NEWS

Jaguar Land Rover: pronti a cambiare radicalmente

Pubblicato 15 febbraio 2021

Il gruppo inglese Jaguar Land Rover ha presentato l’ambizioso piano che prevede, tra l'altro, la completa riconversione elettrica del brand Jaguar dal 2025.

Jaguar Land Rover: pronti a cambiare radicalmente

DAL 2025 SOLO JAGUAR ELETTRICHE - I prossimi anni saranno di grande cambiamento per la casa inglese di proprietà del Gruppo Tata. Il  ceo della Jaguar Land Rover, Thierry Bolloré (foto qui sotto), ha presentato il piano Reimage, dove viene delineata la strategia globale che cambierà radicalmente la società. Verterà sull’elettrificazione della gamma e su una reinterpretazione moderna del concetto di lusso, che sarà sempre più focalizzato verso il cliente. L’obiettivo è quello di diventare, entro il 2039, un’azienda a zero emissioni di carbonio. Per perseguirlo la Jaguar, a partire dal 2025, sarà convertita all’esclusiva produzione di modelli elettrici. 

NEL 2024 LA PRIMA LAND ELETTRICA - Elettrificazione che interesserà anche la Land Rover, la quale, entro il 2024, presenterà il primo modello a batteria. A questo si aggiungeranno, entro i prossimi cinque anni, sei varianti esclusivamente elettriche che andranno a posizionarsi all’interno delle tre famiglie che comprendono Range Rover, Discovery e Defender. La previsione è che, entro il 2030, il 60% delle Land Rover vendute possa essere elettrica.

 

TRE NUOVE PIATTAFORME - I nuovi modelli della Land Rover saranno costruiti sulla piattaforma e modulare Modular Longitudinal Architecture (MLA), che consentirà di avere motori a combustione interna elettrificati, oltre a varianti interamente elettriche. La Land Rover utilizzerà poi anche l’Electric Modular Architecture (EMA), ossia la piattaforma specifica per i modelli a batteria, che sarà comunque compatibile anche con le varianti ibride plug-in. In tutto arriveranno nei listini sei Land Rover elettriche pure entro i prossimi cinque anni. Ci sarà poi una terza piattaforma specifica per le Jaguar, i cui futuri modelli esclusivamente elettrici saranno costruiti a Solihull, nella contea delle West Midlands.

NIENTE PIÙ XJ - In questo nuovo piano industriale non ci sarà posto per la nuova Jaguar XJ, la berlina di lusso elettrica che era nella fasi finali dello sviluppo e doveva essere presentata quest’anno (qui per saperne di più). Senza dare troppe spiegazioni, e dopo 50 anni di presenza nei listini in varie generazioni, la casa inglese ha annunciato che la nuova XJ non fa più parte del piano prodotti. Non è detto, però, che il marchio XJ non torni in futuro, dopo il 2025. Fino a quella data la Jaguar continuerà con la gamma attuale, senza grosse novità di prodotto.

IDROGENO E SERVIZI - Nel piano industriale c’è anche spazio per l’idrogeno attraverso lo sviluppo della tecnologia a celle a combustibile già in corso, con i primi prototipi che arriveranno sulle strade del Regno Unito entro i prossimi 12 mesi. La casa inglese inoltre punterà molto anche sulla digitalizzazione e sullo sviluppo dei servizi connessi, che includeranno anche il nuovo servizio di abbonamento flessibile Pivotal.

RIORGANIZZAZIONE INTERNA - Oltre agli investimenti, questo ambizioso piano sarà sostenuto da una completa razionalizzazione delle risorse, che comprenderà la chiusura delle infrastrutture non produttive. Gaydon diventerà il nuovo centro decisionale della Jaguar Land Rover. Non sono previste chiudere degli stabilimenti inglesi. Riduzione dei costi che sarà possibile anche grazie all’intensificazione delle sinergie con il Gruppo Tata e con tutte le compagnie associate.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
15 febbraio 2021 - 19:19
Si ma l'elettrico rende affascinante e soprattutto desiderabile una Tesla come una Mercedes, una Jaguar qiuanto una Nio perfino nelle berline, cioè oggi è 100 volte più difficile progettare una Jaguar: tabula rasa elettrificata
Ritratto di zioesse
16 febbraio 2021 - 07:48
Scusi non pre farle le pulci ma nell'articolo della etron sportback ha scritto che le prefrerisce una bmw x6. cioe in fondo l'elettrico non rende tutto affascinante nemmeno a lei per primo. a meno che non intende rende tutto ----poco---- affascinante una tesla come un jaguar o una etron sportback o una nio e a tutte preferisce una x6 :)
Ritratto di Giuliopedrali
16 febbraio 2021 - 16:36
La BMW X6 originale di 12 anni fa ha quasi più fascino vista oggi che all'epoca, e mi sembra di poter affermare che a parte quelle che ho disegnato io ovviamente... Nessuna SUV coupè successiva e oggi ne escono un sacco sia a quel livello, sono tutte confondibili una con l'altra, quella era l'originale la più riuscita, ammiro moltissimo le Nio, però la SUV coupè EC6 è comunque meno attraente della BMW X6 2009, mentre la Es8 disintegra l'attuale X5.
Ritratto di Voltaren
16 febbraio 2021 - 17:28
@pedrali: solite insalate di parole senza senso: X5 e ES8 non sono nemmeno concorrenti. In tutto e per tutto, la concorrente della cinese è la Tesla X.
Ritratto di Giuliopedrali
16 febbraio 2021 - 19:22
Non mi interessa esattamente se sono concorrenti, comunque per un designer sono la stessa categoria: dimensioni prezzo, la ES8 vince a mani basse sulla X5 come su altre sul tipo, mentre la X6 di 12 anni fa vince sulla EC6 ma anche sulle ultime E-tron Audi a mani basse.
Ritratto di Voltaren
16 febbraio 2021 - 19:27
Non ci interessa cosa non le interessa e lei non è un designer. Le sue frottole sono confinate al campo delle sue personalissime quanto opinabili considerazioni personali, come tutto quel che scrive qui!
Ritratto di Giuliopedrali
16 febbraio 2021 - 19:47
Il design è una scienza esatta, miliardi di volte più di qualunque scienza, basta mettere due auto a fianco e ne guarderai solo una...
Ritratto di Voltaren
16 febbraio 2021 - 19:58
Il design le è estraneo e i suoi modi di operare qui nel sito pedissequamente erronei, fasulli, incoerenti.
Ritratto di Ennio78
15 febbraio 2021 - 19:20
Fanno bene a concentrarsi sull'elettrico per differenziarsi dagli altri marchi con motori tradizionali. Del resto sono stati tra i primi con l-Pace a mettere sul mercato un auto full electric da mettere in concorrenza a Tesla e forse qualche vantaggio lo possono sfruttare. Continuare la battaglia con berline contro BMW Audi e Mercedes si e' dimostrato tempo perso. Sara' interessante vedere cosa faranno con l'idrogeno, campo dove Tesla non vuole giocare. Se l'evoluzione tecnologica delle celle ad idrogeno sara' più veloce di quella delle batterie si apriranno scenari interessanti.
Ritratto di RubenC
15 febbraio 2021 - 20:32
1
"Se l'evoluzione tecnologica delle celle ad idrogeno sara' più veloce di quella delle batterie si apriranno scenari interessanti." Assai improbabile.
Pagine