Jaguar E-Pace: arriva il 2.0 a benzina da 200 CV

Il 2.0 turbo con 200 CV arriva in listino, insieme alle sospensioni adattative e ad un assistente “intelligente” per il guidatore.

PICCOLO MA RAFFINATO - In vendita da inizio 2018, la Jaguar E-Pace si arricchisce di un nuovo motore e dotazioni finora non disponibili. L'aggiunta principale al listino della E-Pace è il motore a benzina 4 cilindri turbo di 2.0 litri, lo stesso già previsto sulla berlina Jaguar XE e altre vetture del gruppo Jaguar-Land Rover: ha 200 CV, è costruito in alluminio e si avvale di alcune raffinatezze tecniche per migliorare l'erogazione della potenza, come ad esempio la turbina di tipo twin-scroll, dove il condotto che porta i gas di scarico nella chiocciola è sdoppiato (a vantaggio del rendimento). Il 2.0 è già ordinabile nelle varianti da 250 CV e 300 CV, che rendono lo 0-100 km/h della suv più entusiasmante: la E-Pace P200 deve "accontentarsi" invece di uno spunto in 8,2 secondi. Il prezzo base per l'Italia della Jaguar E-Pace da 200 CV è di 42.200 euro.

SMART SETTINGS - Insieme al motore della P200 per la Jaguar E-Pace arrivano le sospensioni regolabili Adaptive Dynamics, a cui bastano solo 2 millesimi di secondo per variare il grado di molleggio degli ammortizzatori e quindi far diventare la vettura più morbida o reattiva a seconda del fondo stradale. Il guidatore può selezionare inoltre le modalità Dynamic o Normal: nel primo caso l’auto è più "composta" e maneggevole, nel secondo assorbe meglio le asperità. La terza novità in arrivo si chiama Smart Settings ed è un embrione di intelligenza artificiale in auto. Le abitudini del guidatore vengono monitorate e la vettura è in grado di effettuare alcune regolazioni di climatizzatore, sistema multimediale e posizione di guida in modo autonomo. È possibile creare più profili per i vari componenti, per esempio, di una famiglia (foto qui sopra e video qui sotto), che vengono riconosciuti in base alla chiave e al loro smartphone. Lo Smart Settings rientra all'interno di un pacchetto che comprende anche il navigatore satellitare con aggiornamenti in tempo reale e la connettività ad internet nell'abitacolo.



Leggi l'articolo su alVolante.it