Jaguar: i piani fino al 2022

Le due novità più importanti saranno la J-Pace, una suv rivale della Porsche Cayenne, e la prossima XJ che sarà solo elettrica.

TANTE NOVITÀ - Al pari di altre case automobilistiche dalla vocazione sportiva, come ad esempio Alfa Romeo e Maserati, anche la Jaguar si è rilanciata grazie a modelli lontani dalle sue tradizioni: le suv e le crossover. I numeri di vendita sono emblematici in tal senso, visto che la suv media F-Pace ha raccolto nel 2017 quasi la metà degli ordini complessivi (70.000 su circa 160.000). La Jaguar intende cavalcare questa tendenza e ha previsto di lanciare altre vetture alte da terra, stando alle indiscrezioni riportate dal sito internet del settimanale inglese Autocar, che ha fatto il punto sulle novità attese nei prossimi, dopo aver parlato con “insider” della Jaguar.

NEL 2020 J-PACE - Dal 2016 ad oggi sono arrivate le suv F-Pace, la più piccola E-Pace e la crossover elettrica I-Pace. Nel 2019 dovrebbe arrivare il restyling della F-Pace e in quell’occasione anche una versione ibrida con batterie ricaricabili. La nuova generazione della F-Pace sarebbe già in lavorazione per un debutto nel 2022. Ma la vera novità sarà la Jaguar J-Pace, una suv più grande, con dimensioni simili a BMW X5, Mercedes GLE e Porsche Cayenne, ovvero circa 490 cm, basata molto probabilmente sulla piattaforma in alluminio della Range Rover Sport.

NEL 2019 LA XJ SOLO ELETTRICA - Il costruttore inglese non intende però mettere “da parte” le berline e le coupé, i suoi modelli più rappresentativi e che incarnano meglio le sue caratteristiche di dinamismo e sportività. Il prossimo anno dovrebbe debuttare l’altra grande novità, la prossima generazione della berlina di lusso Jaguar XJ, che sarà un modello con il solo motore elettrico e la parte meccanica derivata dalla I-Pace. Le future generazioni delle berline XE, XF e della sportiva F-Type, dovrebbero essere confermate, nonostante le vendite non entusiasmanti: la XE ha raccolto circa 19.000 ordini l’anno scorso, meno rispetto ai 25.000 del 2016 e ai 170.000 della rivale Mercedes C. Questi modelli però rappresentano l’”anima” della Jaguar e per questo motivo non dovrebbero essere eliminati.



Leggi l'articolo su alVolante.it