altro nelle due laterali e nel “cuscino” centrale viene ripreso il tema dei rettangoli smussati.
 

Interni panda attuale
 

ANCORA PIÙ PRATICA DEL MODELLO ATTUALE - Nella nuova Panda, la leva del cambio manterrà la comoda impostazione alta del modello attuale (vedi foto qui sopra). Tutti i comandi sono raggruppati nella consolle centrale, bene a portata di mano, ma hanno un aspetto molto più moderno e curato. Non dovrebbero mancare neppure una presa Usb per collegare chiavette mp3 o quella del sistema Blue&Me, finora riservato a modelli più grandi. I sedili, invece, saranno più sottili per lasciare ampio spazio ai passeggeri seduti dietro, ma ben più comodi degli strapuntini in tessuto e tubi d’acciaio della prima generazione della Panda. Infine, tra i pregi del nuovo modello non mancherà il divano scorrevole, già apprezzato sull’attuale Panda. E in più, c’è lo schienale del sedile del passeggero anteriore reclinabile in avanti, per caricare oggetti molto lunghi.

> Tutto sulla nuova Panda: dai rendering alle foto spia



Aggiungi un commento
Ritratto di 19miki90
23 giugno 2011 - 13:49
2
Dalla foto non sembrano fatti male gli interni, e devo dire é un ottima idea quella della tascona presa dalla vecchia panda... però il volante é abbastanza orribile, troppo tozzo e la radio come qualcuno diceva non é ben raccordata con il resto... anche se bisogna ammetterlo non era facile piazzare li la radio con il tascone di fianco, senza dare un senso di vuoto in quella zona... Vedremo esternamente come sarà :)
Ritratto di Gianluigi74
23 giugno 2011 - 13:56
Da possessore di una panda 4x4 mjet climbing, posso dire che a confronto con l'attuale, questa nuova plancia dà l'idea di un un salto in avanti considerevole in termini di cura e attenzione al design. Per ora complimenti.
Ritratto di audi94
23 giugno 2011 - 14:00
1
non male... aspetto con impazienza le immagini ufficiali...
Ritratto di fandialvolanten.1
23 giugno 2011 - 14:07
La plancia è molto bella, lucida con quei quadrati e rettangoli arrotondati agli angoli...mi ha convinto! Alcuni dettagli della plancia sono i richiami la panda 1° generazione, ma sinceramente, trovo PIU' evidente una certa somiglianza con la plancia della 500, che comunque mi piace molto! Anche a voi sembra così?
Ritratto di m1a2
23 giugno 2011 - 14:18
Francamente si capiva di più dagli schizzi usciti qualche mese fa, che non da questa foto, che però ha il pregio di mostrare come rendano i materiali dal vivo. Mi piace il fatto che abbia mantenuto questo stile minimalista e tecnologico, che hanno solitamente le concept car ma che poi viene sostituito da un aspetto più tradizionale nelle vetture di serie. Non mi piace il cambio in alto e soprattutto il volante, ma apprezzo il fatto che non l'abbiano riciclato dalle altre auto. Temo un po' che questi interni siano però affiancati ad una carrozzeria un po' troppo giocattolo e non all'altezza del modello precedente, ma è presto per dirlo. Credo che se investissero più nelle finiture, nei dettagli e nella qualità degli interni, anche a costo di alzare il prezzo, magari puntando anche su un comparto tecnologico veramente buono (non l'orrido Blue&Me ad esempio, magari unito a park assist, sensori per la collisione, illuminazione LED ecc...) potrebbe diventare davvero una citycar quasi perfetta, seppur lontana dal concetto di Panda originale.
Ritratto di das
23 giugno 2011 - 18:43
Secondo me dovrebbero invece puntare sul prezzo basso diciamo sugli 8000 Euro in modo da non dare fastidio a 500 e alle concorrenti che effettivamente hanno più qualità ma costano di più. La Panda da sempre è una macchina "da fatica" per fare la spesa andare in giro in città, parcheggiare tipo autoscontro ecc.
Ritratto di Franchigno
23 giugno 2011 - 21:11
Altro che alzare il prezzo,la Fiat se vuole veramente ricominciare a vendere deve fare l'esatto contario..Cioè abassare i prezzi dando più acessori altrimenti può chiudere...!!
Ritratto di m1a2
23 giugno 2011 - 21:29
Lo dicevo perché con questo stile secondo me potrebbe davvero puntare a una clientela più esigente, a vantaggio del marchio. Del resto anche la Golf iniziò come utilitaria economica, ora è il punto di riferimento tra le berline compatte. Comunque aumentare gli optional non è una cosa cui, da cliente, sono favorevole. Non sopporto quei marchi che dicono di dare tutto incluso nel prezzo, la vedi in concessionario ed effettivamente sembra non manchi nulla, ma poi si scopre che hanno risparmiato ovunque: sedili scomodi, pulsanti che si premono male o orribili al tatto, cassetti portaoggetti che sbattono, porta USB non compatibile con iPhone o iPod, pessima gestione della rubrica, niente luci di cortesia nelle alette parasole ecc.. A questo punto preferisco un'auto più spartana, ma ben fatta. Onesta insomma.
Ritratto di vaisecco
24 giugno 2011 - 15:27
Come dici tu, sarebbe troppo lontana dal concetto Panda originale... ad es, su un'auto con spigoli vivi lunga meno di 4 metri eviterei di spendere soldi in un park assist. I fari a led sono ottimi, duraturi ed efficienti, ma già i sensori per la collisione, benchè ottimi e utilissimi, non sono prerogativa per auto di questo livello. Piuttosto metterli a disposizione come optional, lasciando ai clienti meno facoltosi la possibilità di acquistare l'auto a poco prezzo nella configurazione base. Per esperienza diretta (è l'auto della mia ragazza) per me il cambio alto è il più comodo che abbia mai usato! De gustibus...
Ritratto di m1a2
24 giugno 2011 - 15:56
Si, mi sembra un ragionamento più che condivisibile. Io comunque parlavo di optional, non della dotazione di serie che per me può anche esser molto più spartana, purché ci sia la sostanza. Del resto il park assist è presente anche sulla Classe A, secondo me farebbe contenti una non trascurabile nicchia di clienti. Con LED non intendevo solo nei fanali (che credo questa Panda avrà...), ma anche l'illuminazione interna, per sottolineare il concetto di auto moderna e tecnologica, magari anche personalizzabile dando la possibilità di cambiarne colore, come le luci d'ambiente Philips. Riguardo al cambio in alto è vero, molti mi dicono che è comodissimo, a me non piace solo per un fattore estetico: se da un lato mi piace l'innovazione e la modernità, dall'altro mi piace che alcune cose restino come sono e il cambio sul tunnel centrale è una di queste... in alto mi sembra una deformità del cruscotto. Anche in questo caso nulla di fondamentale e se decidessi di acquistare un'auto come la panda il cambio non mi farebbe di certo cambiare idea, ma se potessi scegliere, lo preferirei in basso.
Pagine